Iniziativa del Movimento 5 Stelle: Riscopriamo Eboli

Il gruppo del movimento cinque stelle di Eboli, ha dato vita al progetto Riscopriamo Eboli!

L’iniziativa del gruppo grillino ha lo scopo di scoprire o riscoprire la Soria di Eboli, e tutti i luoghi più belli, storici artistici o naturalistici che ci sono nel territorio comunale.

M5S-Eboli

M5S-Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – “Il primo dei tanti luoghi di interesse sia storico che naturalistico, – si legge in una nota stampa a firma del Portavoce Francesco Forlano del Gruppo degli Attivisti del Movimento 5 Stelle di Eboli che ha dato vita ad un’iniziativa che ha lo scopo di scoprire o riscoprire tutti i luoghi più belli, storici o naturalistici che ci sono nel territorio comunale – che il movimento cinque stelle si è prefisso di riscoprire, è stato la sorgente dell’Ermice. Questo luogo, racchiude nelle sue sorgenti, cascate, laghetti e grotte, una pagina di storia Ebolitana, fatta di donne che trascorrevano parte del loro tempo a lavare i panni su quelle pietre che ancora ne conservano il ricordo, o prima ancora, andando indietro di millenni, di cavernicoli che facevano di queste grotte, la loro casa. Un luogo che ha poco da invidiare a quelli oggetto di grande meta turistica come ad esempio le gole del Calore di Felitto al quale Comune va il merito di adoperarsi nell’unica risorsa di cui loro stessi dispongono, ponendola così al centro della loro economia.

Noi come Comune – aggiunge il portavoce Forlano a nome del M5Sdisponiamo di molte altre risorse che dovrebbero essere alla base delle attività politiche, che invece ne dimenticano il valore e talvolta l’esistenza perché distratte dalle beghe come ad esempio nel caso delle primarie Ebolitane.

Non possiamo più permetterci di dimenticare luoghi dal valore inestimabile, – prosegue Forlano – perché è proprio dalla cultura che la nostra economia può ripartire. Il progetto riscopriamo Eboli vuole mettere in evidenza luoghi come questo, inflazionati nel nome ma talvolta dimenticati dagli stessi ebolitani.

Abbiamo bisogno di una politica – conclude Francesco Forlanoche conosca il territorio ed il valore di ogni suo centimetro e sappia tramandare ciò che gli è stato tramandato non in decenni, ma addirittura in millenni.

Vi invitiamo ad informarci in tempo utile dell’eventuale pubblicazione della notizia per poter predisporre in modo ottimale la nostra rassegna stampa e per poterla pubblicizzare sui nostri canali informativi”.

Eboli, 18 febbraio 2014

55 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. riappropriarci dei luoghi del nostro comune non per farne strumento politico, ma per realizzare opportunità per il territorio, è questo lo spirito, bravi avanti cosi

  2. Iniziative del genere non possono che essere avanzate da gruppi come questo, ove emerge sicuramente competenza e sopratutto idee!! Ai nostri politici mancano proprio queste…le idee! complimenti al gruppo per l’iniziativa a cui sicuramente verrà dato seguito.
    Lodevole anche il messaggio comunicativo volto alla riscoperta del nostro paese!

  3. la politica deve confrontarsi con problemi a sei zero poi basta mandare degli operai per rendere accessibile il luogo in esame

  4. Riappropriamoci della memoria, non dimentichiamo chi “non manda mai gli operai a mettere a posto …..” e si compra i voti a 20 euro dicendo di essere di sinistra e privatizzando tutto! Riappropriamoci del pensiero e cominciamo a riflettere su cosa è accaduto ad Eboli negli ultimi venti anni, su chi ci ha portato al dissesto (sicuramente le amministrazioni di sinistra), su chi con troppa disinvoltura salta da sinistra a destra, su chi con altrettanta disinvoltura, quasi non fosse accaduto nulla, te lo ritrovi a sbraitare in piazza della Repubblica la domenica mattina.
    Riappropriamoci della città, rendiamola finalmente viva e liberiamola dal malaffare!

    P.s. Alle prossime elezioni comunali cercherò in tutti i modi di organizzare un servizio di vigilanza streaming, in concorso con le forze dell’ordine, per contrastare il vergognoso fenomeno della compravendita di voti dinanzi ai seggi. No alla compravendita di voti last-minute!!!

  5. La riqualificazione dei nostri luoghi oltre al valore storico e affettivo creerebbe un’offerta turistica e di conseguenza posti di lavoro.

  6. Siete ridicoli sognatori

  7. Son rimasto basito dall’atteggiamento arrogante di Grillo vs Renzi,che non mi sta particolarmente simpatico,ma ha dimostrato d’esser un gran signore,nel respingere la vis polemica del tragicomico genovese,che attacca x nascondere il NULLA Ddella sua politica..
    volete affidare l’Italia a gente simile? a persone che non riescono neanche a dialogare? ad un partito in mano a due Guru con libertà di espressione zero?lo stesso Beppe ha detto “io non democratico”,Beppe, che tu non fossi democratico lo sapevano tutti. Il fatto di non avere tempo per parlare con Renzi sa tanto di genovese. Non avere niente da dare a nessuno. Solo ricevere….che bella cosa!
    FORZA ITALIA a confronto è un partito polifonico davvero!
    Stiamo facendo come i gamberi,regrediamo in democrazia e civiltà,Grillo cosa pensa di aver fatto? lòa sua s-performance gli farà perdere un putno o due nei sondaggi…garantito!
    P.S.Mi ricorda i tempi in cui Sgarbi imperversava in televisione con finte litigate preparate apposta per attirare l’attenzione..

  8. GRILLO VUOLE ESSERE IL GRANDE FRATELLO DELLA PENISOLA,NON AMMETTE CONTRADDITTORIO,COME IL CAVALIERE SUO SIMILE!
    Grillo vuol superare il sistema dei partiti ???? Mio diooooooo !!!!
    Ma vi rendete conto della pericolosità di una frase del genere.???
    Io spero solo che la gente capisca il senso delle affermazioni di un padre e padrone del “partito” gestito da un blog di cui è proprietario e del quale non si sa nulla dal punto di vista economico (nessun bilancio, nessuna informazione sui guadagni).
    Cari grillini svegliaaaaaa !!! prima che sia troppo tardi.
    Mi volete dire che modello di società volete?????????
    E poi cosa succederà con il vostro modello di società ????
    Una volta gli italiani andavano a Piazza Venezia: ci dite ora dove dovremo andare ad ascoltare il grande capo ??????

  9. Grillo e il suo movimento siano in grado di fornire delle risposte concrete, a parte sterili polemiche e insulti. Se vogliono veramente cambiare le cose devono accettare un ruolo di responsabilità alla guida del Paese, ma si guardano bene dal farlo. La loro politica è quella del tanto peggio, tanto meglio. Ma questa strada non porta a nulla, perché dietro tutto questo non c’é una vera spinta ideale, un progetto, ma solo rabbia fine a se stessa.
    n.b.vediamo i risultati che otterrà il movimento alle Europee, se sono in forte ascesa,(come dicono loro) vinceranno sicuramente

  10. Ma davvero credete che con la decrescita beota di Grillo,si lavori?
    Ma chi non vorrebbe attuare un programma di questo genere,il problemino è che per fare una cosa del genere ci vogliono soldoni,tanti soldoni da investire in ricerca e sviluppo senza contare che per lo stato ci sarebbero enormi minor entrate fiscali che dovrebbero essere recuperate in altra maniera.Non è che voi avete scoperto l’acqua calda!

  11. la pagliacciata pentastellata costerà cara al movimento:
    oggi 5 senatori del m5s hanno dissentito alla pagliacciata di oggi di Grillo! A lungo andare questo movimento radiocomandato da Casaleggio e Grillo si sfalderà!
    però bisogna ammetterlo come comico è fantastico , quella battuta che dice… si quella che fa ”uno vale uno” dai è eccezionale tutte le volta che la sento rido come un matto.

  12. lo smisurato senso anti democratico del comico genovese è emerso e anche i meno sprovveduti dei suoi proseliti se ne stanno rendendo conto. A cominciare dal deputato Di Maio…. che sembrava Fini quando Berlusconi dava del kapò a Schultz.
    Il m5s ha prima illuso una gran parte degli italiani, e dopo che è andato nei palazzi, con il suo comportamento che respinge ogni collaborazione costruttiva ha solo raccattato 0 risultati, cioè non ha fatto nulla!

  13. ….. forse è più ridicolo accettare una squallida realtà con prona rassegnazione!!!

  14. Oggi vince la demagogia di piccolo spessore,si svegliano la mattina e sembra che facciano a gara nello spararla più grossa.solo la serietà figlie del realismo

  15. Il movimento 5 stelle non è grillo e casaleggio, il movimento rappresenta tutti i cittadini sani e non collusi che vogliono riapproppriarsi del proprio paese e gestirlo con onestà prima e competenza poi. I cittadini ebolitani che intraprendono azioni come la suddetta sono come un virus ed io aggiungerei ….meno male!

  16. io non capisco perchè parlate solo di grillo, qui ci sono dei cittadini onesti che si vogliono mettere in gioco per aiutare la propria città, gestita da persone che voi avete votato e messo li per 50 euro o un kg di mozzarelle, vorrei sentire da voi opinionisti da tastiera quale sarebbe la soluzione? ce l’avete? aiutateci…

  17. Nessuno mette in dubbio il fatto di essere cittadini onesti, ma sinceramente leggendo i vostri comunicati, oltre ai luoghi comuni, non ci trovo piu’ niente.
    Ripetere luoghi comuni o scimmiottare pappagallescamente quelle sortite infuriate e volgari di grillo sinceramente fanno di questo movimento una scatola vuota.
    I parlamentari poi, sembrano abbiano imparato una poesia a memoria e la interpetrano pure senza passione, tanto non ne sono nemmeno loro convonti.
    Ieri sera ha dato proprio il massimo di se stesso. Ha gettato la maschera ed ha fatto capire che non se ne frega di nessuno. Odia tutti e i suoi li tiene prigionieri fino a quando non cambiera’ la legge elettorale.
    Ai voglia di dire Grillo e’ una cosa e il M5S e’ un’altra. Questa musica l’abbiamo sentita gia’ lo diceva la Lega e lo dicevano quelli di Italia dei valori anche loro oltranzisti. Abbiamo visto come sono finiti.
    ognuno di noi e’ arrabbiato, vorrebbe che le cose andassero meglio ma sinceramente per come si sta comportando grillo e come si comportano i deputati e senatori di grillo, gente senza palle, non c’e’ da aspettarsi che minacce, insulti e speriamo non si arrivi alle purghe.
    Grillo si sta mettendo fuori dalla costituzione. FA PAURA.
    Ha rubato la mia fiducia e sono profondamente deluso. Non posso chiedere di darmi indietro il voto, ma posso dire civilmente, quello che ormai il movimento non fa, che il M5S non merita la fiducia degli elettori perche’ non si ispira a metodi democratici e civili.
    E i dilettanti allo sbaraglio che pensano cche con le loro stupidissime proposte cambiano il mondo, mi danno la certezza di completa e assoluta inadeguatezza.

    • CICIRINELLA SEI UN GRANDE,MI HAI LETTO NEL PENSIERO!

  18. BASTA CON LA SUPPONENZA DEI GRILLINI, IL SUPERIORITY COMPLEX DI CHI NON HA MAI AVUTO IL POTERE X CONTAMINARSI,
    DI CHI RACCONTA FAVOLETTE PARA-ECONOMICHE,DA GREEN ECONOMY POST 68 PSICHEDELICHE,(senza spiegare nel dettaglio)..TROPPO FACILE E COMODO.
    CARO BEPPE NON SIAMO AL VARIETA’,GOVERNARE E’ ARTE SERIA E CON IL TUO ATTEGGIAMENTO NON HAI PORTATO NULLA AI TUOI ELETTORI,SOLO CHIACCHIERE E DISTINTIVO,TORNA A FARE SHOW A PAGAMENTO NEI TEATRI,IERI HAI BUTTATO LA MASCHERA,DEL COMICO,PER INDOSSARE QUELLA DEL RAIS!

    • l’invito è rivolto anche a te 😉

  19. allora mio caro Cicirinella tieniti i tuoi rappresentanti e lasciaci lavorare, cosa vi inventerete mai pur di mantenere lo status quo, parole parole parole…..

  20. Scusate, io vorrei capire dal Movimento 5S come pensa di cambiare le cose se non prova ad usare il suo peso parlamentare per far smarcare Renzi dai centristi destroidi con cui ora è obbligato a convivere? Io dico se non ora quando?…Il M5S pensa veramente di poter prendere il 51% dei voti da solo?
    Quindi diciamo la verità, Grillo non lo vuole il cambiamento sta solo giocando.Per molti aspetti concordo con quello che dice Grillo, ma la frase: “io non ti faccio parlare”, è sconvolgente, e deve fare riflettere.
    Ha sbagliato registro: voleva mostrare gli attributi, ma alla fine si è autoevirato. Anche come comico, visto che non fa più ridere.
    Ho l’impressione che tutti coloro che stanno intorno a Grillo, siano persone che subiscono il suo carisma, e questo mi fa paura.
    E’ inspiegabile come si possa dare credito a Grillo!…..caro Beppe la rete aveva deciso a maggioranza che tu dovessi andare a parlare con Renzi, non ti ha detto di andare a fare il solito comizio autocelebrativo, scendi sulla terra…..forse sei finito in un mondo che non è quello reale……
    P.S.Il consenso popolare utilizzato per uno spettacolo indegno e inconcludente, per un esercizio di cialtroneria e di inutile “nichilismo”.

  21. luoghi comuni???? non mi sembra di leggere scimmiottamenti nell’articolo di sopra, sono solo semplici proposte. poi se vuoi esprimere il tuo disappunto fallo venendo alle riunioni e mettendoci la faccia cara cicirinella.io lo faccio, saluti luigi d’arco

  22. Ecco l’arroganza e la protervia oltre che il fastidio perche’ qualcuno non condivide.
    Fermo restando che l’articolo parla di un’intenzione e non e’ affatto un progetto. Nella notizia non c’e’ nessuna proposta se non una volonta’.
    E questo era il luogo comune. Dire questo pero’ non significa sminuire una volonta’.
    Certo il nostro Paese pur pur avendo il 70% del patrimonio artistico, culturale, architettonico, monumentale del Mondo, oltre che paesaggistico, contribuisce con la voce turismo solo per il 4% al Pil nazionale. Quindi bisognerebbe lavorare sugli italiani perche’ siano consapevoli delle proprie ricchezze.
    nella nostra citta’ abbiamo due musei, quanti ebolitani li hanno visitato e quanti hanno visitato quelli di salerno, pontecagnano, buccino , degli alburni, di capaccio paestum?
    In citta’ nonostante quest’amministrazione che non brilla affatto ci sono state molteiniziative culturali, promosse anche dall’amministrazione, e ci sono diversi gruppi spontanei e associazioni che fanno ottime iniziative, non le annunciano, le progettano e le attuano. Tutto qui’ . Che ci sia un altro contributo ben venga ma non lo si annunci come salvifico e unico senza che si dica ne il come e ne il quanto ma solo un labile perche’.

    • il mio invito è sempre valido senza nessuna arroganza, anzi, se ho qualcosa da imparare da te lo farò.

  23. utilizzate sempre le stesse identiche parole qui c’è bisogno di cambiamento i 5 stelle sono un punto interrogativo è vero, ma com’è bello poter contare sul valore della coerenza, i cinque stelle ci danno la certezza di tenere fede alle parole che dicono, niente di tutto ciò che stanno facendo è contrario a quanto hanno detto. anche i cinque stelle locali parlano di idee e progetti da mettere in campo senza indicare date e luoghi forse perchè non intendono fare promesse elettorali ma passo dopo passo e con la partecipazione attiva di tutti vogliono un cambiamento che parta dal basso e che parta dalle realtà possibili. protervia arroganza e tutti gli aggettivi con cui veniamo qualificati proprio non ci appartengono e l’evidenza è nel comunicato di cui sopra

    • maria,in amicizia,ci fai o ci sei? credi davvero in quel che dici, ho hai bisogno di un riflesso onirico?
      Di stereotipato vi sono soltanto le farneticazioni a mo di mantra,il cambiamento dal basso che poi nell’alto viene tradito,come ieri,si fanno le consultazioni web per andare da renzi e dire un alto nein…a che pro andarci allora? ..pensaci su..
      buone cose

  24. cicirinella,non replicare,non ne vale lo sforzo,ieri il loro LEADER o pseudo tale ha scontentato buona parte dei suo ormai ex-elettori,alcuni senatori son pronti ad andarsene,altri lo faranno a breve.
    NON BARATTIAMO LA POLITICA,COME PROGRAMMAZIONE,CON IL LIBERO CAZZEGGIO,UN GIOCO DI DILETTO MENTALE,UN TRASTULLO PER SFACCENDATI CHE SPERANO IN UN QUARTO D’ORA DI CELEBRITÀ,ANDY WARROL!
    IL 19(02(2014 DATA STORICA FLOP DI SANREMO E DI GRILLO
    …UNA “CANZONE” CONOSCIUTA!!!!

  25. Mi vergogno di avere Grillo come connazionale,un bell’incontro,soprattutto costruttivo !
    Un sessantottino fricchettone consultato?!? ma per piacere chi lo ha votato ha buttato il voto punto:
    Grillo, spero che chi ti ha votato abbia capito che persona sei! Non sai nemmeno piu’ far ridere!
    Concludendo,pensavamo di aver visto il peggio con berlusconi, ma questo pagliaccio lo batte.

    • Ma se sono più di vent’anni che gli italiani vengono costantemente derubati da destra e sinistra eppure ancora persone intelligenti come te li sostengono! Perché mai noi votanti cinque stelle dovremmo pentirci del voto dato? Perché un comico ha detto a un bugiardo che era un bravo ragazzo ma che aveva alle spalle un sistema marcio? La verità da male soprattutto quando detta davanti a milioni di persone

    • MARTA,GRILLO E’ UN ANTIDEMOCRATICO,ama il monologo, con un io sprezzante delle opinioni altrui,non vuole costruire nulla solo fare “ammuina”,ma col bordello” non crei nulla sei solo un altro venditore di sogni che alla fine consegna incubi!

  26. @maria
    sei fuori tema. Quello che dici non ha nessuna relazione con il dibattito. Comunque la coerenza non e’ dire sempre no e non e’ per forza mantenere le proprie idee e non cambiarle nemmeno di fronte all’evidenza solo per dimostrare di essere coerenti.Solo gli stupodi hanno sempre ragione.

  27. Peccato. Parliamo lingue diverse. La cosa grave che e’ che voi pensate veramente che quello che dite sia qielpo che si fara’ o che fara’ ip vostro capo. Perche’ per come si comporta e’ solo un capo che sta manipolando la rabbia di tanti italiani in buona fede e i suoi no spno finalizzati ad alzare il tiro delpa disperazione perche’ si possa dire: avete visto quelli sono cosi’.
    Ci vedremo fra qualche po’.

  28. Cari Amici non Attivisti, ho letto i vostri post e mi sembra di assistere ad un derby, gli uni contro gli altri. Riscopriamo Eboli è rivolto a tutti, anche a voi.
    Come più volte avete scritto, la nostra città è piena di bellezze artistiche, culturali e naturalistiche lasciate al degrado totale. Il nostro impegno è capire se è possibile recuperarle e salvaguardarle perché siamo convinti che esse possano contribuire allo sviluppo della nostra città.
    Le promesse ed i programmi “vuoti” elettorali non ci appartengono, noi studiamo la fattibilità prima di programmarla.
    Un abbraccio
    Francesco Forlano

  29. Dott.Forlano,lei sicuramente è una ottima persona animata da spirito positivo e sincero,come anche a mio avviso i suoi amici di cordata,che si impegnano per un nobile spirito di servizio,solo mi permetta di ripensare alla sua partecipazione ad un movimento che sta deludendo e tanto,molti simpatizzanti, e non ultimo, anche me che avevo stima umana in Beppe Grillo,ma che non coglie occasione per farmela deflettere..
    cmq le auguro il meglio,sinceramente buon lavoro.

  30. Le ricette utopistiche le lascio volentieri a gente sognatrice come voi penta stellati. E’ troppo facile dire redditto di cittadinanza peer tutti (anche senza fare na mazza) tasse più basse per tutti, fotovoltaico per tutti, tutti i ladri in galera e chi più ne ha più ne metta. Vorrei comunque ricordarvi che siete una minoranza, non dimenticatelo mai. Quando sarete la maggioranza allora se ne può parlare. Grazie

  31. Abbiamo due partiti originali.uno ricalca. Una. Azienda,una invece una Setta
    Complimenti Italia duemilaquattordici.

  32. Troppa aggressività verso un movimento civico animato da cittadini (non politicanti) che vvogliono essere attori di un cambiamento. I principi perseguiti sono etici. Come non si può condividerli? Forse si é interpreti di interessi soggettivi o, più semplicemente servi di un sistema nel quale speriamo di intrufolarci? Piuttosto che animarci per trovare critiche, censure o accuse al m5s, perché no ci interroghiamo su cosa facciamo, ciascuno di noi, per cambiare il Paese positivamente. Poi in democrazia ognuno é libero di pensarla come crede. Vero é che se si pongono aspettative nel m5s stando in salotto non va bene. Occorre sporcarsi nel quotidiano, come cittadini attivi e attori del cambiamento. Il m5s non agisce su delega ma su partecipazione perché vue essere, in primis, una rivoluzione culturale e sociale.

    • Troppa aggressività? chiediti il perché!
      ogni causa ha un effetto,e forse la gente è stanca di ciance e prime-donne,la ricreazione è finita,abbiamo compiti duri da eseguire….
      Cazzeggiolandia non possiamo permettercela,fare politica oggi è un rischio,a tutti i livelli.

  33. non so ancora per chi votero’ e se votero’ ma una cosa è certa … se il movimento 5stelle crea tutta questa “attenzione” un motivo ci sarà… interessi colpiti? Colpiti ma non affondati?

    in questi giorni Renzi non sta facendo forse di peggio? Debiti PA, cuneo fiscale .. solo queste cubano da sole qualcosa come 60/70 miliardi. Sapete quanti sono? una colossale c…ta per il solito popolo ignorante!!!
    Renzi ma dove prenderai mai sti soldi… Ti avverto, io sono ormai completamente al verde!!!

  34. CHE RENZI SIA UN GRAN CHICCHIERONE,LO SI E’ CAPITO,COME PURE CHE IL SUO GOVERNO E’ MESSO IN PIEDI,CON LA PERTINACE VOLONTA’ SALVAGURADARE SVARIATI INTERESSI,
    MA INDECISO,CON IL MOVIMENTO DI GRILLO VOTATO ALLA BALDORIA PERENNE CONDITA CON DEMAGOGICA UTOPIA,UNTA DI PROPAGANDISTICHE AFFERMAZIONI, PENSO CHE IL TRACOLLO SAREBBE VELOCE E DOLOROSISSIMO.METTIAMOLA COSI:
    FORSE CON QUESTI ULTIMI CE LA CAVEREMO CON UNA PROGNOSI RISERVATA,MA CE LA CAVEREMO,CON I 5 STELLE MORTE SICURA!

    • INSETTO,come il grande Indro,Turiamoci il naso e votiamo PD.
      Il Lenin pecoreccio, occupato a fare il comico, non ha avuto il tempo ed il cervello per riflettere.
      Ora non Sa Che pesci pigliare. Elettori giulivi riflettete almeno voi la prossima volta.
      Ovviamente per Grillo chiunque contesti qualunque sua cosa è un NEMICO.
      Grillo anni fa distruggeva i computer con un martello ora distrugge la Rete con le strategie della Casaleggio Dissociati.
      Cerchiamo sempre la verità, tutti quanti e tutti insieme. Senza verità e trasparenza, parlare di democrazia è un inganno.

  35. dopo le tragicomiche nazionali,l’unico semplice desiderio,o anche auspicio,e che la propagandistica politica del movimento del comico non si trasferisca armi e bagagli anche nel nostro comune,abbiamo necessità di dibattiti seri e fattibili,il tempo è poco ed il danaro è evaporato,se qualcuno vuole usare una bandiera per pubblicità personale sarà compito della comunità accompagnarlo subito alla “porta”,la pazienza collettiva ha esaurito il suo potenziale di sopportazione!

    • BRAVISSIMO,INFATTI NON VORREMMO ALTRI ARLECCHINI ARLECCHINANTI AVANZARE NELLA LANDE DELLA PERIFERIA ITALICA,ANCOR + ASINI ED IMPREPARATI IN TUTTO DEI PRECEDENTI ATTORI DELLA POLITICCHIA AFFARISTICA,TRANNE NEL CIARLARE A VANVERA,SU OGNI COSA,I TUTTOLOGI DEL NULLA!
      NON ABBIAMO DANARI,NON ABBIAMO PAZIENZA,NON ABBIAMO UN FUTURO,…..TEMPUS FUGIT

  36. il nuovo corso etico pentastellato,lo si intravede da una vicenda di provincia,Pomezia, sindaco M5S: “Dolce solo a chi paga di più”. Pd: “Vergognoso”
    Nel comune alle porte di Roma guidato dal 5 stelle Fucci, le famiglie dei bimbi dovranno scegliere tra un pasto a 4 € e uno a 4,40.
    Ritengo che strumentalizzazioni a parte,a livello di scuola elementare non ci DEVONO ESSERE DIFFERENZE DI TRATTAMENTO TRA I BAMBINI,un concetto di fondamentale importanza!
    LASCIAR CORRERE SAREBBE UN FENOMENALE ADDESTRAMENTO ALLA IGNAVIA,AL LASCIAR FARE, AL COSI’ VA IL MONDO.
    I bambini essendo di animo semplice,docile, ed INCORROTTO,intellettualmente onesto, non capiscono tutte le sottili distinzioni delle menti contorte e politicizzate degli adulti ne del come e del perché si è arrivati a concepire il dolce a chi SI e a chi NO Vengono feriti da quello che vedono a mensa,Gli adulti si formano in questi anni!Non banalizziamo.

    • si tratta di merenda e non di pasto, e chi riceverà la merenda pomeridiana dovrà pagare meno di 50 centesimi, io direi che una merenda che costa meno di 50 centesimi avvantaggia le famiglie bisognose e non viceversa. Signori del pd e del Pdl attaccarvi alla merendina per contrastare il movimento è un chiaro segno di autentica debolezza, siete al lumicino

    • Cara Marianna,
      come al solito si guarda il dito e non la Luna. Premettendo ed immediatamente accantonando l’intera vicenda del tutto infelice del Sindaco grillino,
      è opportuno rilevare che il pranzo a scuola è un momento di grande convivialità e di socialità, ma presuppone anche vi sia un ordinamento scolastico che prevede il tempo pieno.
      Tempo pieno, contestato da tutti e naturalmente anche dalle famiglie, proprio perché molti bambini e molte famiglie che magari avevano più di un figlio a scuola non si potevano permettere di pagare le rette, fino a “consigliare” agli Istituti scolastici di eliminare il pasto e con esso anche la vormula del tempo pieno.
      Le ragioni che hanno suggerito l’eliminazione in molte scuole del tempo pieno, naturalmente erano ritenute discriminatorie per alcuni bambini che al contrario non potendo pagare rette e dovevano mangiavano un panino o altro evidenziando le differenze ma anche costringendo i piccoli ad una alimentazione sbagliata, venivano tagliati fuori da una corretta alimentazione. E’è necessario sapere che il cibo non era portato in mensa a caso, ma seguiva una tabella che consentiva il giusto apporto calorico e nutrizionale su scala giornaliera e settimanale, comprendendo carboidrati (pasta, pane, verdure e altro) e proteine (Carne, uova, formaggi, pesce) ma anche rispetto all’assunzioni di lipidi con i condimenti e di glucidi con (frutta il dolce o la merendina).
      Ma le ragioni oltre che nutrizionali erano anche educative e sociali, e nel complesso il Tempo Pieno garantiva un’assistenza ai piccoli, i quali se di mattina apprendevano, di pomeriggio mettevano in pratica gli apprendimenti e nello stesso tempo non era trascurato nemmeno l’apporto ludico ricreativo che seguiva il pranzo. Il momento del pranzo è un momento importantissimo per i piccoli e non solo.
      La formula, nello stesso tempo garantiva una permanenza dei piccoli dalle 8.00 del mattino alle 17.00 di sera, consentendo soprattutto ai genitori che lavoravano di essere sicuri per i loro figli e se vogliamo fare due conti, non hai idea di quanto si risparmi in termini economici, per il trasporto scolastico, la movimentazione su veicoli laddove non c’é il trasporto, l’inquinamento nelle ore di punta e l’affidamento dei piccini a scuole private o asili se sono piccoli perché i genitori lavorano.
      Costi in termini economici e di stress sociale che non ha prezzo e addirittura la retta diventa risibile e bambini per quanto mi riguarda dovrebbero mangiare gratis.
      Nel caso specifico indipendentemente dal risibile costo del dolce, non inteso come premio, ma come apporto nutrizione, venendo a mancare sulla tavola di tutti diventa veramente discriminatorio e stupido, e solo un imbecille che dedica il suo impegno pensando ai conti, e non ad un servizio e ad un apporto alla educazione alimentare, può fare una cosa del genere.
      In questo non c’entra nel il PD e ne il PDL o altri, allo stesso tempo nemmeno si può puntare il dito sul M5S.
      Quel sindaco si merita solo una pernacchia e si spera rimedi all’errore. Nello stesso tempo, poiché non conosciamo i grillini sul campo, dobbiamo solo sperare che non siano come quel Sindaco e non governino facendo i ragionierucoli, la politica è un’altra cosa, deve guardare altro e non deve preoccuparsi se per erogare quualche servizio si possa anche perdere in termini economici. Alcuni servizi non hanno prezzo per quello che servono.
      Ci trovaimo a questo punto proprio perché la politica è stata snaturata e ha abdigato a favore dei Rgionieroni. E se non ci sono riusciti i ragionieri ad aggiustare quei numeri, pensi lo possa fare un ragionierucolo imbecille?
      La discriminazione è l’atto più arrogante che un individuo possa fare e non ci sono giustificazioni per chi la compie.
      L’Italia si deve liberare e come, ma facendo attenzione alle avventure.
      Massimo Del Mese

    • Oggi leggo l’ennesima strumentalizzazione elettorale e della memoria:
      a ventudue anni esatti dalla strage di Capaci i signori pentastellati sostengono che di certo Falcone e Borsellino voterebbero m5stelle,alla bisogna,posto una frase di un altro grande italiano che aveva una visione lungimirante.

      “Il fascismo si è presentato come l’anti-partito, ha aperto le porte a tutti i candidati, ha dato modo a una moltitudine incomposta di coprire con una vernice di idealità politiche vaghe e nebulose lo straripare selvaggio delle passioni, degli odi, dei desideri. Il fascismo è divenuto così un fatto di costume, si è identificato con la psicologia antisociale di alcuni strati del popolo italiano.”
      (Antonio Gramsci, L’Ordine Nuovo, 26 aprile 1921)
      Sapete dove dovete andare voi e il vostro “voto di protesta”?….da brividi e tremendamente attuale vero?

      Alcuni esagitati odierni attori della politica nostrana, non posseggono la minima idea di come funzioni la democrazia,fatta di epurazioni di pensiero unico/unico pensiero,ed in aggiunta, di pseudo consultazioni web tra pochi intimi.
      Difatti, grazie a loro ed alle loro cosidette“buone intenzioni” di protesta non usciremo mai da questo subdolo autoritarismo, fatto di leghe nord, movimenti 5 stelle e altre amenità,l’unica alternativa è votare rafforzando le istituzioni democratiche e i partiti che le impersonano.

  37. CHE SQUALLORE STI GRILLINI,LO DICO DI CUORE,IN TUTTO E PER TUTTO.
    MINACCIANO,PROMETTONO BLANDISCONO,NON CONOSCONO LA COSTITUZIONE E VANNO IN PARLAMENTO,DIFENDONO LE CLASSI MENO ABBIENTI E IL LORO GURU E’ UN MILIONARIO EVASOREE PLURICONDANNATO, ANCHE PER OMICIDIO COLPOSO…
    L’ITALIA SEMBRA UNA TRAGEDIA DI SHAKESPEARE CON TRATTI GROTTESCHI!

  38. sui social troneggia una foto,che è una pallida imitazione di una storica istantanea…di battista prende in braccio grillo,come benigni a berlinguer..
    Di Battista è quel tizio eletto coi voti dei parenti, che guarda le partite di calcio durante le sedute alla Camera, dai… quello che impedì con la violenza a Speranza di rilasciare un’intervista, quello che ha il 25% di assenze in Parlamento, che oggi ha dato del mafioso a Civati! E quello in braccio è il suo padrone! Uno che ha 4 condanne per diffamazione aggravata, una per omicidio colposo plurimo, è indagato per violazione di sigilli, per incitamento delle forze dell’ordine all’eversione, pluricondonato con fascicoli aperti sui conti poco chiari del suo partito.
    Come imitazione di Roberto Benigni ed Enrico Berlinguer, io sarei partita dalla moralità

  39. FIGLI DI TROIKA

    Il 19 aprile è comparso sul blog di Grillo un comunicato del M5S Senato in cui Renzi veniva definito “figlio di Troika” e in cui si manifestava preoccupazione per (citiamo alla lettera) “tagli lineari che smantelleranno ulteriormente lo stato sociale”:
    Solo due giorni più tardi, Casaleggio ha dichiarato in un’intervista al Fatto Quotidiano:
    «L’euro e l’Europa non devono essere un alibi. Noi abbiamo oggi 800 miliardi di spesa. Di questi, 100 sono tasse sul debito. Degli altri 700, possiamo tagliarne 200. Io discuterò con l’Europa sulla gestione, ma non per questo sono esonerato dal fare pulizia a casa mia.»

    Incredibile, duecento miliardi di taglio strutturale alla spesa pubblica. Un taglio di gigantesche proporzioni, che ci riesce difficile non collegare a un ulteriore smantellamento dello stato sociale (che è esattamente quello che dicevano di temere i senatori grillini). Difficile anche addurre la scusa, per minimizzare il significato POLITICO delle sue parole, che Casaleggio non sia realmente organico al M5S (sebbene non abbia ufficialmente cariche all’interno del movimento, dall’intervista stessa in cui si trova la follia dei 200 miliardi si capisce chi comanda realmente lì dentro – e non si capisce solo da quell’intervista, aggiungiamo). Aggiungiamo anche (notizia fresca fresca) che Casaleggio si candida a fare il ministro, o almeno non esclude di farlo. Ministro all’Innovazione, per essere precisi. Capirete la grande “innovazione” di considerare la spesa pubblica eccessiva e di volerla diminuire drasticamente con un taglio colossale. Sono anni che ci sentiamo dire che la spesa pubblica è eccessiva e sono anni che i cittadini italiani (e non solo italiani) stanno patendo gli effetti dell’austerità sulla loro pelle.
    Domanda ai parlamentari grillini, che si erano tanto accalorati nella difesa dello stato sociale: su quali voci di spesa taglierete (arrivando così a diminuire di 200 miliardi l’ammontare complessivo della spesa pubblica) quando si insedierà il famoso governo a 5 stelle?
    Domanda ai candidati grillini al Parlamento Europeo: da che parte state? Contro l’austerità imposta dalla Troika oppure con la Troika e con (per usare il colorito linguaggio che va di moda in casa vostra) i “figli di Troika”?

  40. AUTOGOLO M5S:
    GLI HANNO VANDALIZZATO UN VEICOLO CHE NON ESISTE O CHE NON POTREBBE CIRCOLARE?
    Ci informano che la targa di questo veicolo risulta è inesistente. Anche noi abbiamo cercato nei registri e non l’abbiamo trovata. Noi leggiamo “Roma S94463” o “Roma 594463”. Nessuna delle due risulta nei registri.
    Vista l’età del veicolo è che sia un mezzo che è stato mandato alla rottamazione e la targa è stata radiata dal PRA, quindi per legge non potrebbe stare su una strada perchè non è un mezzo assicurabile. Se così fosse starebbero commettendo una grave infrazione. Come ne siano entrati in possesso lo sanno loro.

  41. Ingiurie di campagna elettorale

    Io credevo che in campagna elettorale un candidato,un cittadino, potesse fare i suoi comizi o discorsiliberamente, cioè fosse libero di professare le proprie opinioni in pubblico onde ottenere voti di supporto.
    Tutte le opinioni sono opinabili, lo sappiamo, ma la democrazia e’ proprio questo: dare a tutti la libertà di esprimere opinioni opinabili.
    Invece certi rappresentanti politici, applicando metodi fascisti, di non dare spazio alle opinioni altrui, vorrebbero togliere la libertà di parola a chi esprime opinioni contrarie alle loro.
    Chi sarebbe, dunque, il “fascista”
    Grillo, invece, perché e’ un comico che fa ridere, e’ libero di minacciare l’istituzione di tribunali speciali per mandare in galera tutti i suoi oppositori, quelli che non si allineano sulle sue posizioni e quelli che lui ritiene i responsabili dello sfascio nazionale. E vuole marciare su Roma.

  42. IL CAVALLO DI RAZZA DEL M5STELLE,NE COMBINA UN’ALTRA DELLE SUE:
    Il pensiero circonciso genera mostri, come le luminose analisi di geopolitica di Di Battista.
    Iraq,”Terrorismo purtroppo unica arma per i ribelli”. Serracchiani: “Parole pericolose”
    Caricarmi di esplosivo e farmi saltare in aria
    Cosi’ dice il ridicolo Di Battista.
    Coraggio, lei non e’ capace di saltare neanche un pasto e va detto che anche i pasti li paga il solito cittadino contribuente!
    Ennesima prova non richiesta sul metodo di selezione delle stelline,se gli chiedi di indicare il medio oriente su una carta non sa neanche dove si trova,e l’altro campionario di dilettanti allo sbaraglio di cui è pieno il m5s: Taverna, Sibilia, Crimi, Lombardi e compagnia bella, inutili per il paese, buoni solamente a farci sganasciare dalla risate ogni volta che aprono bocca.
    p.s.ha idea di chi siano i “ribelli” di cui parla? Pensa forse che siano difensori del popolo? Forse non sa che questi “ribelli” hanno messo in fuga milioni di persone e ne hanno uccise migliaia, il tutto per imporre uno Stato Islamico. L’unico modo per fermare questi pazzi ed evitare morti innocenti è intervenire con i droni.
    La prossima volta forse sarà meglio tacere e parlare dopo riflettere.

  43. L’intervento di Di Battista io l’ho letto con attenzione. Si comprende non facilmente il vero senso delle sue parole, ben distante dal messaggio mediatico apparso a più colonne in queste ore. Vero è che il movimento, anche nelle sue rappresentanze più rilevanti, manifesta una sciocca distonia tra il messaggio che si vuol dare e la sua incapacità di comunicarlo. Se si commettono ancora questi errori credo si sfiori il ridicolo. 8 milioni di voti, oltre 130 parlamentari nazionalli, una rilevante presenza di parlamentari europei, consiglieri regionali e amministratori locali non possono reggersi sull’approssimazione, sull’istintività dei singoli, sui pruriti del detentore del logo. Nel movimento non emerge la capacità di produrre cncertazione di idee, elaborazione di programmazione politica, progettazione di responsabilità istituzionale. Detto tra noi … a pazziella man ai criaturi … che sono, al momento, la maggioranza nel m5s. Purtropppo questa maggioranza sembra piuttosto avulsa dalla realtà quotidiana, orientata al vuoto di idealità, votata all’incapacità d confrontarsi e di fare autocritica. Sulla vicenda c’è poco da dire se si ha un minimo di serietà e di correttezza: ogi fanatismo è strumentalizzato a difesa delle lotte di potere, è sempre stato così nei millenni. Tutti i fanatismi fanno leva sul terrore e sulla disumanità verso i deboli, gli inermi. Le guerre di religione o di razza o ideologiche hanno da sempre rappresentato la spinta motivazionale con funzione di collante collettivo,dalle crociate ai colonialismi, dalla rivoluzione di ottobre al socialismo reale, dal fascismo al nazionalsocialismo, da Mao alla Cambogia.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente