Penta di Fisciano(SA): Torna a suonare l’organo della Chiesa di S. Bartolomeo Apostolo

Venerdì 11 aprile, ore 19.30, inaugurazione e benedirà dell’organo del 1745 della Chiesa di S. Bartolomeo Apostolo in Penta, con S.E. Mons. Luigi Moretti, Vescovo di Salerno.

Dopo 33 anni la comunità di Penta tornerà ad ascoltare le note del maestoso organo della Chiesa di S. Bartolomeo Apostolo. Il restauro è stato eseguito dalla ditta A. Girotto di Treviso e le prime note, verranno suonate dal maestro Gianluca Libertucci.

organo_penta

organo_penta

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

FISCIANO – Dopo 33 anni la comunità della frazione Penta di Fisciano tornerà ad ascoltare le note del maestoso organo della Chiesa Parrocchiale di San Bartolomeo Apostolo. L’attesa inaugurazione avverrà venerdì 11 aprile, alle ore19.30, presso la monumentale chiesa di San Bartolomeo Apostolo in Penta, dove a benedire l’organo datato 1745 sarà S. Ecc. Mons. Luigi Moretti, Vescovo di Salerno.

Il restauro è stato eseguito dalla ditta A. Girotto di Treviso e per l’occasione, le prime note, verranno suonate dal maestro Gianluca Libertucci della Basilica Papale di S. Pietro, Città del Vaticano. Soddisfazione per il parroco delle comunità pastorali di Penta e Orignano, don Antonio Pisani, che nel recente passato ha consentito anche l’adeguamento liturgico dell’area presbiterale, l’apertura dell’oratorio presso la chiesa dell’Immacolata Concezione e la ristrutturazione dell’altare nella chiesa di San Bartolomeo.

L’organo, composto da 800 canne, arrecante la scritta “Tomas De Martino Neapolitanis Regia Cappella S.M. Organarius fecit A.D. MDCCXLV” è di grandissima valenza artistica, costruito in legno di pioppo e castagno presenta intagli e fregi meccati tipicamente barocchi e costituisce un unicum che concorre, insieme al fastoso arredo dell’interno, a sottolineare la grande importanza dell’Abbazia Verginiana nel territorio della Valle dell’Irno.

Il prezioso strumento subì dei danni in seguito al crollo parziale del soffitto della chiesa durante il terremoto del 1980. “E’ l’ultimo lavoro che realizzo con voi – ha detto il parroco Pisani e che conclude i numerosi restauri della monumentale chiesa di San Bartolomeo Apostolo. Ancora una volta conto sulla vostra amicizia e sulla vostra presenza”. Una dichiarazione che lascia spazio a diverse interpretazioni e a qualche preoccupazione da parte della cittadinanza locale,  che non ha intenzione di separarsi dal sacerdote che li segue dal 1997, anno in cui fu ordinato prete presso le comunità di Penta e Orignano, rispettivamente frazioni dei Comuni di Fisciano e Baronissi.

Fisciano, 10 aprile 2014

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente