26 milioni di euro per alcuni Ospedali del salernitano

Finanziati per 26 milioni di euro dal Commissario ad Acta per la Sanità della Regione Campania Stefano Caldoro, degli Ospedali dell’Asl Salerno.

Squillante: Ringrazio il Presidente Caldoro per l’attenzione rivolta alle nostre strutture. Significa che la Giunta Regionale ha fiducia nel lavoro che questa Direzione strategica aziendale sta portando avanti”.

ASL Salerno Via Nizza

ASL Salerno Via Nizza

SALERNO – L’Ufficio stampa dell’ASL Salerno ha comunicato che  con decreto numero 5 del 14 gennaio 2013 emanato dal Commissario ad Acta della Regione Campania on.le Stefano Caldoro, pubblicato sul BURC n. 4 del 21 gennaio 2013 è stato approvato il piano di investimenti del Comparto sanitario. Nel contesto della distribuzione delle risorse sono stati identificati cinque interventi prioritari che in particolare riguardano i Presidi Ospedalieri di Pagani, Scafati, Vallo della Lucania, Sapri, Polla e Battipaglia, nel dettaglio le risorse sono così distribuite:

Comune

Titolo

Descrizione

Costo

Ministero

Regione

95%

5%

Pagani Adeguamenti impiantistici e antincendio P.O. Tortora di Pagani Intervento volto all’adeguamento funzionale e normativo degli impianti e antincendio

500.000,00

475.000,00

25.000,00

Scafati Lavori di riconversione del P.O. Scarlato di Scafati in struttura ad indirizzo riabilitativo L’intervento  prevede l’adeguamento impiantistico (gabbia di faraday, l’adeguamento dell’impianto di condizionamento ed elettrico) e l’adeguamento funzionale degli spazi, nonché interventi per abbattimento barriere architettoniche.

3.600.000,00

3.420.000,00

180.000,00

Vallo Lucania Adeguamento impiantistico e normativo della sede P.O. Vallo della Lucania Lavori di sistemazione impianti elettrici, idrici e tecnici copertura sale operatorie di Ostetricia e Ginecologia

6.000.000,00

5.700.000,00

300.000,00

Sapri Adeguamento impiantistico e normativo della sede P.O. Sapri L’intervento prevede l’integrazione di un gruppo elettrogeno da 1000 Kva, di un terzo trasformatore mt/bt, nonché di un gruppo di continuità  statica inverter da 120 Kva autonomia 60’. Sistemazione aree esterne.

5.000.000,00

4.750.000,00

250.000,00

Polla Completamento della Sede P.O. di Polla Completamento di fabbricato esistente e funzionante. I lavori previsti sono quelli di completamento delle opere già realizzate con il finanziamento art.20, L.67/88, 1 fase.

6.829.137,98

6.487.681,08

341.456,90

Battipaglia Adeguamento impiantistico e funzionale del P.O. di Battipaglia Lavori di adeguamento degli impianti elettrici, idrici, termici e antincendio nonché opere di adeguamento funzionale degli spazi interni

4.428.000,00

4.206.600,00

221.400,00

TOTALE

 €       26.357.137,98  €         25.039.281,08  €          1.317.856,90

 

Tali interventi rientrano nella programmazione di cui all’articolo 20 legge 67/88 che erano stati inizialmente esclusi dagli interventi di riammodernamento strutturali e tecnologici.

“L’attenzione rivolta alle nostre strutture – dichiara con soddisfazione il direttore generale Antonio Squillantesta a significare che la Giunta Regionale ha fiducia nel lavoro che questa Direzione strategica aziendale sta portando avanti. Ringrazio il Presidente Caldoro per l’attenzione che ha dato al nostro territorio e garantisco fin da ora che seguiremo passo dopo passo l’iter amministrativo per far sì che le opere possano essere realizzate nel più breve tempo possibile in maniera da poter soddisfare sempre al meglio i bisogni di salute dei cittadini”.

Un piano di investimenti del Comparto sanitario che non tiene minimamente conto del famoso Ospedale Unico della Valle del Sele che dovrebbe iaccorpare l’Ospedale di Battipaglia, Eboli, Oliveto Citra, Roccadaspide, così come gli stessi presidi Ospedalieri sono costretti ad operare in maniera rimaneggiata in mancanza di personale medico ed infermieristico, o in assenza di macchinari importanti per il funzionamento degli stessi.

Salerno, 24 febbraio 2013

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Complimenti ai politici ebolitani….

  2. ..E IL NOSOCOMIO EBURINO,DALL’ELENCO MI SEMBRA ASSENTE,NONOSTANTE I DISTRETTI SUL TERRITORIO STESSO? LO TROVO SCONCERTANTE!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente