Politiche sociali e Assistenza a Eboli: Replica dell’Assessore Bruno

Politiche sociali e assistenza agli anziani e disabili: Pronta la risposta dell’assessore Bruno al MPC e al suo Coordinatore.

Bruno: “I bandi a cui si riferisce il MPC, rispettano quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la categoria B1 degli Operatori Socio Assistenziali. Se ha soddisfatto il Ministero spero soddisfi anche il coord. Landi”.

annarita-bruno

annarita-bruno

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – L’Assessore alle Politiche Sociali Annarita Bruno non si fa attenddere e replica alle ultime dichiarazioni del coordinatore del “Movimento Popolare per il Cambiamento” Dario Landi: Le domande poste dal coordinatore del M.P.C. trovano immediata risposta. Per quanto riguarda i bandi a cui fa riferimento, abbiamo rispettato quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la categoria B1 degli Operatori Socio Assistenziali.

Il  tutto, – prosegue l’Assessore – del resto, è stato approvato dal Ministero dell’Interno, nella sua qualità di Autorità di Gestione del Piano Azione e Coesione, ed è stato concertato anche con le sigle sindacali.

Dario Landi

Dario Landi

Se ha soddisfatto il Ministero dell’Interno – aggiunge con sarcasomo l’Assessore Bruno – e le sigle sindacali che hanno a cuore tali problematiche, spero soddisfi anche il coordinatore Landi, che immagino altrettanto sensibile verso questo tipo di servizio e di utenza.

E’ utile, inoltre, ricordare, per quanto riguarda il ribasso proponibile, – precisa ancora la Bruno – che il criterio che si deve seguire per questa tipologia di gare è necessariamente quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e non del prezzo più basso. Ragion per cui nei bandi bisogna fare in modo che l’offerta sia oltre che economicamente anche e, soprattutto, qualitativamente valida.

In merito alla questione degli assistenti sociali,  – fornisce ilteriori chiarimenti – siamo in attesa, per poter procedere al rinnovo dei contratti, che la Regione si decida ad emanare le note operative e a dare luogo al riparto delle risorse fra i vari ambiti della Campania.

Infine, – conclude l’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Eboli Annarita Bruno rispetto alle questioni poste dal Movimento Popolare per il Cambiamento, colgo l’occasione per ricordare che, pur nelle difficoltà operative dovute ai ritardi della Regione, il Piano di Zona S3 è riuscito a reperire ulteriori risorse attraverso il progetto Home Care Premium dell’Inps, ed è stato il primo a cui è stato approvato il Piano di Azione e Coesione da parte del Ministero dell’Interno”.

Eboli, 24 marzo 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente