Salerno: V Edizione Premio Leonardo per la divulgazione scientifica

Mercoledì 24 aprile 2013, ore 16.30, Auditorium Salerno Energia, Via passaro 1, Salerno: V Edizione del Premio Leonardo.

Organizzato dall’Associazione di astrofili “croce del Sud”, il 5° Premio Leonardo si pone come obiettivo di favorire la Ricerca e la divulgazione scientifica. La 1^ edizione del Premio Leonardo risale al 2008.

.

SALERNO – Mercoledì 24 aprile 2013, alle ore, 16.30, presso l’Auditorium Salerno Energia, in Via passaro 1, di Salerno si svolgerà la V Edizione del Premio Leonardo, organizzato dall’Associazione di astrofili “croce del Sud” e si pone come obiettivo quello di favorire la Ricerca e la divulgazione scientifica.

L’Associazione “CROCE DEL SUD” nasce nel 1997 dalla smisurata passione di alcuni giovani salernitani per le scienze e le materie ad esse connesse. L’intento – si legge nel sito ufficiale – e il principale obiettivo dei soci è rappresentato dal desiderio di divulgare in maniera semplice e comprensibile il sapere scientifico, liberando la materia, considerata dai più ostica ed incomprensibile, da quella veste rigida ed impenetrabile, pur lasciandone intatta l’austerità di cui essa necessita.

Matematica, Fisica, Astronomia, Biologia, Geologia, Scienze Naturali, Chimica ed altri termini del genere hanno da sempre creato nella maggior parte delle persone una rispettosa repulsione nei confronti di materie che dovrebbero essere alla base del sapere umano; repulsione dovuta probabilmente anche al metodo non congeniale di insegnamento all’interno delle istituzioni scolastiche a tutti i livelli.

In particolare tale gruppo si costituisce con l’intento di progettare e realizzare lo start-up di quello che potrebbe essere un Museo della Scienza e della Tecnica di nuova generazione e concezione. Vari sono i modelli su cui l’associazione si basa per modellare un punto didattico divulgativo unico nel suo genere: il Museo “La Vallette” di Parigi, il Deutsche Museum di Monaco, l’Exploratorium di San Francisco e lo Smithsonian Institution di Washington, tutte strutture con le quali la Croce del Sud ha avuto interessanti contatti.

Nel 1998 l’attuale presidente dell’Associazione, Antonio Vincensi, instaurò un contatto diretto con lo Smithsonian Institution nella persone del responsabile affari esterni dr. Brian Le May. Successivamente il progetto approdò a Monaco dove, nel luglio del 2000, alcuni membri dell’associazione si recarono per concordare un rapporto di collaborazione tra il colosso museale tedesco ed il nascente centro salernitano. Il progetto venne minuziosamente e diligentemente ideato a tal punto da attirare l’attenzione di Piero Angela il quale subodorando l’alta valenza dell’iniziativa accettò di ospitare presso la redazione di Superquark a Roma il Presidente dell’Associazione per discutere dell’aspetto culturale dell’idea.

Varie sono state le adesioni di enti locali quali la Salerno Energia S.p.A., l’EPT di Salerno, l’Azienda di Soggiorno e Turismo, la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Salerno ed alcuni istituti bancari della provincia, concedendoci il loro incondizionato appoggio. Purtroppo, un totale disinteresse da parte delle amministrazioni pubbliche, attente a ben altre faccende, ha costretto i soci ad abbandonare momentaneamente la progettazione della struttura espositiva. Nel frattempo la “Croce del Sud” ha continuato la sua attività di divulgazione scientifica organizzando incontri e manifestazioni a tema.

Nel 2001 sono state promosse alcune visite in siti adatti all’osservazione del cielo notturno attraverso telescopi didattici e professionali, ricevendo un gran consenso di pubblico sia giovane che meno giovane.

Nel 2002 ha organizzato incontri e studi sul progetti S.E.T.I. (Search of ExtraTerrestrial Intelligence) suscitando molta curiosità ed interesse verso un argomento non noto a tutti.

Nel dicembre del 2004, in occasione della pubblicazione del libro di Antonio Vincensi “L’Uomo (e)’ l’Universo” edito da Armando Editore di Roma, l’associazione ha organizzato una serata dedicata all’astronomia, con proiezioni e dibattiti sull’argomento. L’iniziativa ha avuto una grande eco anche grazie all’intervento dei media locali che hanno saputo ben pubblicizzare l’evento.

Nel 2005, in occasione del doppio anniversario dedicato alla morte di Albert Einstein e alla formulazione della sua prima teoria sulla relatività, la “Croce del Sud” si è vista impegnata presso le scuole del territorio salernitano per la divulgazione degli studi di uno dei più grandi geni della fisica del secolo scorso. Attraverso una programmazione di interventi mirati, i membri dell’Associazione hanno avuto il piacere di incontrare classi delle scuole elementari e medie per diffondere la conoscenza dello scienziato che ha rivoluzionato la fisica moderna.

Nel 2008 è stata indetta la prima edizione del PREMIO LEONARDO per la divulgazione scientifica e la prima edizione del concorso letterario nazionale “PREMIO IPAZIA – Creatività&Scienza“.

………………………………  …  ………………………………..

.

.

…………………………………….  …  ………………………………………

.

.

Salerno, 13 aprile 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente