Festa dei Sapori Nostrani 2012 al Palasele

SAPORI NOSTRANI AL PALASELE” di Eboli. 14 e 15 dicembre 2012,  ore 20.00, festa delle tipicità della Valle del Sele, con degustazione, musica, canti e balli, con Tonuccio e la sua folk Band.

Organizzata dalla Proloco con il patrocinio del Comune e dell’Unione delle Pro-loco d’Italia tutti alla Festa delle tipicità per gustare a tavola: Cavat’ a quatt’ ret’ cu i vruoccl’; cicoria cu o pane vutat’; Ciauliell’; Patan cu i corn e crap’; cucozz’ zuccarina cu i fasul’; con vino e tanta musica.

EBOLI -Il Natale si avvicina e c’è voglia di feste, feste vicino al camino con le famiglie e feste insieme agli altri, tra quelli che non conosci o che magari conosci ma che non capiterebbe mai di condividere un tavolaccio e gustare piatti semplici ma straordinariamente pieni di sapori. Insomma una festa popolare, di quelle come si dice “cafone” ma che tutti cercano, perché solo in quelle feste si dimentica tutto, ci si libera dei pensieri e dei problemi.

La Festa dei “SAPORI NOSTRANI AL PALASELE” è proprio quelle sendazioni vuole trasmettere: convivialità, sapori nostrani e musica popolare e folk. E allora tutti al Palasele il 14 e 15 dicembre 2012, alle ore 20.00, a partecipare alla festa delle tipicità della Valle del Sele, nel corso della quale gustare ricette semplici, composte da elementi semplici e genuini, prodotti tipici, che combinati bene, secondo le ricette tradizionali tramandate da madre in figlia, ancora oggi fanno leccare i baffi e non solo a chi li assaggia. Piatti tipici  che riescono a tenere vivo genuinità e sapori, tradizione e storia. Il confronto con quella nouvelle coucine di cui i maestri cuochi da don Alfonso a Vissani non riescono a pareggiare se non cercare di nobilitarle per “evitare” di reggere il confronto, rivisitandole e presentandole in maniera più coreografica.

Cavati a quattro dita con i broccoli; cicoria con il pane cotto; il mitico Ciauliello; patate con i peperoni rossi secchi; zucca gialla con i fagioli; e… e tanto tanto vino. C’è da scommettere, i sapori saranno così intensi e così buoni che nessuno saprà fare a meno del bis e dopo qualche bicchiere di vino si ballerà e si canterà con la musica popolare e folk di Tonuccio e la sua Band.

Altro che festa “cafona”, tutti piatti, come si dice che vanno d’avanti al Re, per dire che sono talmente buoni da meritarsi la mensa regale.

La Proloco don Donato Paesano, tra l’altro, ha voluto contribuire ad allietare le festività natalizie, oltre che con la Festa dei “SAPORI NOSTRANI AL PALASELE”, con una serie di altri appuntamenti sempre con il patrocinio del Comune di Eboli:

  • dicembre dalle ore 11-13 e dalle 16-22 – Mercatino di Natale: arte, artigianato, dolci tipici, etc….. etc… SCUOLA ELEMENTARE VINCENZO GIUDICE.
  • Nei giorni 8-9-13-16-18-22 dicembre ore 19,30 TOMBOLA SFIZIOSA in collaborazione con “Comitato Paterno 2” C\o sede Comitato Paterno 2 Via Massajoli – Scuola Media “Pietro da Eboli”
  • XXVI dicembre MMXII – CAMMINATA NEL TEMPO – “un tuffo nel passato per ritrovare le radici”– IN COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE NUOVA EBOLI: passeggiata nel “Centro storico e visita ai conventi di San Francesco, San Pietro alli Marmi e Sant’Antonio. Dedicata a tutti quelli che per lavoro hanno lasciato Eboli e vi ritornano per celebrare il Natale in famiglia.

………………………………………..  …  ………………………………………..

Eboli, 11 dicembre 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. si potrebbe almeno sapere se è un evento a ingresso libero oppure a pagamento???? e poi in contemporanea Inaugurazione Cilento Village il 15, Mille Fiori il 16… fate tutto in 3 giorni….dicemvre è lungo non era meglio farla in giorni diversi? cmq in bocca al lupo

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente