E’ nato a Eboli il “Movimento Popolare per il Cambiamento”

Si è costituito a Eboli un nuovo contenitore politico. Nasce il “Movimento Popolare per il Cambiamento”. Il coordinatore è il giovane Dario Landi.

Il nuovo sodalizio nasce dalla fusione delle esperienze dei Movimenti: Cristiano Lavoratori di Eboli e Cambiare Insieme. Tra gli aderenti: Gioia, Visconti, Russo, Busillo, Salimo, Gigantino, Albanese, Re, C. Landi, Galdi, Langone, Rinauro, Laudati.

Dario Landi

Dario Landi

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Mertedì 19 novembre 2013 si è costituito a Eboli un nuovo contenitore politico, chiamato “Movimento Popolare per il Cambiamento”: la sua formazione è il frutto dell’incontro di due esperienze già presenti sul territorio cittadino, il Movimento Cristiano Lavoratori di Eboli e il movimento civico Cambiare Insieme. Nella stessa seduta l’Assemblea dei soci ha votato le cariche interne: nel ruolo di Coordinatore Dario Landi, mentre come componenti del Direttivo: Gaetano Gioia, Anna Visconti, Loredana Russo, Carmine Busillo, Ada Solimo, Giampiero Gigantino, Rita Albanese, Vito Re, Carmela Landi, Mario Galdi, Emanuele Langone, Luca Rinauro, Guglielmo Laudati.

.

Il dibattito su obiettivi e linee programmatiche è stato subordinato ad una condivisione di aspetti valoriali che dovranno rappresentare le direttrici dell’azione politica, come l’identità Cristiana e la tutela della persona e della famiglia, nonchè i principi di sussidiarietà, solidarietà, meritocrazia, legalità, libertà ed uguaglianza.

Il nostro punto di riferimento sarà il Partito Popolare Europeo, quindi con una collocazione nello scacchiere politico volta al Centro e nella nostra Città alternativi all’attuale amministrazione di sinistra.

Noi contrastiamo ogni forma di accentramento, burocratizzazione, assistenzialismo e di presenza ingiustificata ed eccessiva dell’apparato pubblico: l’effettivo primato della persona e della famiglia, la valorizzazione delle associazioni, l’incoraggiamento dell’iniziativa privata, la salvaguardia delle minoranze e la sburocratizzazione. L’ente pubblico deve esercitare solo una funzione di supplenza nel caso di gravi squilibri e di ingiustizia sociale.

Strettamente collegato alla sussistenza c’è la partecipazione, che si esprime in una serie di attività in cui il cittadino contribuisce alla vita culturale, economica, sociale, politica della comunità cui appartiene: questo è un dovere da esercitare in modo responsabile e in vista del bene comune.

Gli ebolitani sono stanchi, non possono più accettare che la propria città venga depredata, svuotata, assoggettata a clientele che hanno sbriciolato completamente la fiducia nelle istituzioni. Pertanto ci candidiamo a rappresentare tutti coloro che vorranno contribuire ad un reale e concreto cambiamento della Città.

Noi cristiani non possiamo giocare la parte di Pilato, lavarci le mani, non possiamo: dobbiamo immischiarci nella politica perchè la politica è una delle forme più alte di carità perchè cerca il bene comune. I laici cristiani devono lavorare in politica. (Papa Francesco)

Eboli, 22 novembre 2013

13 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. partiamo male……anzi andiamo di male in peggio. landi e busillo, giovani che dovrebbero dare l’esempio, dopo vari cambi di casacca approdano alla corte del Cariello ex rifondazione comunista….a voi il giudizio

  2. …se i giovani seguono i vecchi,caro Strianese,ha ragione lei,vi è una voglia di cambiamento anagrafico nella politica, che non significa ovviamente anche sostanziale,poi questa nostalgia vetero-democristiana,di centrismo,cioè sto al centro e mi butto,come il portiere di football,dove va la palla alla bisogna…
    PENSO CHE SIA UN FATTORE CULTURALE A DOVER ESSERE SANATO!!!!!

  3. Per giorgio strianese anche se mi dispiace molto dirlo sono daccordo con te…..sono tutti bravi giovani ma si comportano e parlano peggio dei vecchi o forse sono il loro megafono….però almeno rispetto a quelli di adesso (ginetti,fido….) questi carielloboys sono un po più preparati e non vogliono solo fare politica per altri motivi…..basta leggerre il currivulum e il 730 dei consigliere nuovopsi per capire cosa dico….comunque sia nel primo che nel secondo caso non ci vuole moltissimo….

  4. Non conosco personalmente nessuno degli aderenti a questo “nuovo contenitore” che si propone soprattutto la sburocratizzazione pubblica e il rilancio dell’iniziativa privata.
    Ma se l’unico merito è la giovane età anagrafica e se il loro sport preferito è il cambio di casacca, allora veramente si parte male.
    E’ vero, papa Francesco ha rivolto ai laici cristiani l’appello di impegnarsi in politica per il bene comune e non per quello personale.
    Ora se l’approdo di questo movimento sembra essere la corte cariellana, non vi si intravede niente di nuovo né di promettente per le giovani generazioni

  5. Ragazzi andate avanti, la Città ha bisogno di giovani che antepongono l’interesse della comunità a quello personale, con delle IDEE nuove (a dispetto di ciò che esiste oggi in Città). P.s. Giorgio strianese io non ricordo cambi di casacca, mi sembra siano stati sempre coerenti nel centrodestra, e poi non ho letto nulla riferito a Cariello. Comunque evitiamo attacchi a priori e mettiamoli alla prova, altrimenti faremo il gioco di chi amministra oggi in malomodo la Città.

  6. @michele: sai dov’è nato questo movimento?!?!
    Da quello che scrivi sembra di no allora te lo dico io: all’interno della sede del Nuovopsi di eboli sopra il bar rifrullo in piazza repubblica…..ti scrivo anche l’indirizzo così puoi controllare.
    Prima di parlare informati….oppure sei già informatissimo ed allora il nuovo che avanza!! 🙂

  7. Ma quanti criticoni ci sono in questi commenti… Ma dove sta scritto che stanno con Cariello e poi lui cento volte meglio di tanti che stanno amministrando adesso: se questa è la linfa che sta con lui, ma ben venga !!! Uaglù nun pnsat a nisciun, so tutt mmrius: iat annanz !!!

  8. Io credo molto in questa nuova leva: anzi fossero tutti come loro i giovani impegnati in politica, saremmo certi che il futuro sarebbe migliore. Poi mi piace molto che abbiano un’identità precisa: sono alternativi al centrosinistra (ergo sono di centrodestra, visto anche il richiamo al PPE!), quindi non fanno le bandierine buttandosi sul carro del vincitore. Bene così !

  9. Per Giorgio, Legionario, Stefano e altri,
    mi stupisce vi siano tante critiche nei confronti di questi giovani, e mi dispiace che, anziché plaudire all’iniziativa, si vuole necessariamente atichettarli per sminuire la loro iniziativa.
    Se siano o meno orientati verso il centro-destra o che siano legati al Nuovo Psi o a Cariello, intendendo come legame, magari anche la condivisione di un progetto, che potrebbe essere quello di mirare a partecipare e vincere le elezioni prossime amministrative, non c’é proprio niente di male.
    Non hanno mica costituito un sodalizio criminale. Sono tutti bravi giovani e sono brave persone anche quelli che non sono più tanto giovani e figurano nel direttivo del Movimento.
    Il fatto di voler stare insieme e di volerlo comunicare, dimostra che sono alla ricerca di una propria identità, semmai bisognerebbe aiutarli a crescere e sperare si dedichino ai problemi con la genuinità che hanno i giovani, e aspettando naturalemte di conoscere le loro idee, i loro progetti e come intendono perseguirli, ci riserveremo di dare dei giudizi più approfonditi e più pertinenti.
    E’ vero, l’essere giovani non è un requisito, o almeno non è il solo o il principale requisito perché ci si meriti rispetto, è semmai mostrare la propria autonomia di giudizio e la propria capacità di essere critici e nel contempo propositivi rispetto ai temi politici e sociali, indipendentemente dal “partito preso”.
    Lasciamo che crescano e magati aiutiamoli a farlo, ma solo se concediamo loro la nostra fiducia possono sperare in seguito di meritarsela.
    Piuttosto mi preoccuperei e mi chiederei: Perché proliferano i movimenti e le associazioni? Sicuramente perché i luoghi che dovrebbero consentire a tutti di poter stare insieme, impegnarsi e discutere, sonosbarrati e sono poco praticabili.
    In bocca al lupo

  10. ADMIN NON SBAGLI,E AUGURO IL MEGLIO A ‘STI RAGAZZI,MA IL GUAIO PALESE PURTROPPO E’ CHE IN ITALIA LA POLITICA VIENE VISTA DA TROPPO TEMPO COME UN SOTTERFUGIO PER SISTEMARSI,TROVARE IL”POSTO”,FARE CARRIERA CON LE “CHIACCHIERE”,TANTO CHI SI RICORDA SE SONO STATO O MENO COERENTE CON LE SCELTE INIZIALI,COSI FAN TUTTI..
    ADMI,COME TU DICESTI UNA VOLTA IN UN TUO SAGACE INTERVENTO,LA POLITICA E’ PASSIONE,COMPETENZA E NON QUESTIONE ANAGRAFICA,AALTRIMENTI PROGETTI GATTOPARDESCHI SONO SEMPRE IN AGGUATO..
    CMQ AUGURI,IL TEMPO VI GIUDICHERA’ DAI COMPORTAMENTI E LE SCELTE CHE FARETE!

  11. Per The Dandy,
    hai ragione, spesso il partecipare nasconde anche altre intenzioni, e purtroppo anche tra i giovani ci sono quelli che già sanno cosa vogliono e per perseguirlo farebbero i falsari, ma ce ne sono per fortuna tanti altri che ragionano con il cuore, con la passione, con l’onestà intellettuale e con la generosità che solo chi è moralmente dotato sa dare, noi auguriamoci che siano tutti così, salvo poi a tirar le somme.
    Come in tutte le casistiche, che interessano anche i giovani, su 100 persone, ce ne saranno 2 che sono ladri, tre che sono imbroglioni,4 che hanno problemi di relazioni e così via senza escludere il pedofilo, il vizioso e via dicendo, ma la società si difende e lo fa con le regole.
    Sai quale è la differenza tra l’uomo etico e quello morale?
    il primo sa che non si ruba; il secondo non ruba.
    Al posto del runbare si potrebbe mettere qualsiasi altra cosa, il concetto non cambia.
    Grazie per i tuoi interventi
    Massimo Del Mese

  12. no….no…no… non c ‘ è la faccio a zittirmi ….. devo parlare . Se questo vuole essere il nuovo, io personalmente preferisco l’originale . CARMELO RICANDIDATI MI BUTTERç NEL FUOCO PER TE . evviva . COME RIMPIANGO BETTINO, GIULIO,AMINTORE, PALMIRo . eTC ETc. Questo busillo dopo aver fatto, in due tre anni, un tour partitico ,adesso vorrebbe riciclarsi…giovani che puzzano di bruciato. non me ne vogliate ma…

  13. AVVELENATA,MI RICONOSCO NELLE TUE PAROLE,MEGLIO GLI ORIGINALI,CHE ALCUNI CLONI POCO ORIGINALI,ALMENO V’E’ COERENZA!!!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente