Smarra e il Cimitero: Un binomio da chiarire, secondo il PD di Pontecagnano

Lanzara: Il Consigliere Smarra e il cimitero: non è di sua proprietà! E’ un binomio da chiarire.

Il Consiglierer Smarra si identifica come delegato al Cimitero del Sindaco Sica. Forse crede che il Cimitero sia un bene di sua proprietà?! Con arroganza impone direttive e incidere su scelte e modalità causando disagio a chi assolve al proprio lavoro.

Giuseppe-lanzara

Giuseppe-lanzara

PONTECAGNANO – Il capogruppo del PD al consiglio comunale di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, chiede chiarezza sull’assidua quanto ingiustificata “presenza” del consigliere comunale Francesco Smarra presso il cimitero sito in località S. Antonio.

Giuseppe Lanzara anticipa anche l’assunzione di eventuali provvedimenti qualora venga riscontrato che, senza autorizzazione e nomina alcuna, il consigliere sopra menzionato si identifichi, come molti cittadini riferiscono, quale delegato del Sindaco Ernesto Sica ed in sua vece svolga funzioni di controllo sul lavoro svolto dai dipendenti comunali e dalle ditte private ivi operanti. In virtù di questo fantomatico potere affidatogli, con arroganza impone direttive e si arroga il diritto di incidere su scelte e modalità causando di fatto un notevole disagio a chi assolve  legittimamente il proprio lavoro.

In particolare, Giuseppe Lanzara pone a Francesco Smarra i seguenti quesiti:

cimitero pontecagnano

cimitero pontecagnano

Lei è realmente stato incaricato di occuparsi del cimitero? Può un consigliere o un assessore comunale, anche delegato, sostituirsi al dirigente di settore nelle sue funzioni? Un consigliere o un assessore comunale delegato al cimitero, anche ammesso che Lei lo sia, non dovrebbe interessarsi dello sviluppo e della programmazione del cimitero, proporre e predisporre atti di indirizzo politico per rispondere alle innumerevoli richieste di nuovi spazi, tutelare le aziende e l’indotto che lavora nel rispetto delle regole per creare migliori condizioni per tutti? Oppure, come Lei pare vada facendo, un consigliere ha il potere di impartire ordini ai dipendenti comunali e di creare solo cavilli ed inciampi? E’ possibile far effettuare in “libero arbitrio” lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria alla sede del Cimitero senza rispettare alcuna procedura burocratica? Il trattamento riservato a ditte e lavoratori considerati come nemici (politici) e non come organismi capaci di determinare lavoro ed occupazione ha come unico risultato quello di far perdere competitività alle poche imprese rimaste sul territorio.

Ed infine: se Lei non ha ricevuto alcun titolo o delega nel “dirigere” e “coordinare” le funzioni del cimitero di Pontecagnano Faiano a che pro, e con il beneplacito di chi, svolge queste attività?

Forse Smarra crede che il cimitero sia un bene di sua proprietà?! Bene: o cambierà idea oppure starò anche io lì piantonato al cimitero ma non per comandare e dirigere, (ne tantomeno per diventare un cipresso) ma per capire meglio e di preciso la funzione e le finalità della sua assidua ingerenza”.

Il capogruppo Giuseppe Lanzara, unitamente agli altri consiglieri comunali del Pd, auspica dunque risposte immediate e trasparenti, attraverso le quali far emergere le prime verità su un’amministrazione stracolma di insidie, segreti e contraddizioni.

La “Fiera dell’illegalità e dell’anarchia” è ormai finita. Per il bene dell’intera comunità si lasci spazio all’ordine, alla trasparenza ed al rispetto dei ruoli assegnati, nel più breve tempo possibile e con la dovuta onestà dinnanzi ai cittadini.

Pontecagnano, 13 settembre 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente