1° Concorso Nazionale Artistico-Letterario “Carlo Levi”

Primo Concorso Nazionale Artistico–letterario “Carlo Levi”  2012/2013. Il 12 maggio 2013 le premiazioni.

Ai Primi classificati della Sezione Artistica e della Sezione Letteraria, il Premio Provincia di Salerno e il premio Città di Eboli di 500 € ciascuno. Il Sindaco di Eboli Melchionda: “Una iniziativa prestigiosa e di grande interesse che rinnova il ricordo di Carlo Levi”.

Concorso Carlo Levi-D’Alfonso-Melchionda-Gaeta-Martucciello-Cariello-Sorrentino

EBOLI – Questa mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Eboli, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Primo concorso nazionale artistico – letterario “Carlo levi” 2012/2013.

Hanno preso parte alla presentazione: gli studenti del Liceo Classico “E. Perito” accompagnati dalla professoressa Nunzia Pendino e dal preside Giuseppe Sorrentino, la professoressa Maria Rosaria D’Alfonso in rappresentanza del Liceo Scientifico “A. Gallotta”, la presidente dell’associazione culturale “Luigi Gaeta” Rosaria Gaeta, il consigliere provinciale Massimo Cariello, il consigliere comunale Tarcisio Di Cosmo,  l’assessore alla Cultura Liberato Martucciello e il Sindaco di Eboli Martino Melchionda.

.

Il prestigioso concorso è stato organizzato dall’associazione culturale “Luigi Gaeta” con il patrocinio della Regione Campania, della Presidenza del Consiglio Regione Campania, della Provincia di Salerno, della Provincia di Matera, del comune di Torino, del comune di Grassano e del comune di Aliano, dell’Università Federico II di Napoli, dell’Università di Salerno – Dipartimento delle Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione, della fondazione Giorgio Amendola “Carlo Levi” Torino, dell’associazione Culturale Grassanum, del Centro Nuovo Elaion, del Museo Archeologico di Eboli, del Lions Club Giffoni Valle del Picentino, del Lions Club Eboli – Battipaglia Host e dall’ associazione  Liberart.

Il concorso si articola in due sezioni: letteraria (saggio breve, poesia e altre opere letterarie); ed artistica (disegno, pittura, scultura, video documentario, fotografia e arti contemporanee). Tutte le prove verteranno sul seguente argomento: l’avventura umana e storico – politica di Carlo Levi, mirabilmente descritta nel suo romanzo capolavoro “Cristo si è fermato ad Eboli”.

Il premio è rivolto agli studenti delle scuole superiori e delle facoltà universitarie della Regione Campania, Basilicata e del Piemonte. Al lavoro classificatosi vincitore per la sezione Letteraria sarà assegnato il premio “Provincia di Salerno” di 500 euro; al lavoro, invece, vincitore per la sezione Artistica sarà assegnato il premio “Città di Eboli” di 500 euro. I secondi e i terzi classificati delle due sezioni avranno diritto ai premi offerti dagli sponsor.

I rappresentanti di tutti gli istituti e ogni singolo partecipante riceveranno attestati di credito che ricorderanno la partecipazione al concorso. La serata finale di ringraziamento per la partecipazione, di premiazione e consegna delle targhe si svolgerà presso il  Museo Archeologico di Eboli il 12 maggio 2013.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione del concorso è intervenuto l’assessore alla Cultura Liberato Martucciello: Oggi siamo qui a presentare un importante concorso dedicato alla figura di Carlo Levi, voluto con grande tenacia e spirito di abnegazione da Rosaria Gaeta, che tra tante difficoltà, ha portato avanti con impegno ed orgoglio il suo progetto.

Carlo Levi rappresenta una figura importantissima per il nostro territorio, per quello che ha scritto e ha dipinto, per questo ho voluto portare in aula consiliare alcuni dei quadri di Levi che custodiamo nell’ufficio del Sindaco. Egli è giunto nel profondo sud perché costretto al confino da una dittatura. Eboli non ha mai spezzato il legame con Levi, che appartiene a pieno titolo al nostro immaginario collettivo, e questa splendida iniziativa ha il grande merito di rinnovarne il ricordo.”

.

“ E’ oggi presente – ha affermato il preside del Liceo Classico Giuseppe Sorrentinouna rappresentanza degli studenti accompagnati dalla professoressa Pendino, sempre pronta a sostenere e promuovere iniziative di questo tipo, favorendo la partecipazione degli alunni.

Ringrazio il Comune di Eboli, l’associazione Gaeta, la Provincia di Salerno e quanti hanno offerto il proprio contributo per realizzare un concorso di rilievo nazionale al quale il Liceo Classico intende partecipare. Carlo Levi ha dato grande notorietà alla Città di  Eboli, e con questa iniziativa onoriamo, soltanto in minima parte, questo debito.”

“Sono onoratadichiara la professoressa Maria Rosaria D’Alfonso di essere presente in rappresentanza del liceo scientifico di Eboli. Si tratta di un evento importante, di grande valore non solo letterario ed artistico, ma anche storico-antropologico. Il libro di Levi è una sapiente descrizione del Mezzogiorno del nostro passato, un Mezzogiorno desideroso di riscattarsi, ricco di talenti e di aspetti da valorizzare.”.

“Dopo la conferenza stampa tenutasi  alla Provincia di Salerno – interviene il consigliere provinciale Massimo Carielloprendo parte con molto piacere alla presentazione di una iniziativa di tale spessore che rappresenta una grande scommessa. Rosaria Gaeta è riuscita a costruire, con la sua tenacia, una rete di collaborazioni che hanno portato alla realizzazione di un concorso che rappresenta lo strumento migliore e più efficace per promuovere la Città di Eboli, il suo turismo, soprattutto quello di tipo scolastico. Mi auguro che i ragazzi raccolgano l’invito a partecipino in massa, a loro spetta il compito di tracciare il nostro futuro.”

“L’associazione Luigi Gaetadichiara la presidente Rosaria Gaetaha voluto con forza giungere alla realizzazione di questo omaggio a Levi. Ringrazio tutti, L’Amministrazione Comunale, la Provincia di Salerno, tutto lo staff e  l’Elaion, uno sponsor necessario per portare ulteriormente in alto l’iniziativa.

Ringrazio il dottor Guido Sacerdoti, nipote di Carlo Levi e presidente della Fondazione Carlo Levi di Roma, dal quale ho ricevuto tutta la sua vicinanza e una splendida lettera di auguri per la buona riuscita del concorso, in tempi così difficili per la cultura nel nostro Paese.

Il concorso vede protagonisti i giovani. A loro rivolgo l’accorato invito a leggere il libro di Carlo Levi, a riscoprire la sua figura e la sua opera. L’iniziativa mira soprattutto a questo. Un ringraziamento particolare va alle giovani ragazze che oggi, in conferenza stampa, indossano abiti preziosissimi dell’ottocento, realizzati dalla sartoria del Centro Elaion grazie alle fotografie fornite dal Museo Archeologico nazionale di Eboli.”

A riguardo è intervenuto il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “La Città di Eboli avvia un importante percorso, si realizza un sogno, immaginato da tempo, che oggi diventa realtà, grazie all’impegno dell’associazione presieduta da Rosaria Gaeta, al sostegno delle istituzioni e degli sponsor.

Carlo Levi rappresenta una importante figura unificante, che mette insieme Eboli ad Aliano. Egli ci lega a quella parte di Mezzogiorno, la Basilicata, che conserva nel suo aspetto esteriore tutto il suo passato e la sua tradizione. Sono felice di questa iniziativa, soprattutto perché si rivolge ai giovani, e rinnova l’importanza del ruolo degli insegnanti. Ringrazio tutti i presenti, e, in particolare modo, corre l’obbligo di citare il patrocinio concesso dalla Provincia di Matera e l’accorata lettera di apprezzamento che mi è giunta da parte del Sindaco di Torino Piero  Fassino.

Eboli, 15 dicembre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente