Presto a S. Cecilia di Eboli un Forum delle Associazioni

“Camminare insieme per il bene comune” è il tema dell’incontro convocato dal Presidente dell’Associazione “Cambiamo S. Cecilia” Maratea, per riunire tutte le Associazioni del territorio.

L’iniziativa dell’Associazione è volta ad unificare gli sforzi e le iniziative da assume per contribuire e per migliorare le condizioni generali di Santa Cecilia. Presenti all’incontro esponenti politici di maggioranza e opposizione: Atrigna, La Brocca, Cardiello, Ginetti, Domini.

Vito-Maratea-con-Domenico-Alfano

Vito-Maratea-con-Domenico-Alfano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Abbiamo appreso da una nota stampa, che nella giornata di domenica 19 gennaio u.s., si è svolta la prima Assemblea dell’Associazione “Cambiamo Santa Cecilia“, aperta a tutte le Associazioni e ai movimenti della zona, dal tema: “Camminare insieme per il bene comune“. Un impegno che la stessa associazione aveva assunto al momento del suo primo incontro, per cercare evidentemente, di unificare gli sforzi e le iniziative che ogni singola Associazione assume per contribuire a migliorare le condizioni generali di Santa Cecilia e dal punto di vista delle attrezzature e degli arredi urbani che dei servizi essenziali oltre che delle varie iniziative ludico-ricreative che sono indispensabili alla vita sociale.

A dimostrazione che l’iniziativa va nella giusta direzione è stata la folta partecipazione di pubblico, ma anche le numerose presenze di esponenti politici: della maggioranza, come l’assessore alle politiche giovanili Massimiliano Atrigna, il consigliere Giuseppe La Brocca dell’API; e dell’opposizione, come il capogruppo consiliare di Forza Italia-PDL Damiano Cardiello, l’ex Consigliere del Nuovo Psi-MCD Ennio Ginetti recentemente dimessosi e il il neo consigliere che gli subemtra, sempre del Nuovo Psi Mario Domini.

Di seguito il discorso di apertura del presidente dell’associazione “Cambiamo Santa Cecilia” Vito Maratea:

Vito Maratea

Vito Maratea

Voglio ringraziare tutti per essere presenti – Ha esordito il giovane presidente dell’Associazione “Cambiamo Santa Cecilia” Vito Maratea –  ma un ringraziamento particolare va a tutti i rappresentanti delle associazioni qui presenti. Abbiamo deciso di indire questa riunione, – prosegue Maratea – semplicemente perché vogliamo far sapere che c’è la voglia di fare qualcosa, c’è voglia di unire e di camminare insieme.

Nella nostra prima riunione costituente – aggiunge Maratea – prendemmo un impegno, quello di cercare di unire le associazioni per discutere sulle problematiche che attanagliano il territorio, ma sopratutto per cercare di migliorare il nostro territorio.

Un impegno – prosegue ancora Maratea – che questa sera abbiamo portato a termine, almeno nella prima parte per cercare insieme di discutere e di programmare, ora resta a voi tenderci la mano. Bisogna unirsi, bisogna camminare insieme, solo così la nostra voce si farà forte, e solo così potremmo portare avanti delle vere istanze.

Questa sera – ha tenuto a precisare – siamo qui per discutere di problemi e per parlare del nostro territorio, speriamo che questa sera sarà l’inizio di una collaborazione fattiva, il fatto di averci conosciuti è già un primo passo. Speriamo di incontrarci periodicamente per discutere dei problemi, ma anche per creare eventi con la collaborazione di tutti.

Poi parlando a nome di tutti i giovani iscritti all’associazione “Cambiamo Santa Cecilia” il Presidente Maratea ha ribadito come è stato importante l’aiuto del Comitato di Quartiere per far si che nascesse questa nuova realtà, e per questo ha voluto formulare un ringraziamento particolare al Presidente del Comitato di Quartiere Santa Cecilia Domenico Alfano: “il comitato di quartiere ci ha aiutato tantissimo, ci ha offerto un locale per riunirci, mentre altre associazioni ti hanno solo ostacolato, ringrazio di cuore il presidente Domenico Alfano per quello che ha fatto, che fa e che farà per tutti noi ragazzi”.

Numerose sono state le problematiche evidenziate nel corso dell’incontro, in particolare si è parlato, sebbene non fosse di vitale importanza ma necessaria a venire incontro sia agli studenti che alle varie persone interessate, della pensilina alla fermata del bus – che a giudizio di Maratea – che qualcuno che non ama il proprio territorio e che predica bene e razzola male, l’ha fatta togliere con la forza, annunciando proprio nel corso dell’incontro che a seguito del suo reiterato impegno unitamente a quello del presidente del Comitato di Quartiere Santa Cecilia Domenico Alfano verrà installata di nuovo.

La partecipazione e collaborazione è arrivata anche dai rappresentanti del comitato La Storta-Papaleone, i quali si sono dimostrati aperti alla discussione e alla collaborazione tra le associazioni. Non è mancata una nota di polemica – ritenuta vergognosa – indirizzata nei confronti di alcune associazioni  che seppur invitate hanno rifiutato l’incontro.

Tra gli obiettivi dell’Associazione “Cambiamo Santa Cecilia, del suo Presidente Vito Maratea e del suo Segretario Gianmarco Gallo, e dei suoi aderenti, vi è il sogno di riunire in un “Forum” tutte le Associazioni presenti sul territorio, per raggiungere questo obbiettivo hanno deciso di intensificare gli incontri e scadensarli mensilmente, nel corso delle quali si cercherà di affrontare le varie problematiche, fornendo soluzioni e avanzando proposte.

Pubblico-Cambiamo-Santa-Cecilia-Associazione.

Pubblico-Cambiamo-Santa-Cecilia-Associazione.

Eboli, 21 gennaio 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente