Borse di studio. L’Assessore alle Politiche giovanili di Eboli precisa: Nessun favore

Sulle Borse di studio l’Assessore alle Politiche giovanili Atrigna chiarisce: “Non vi è quindi alcuna condizione di favore verso chi ha svolto già lesperienza presso lEnte.

“Ancora una volta ci si attarda in polemiche strumentali, senza voler cogliere aspetti positivi che sono evidenti, come la possibilità data a 6 giovani di formarsi, facendo una costruttiva esperienza in un ente pubblico”.

Massimiliano Atrigna

Massimiliano Atrigna

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – L’assessore alle Politiche Giovanili Massimiliano Atrigna intende fare alcune importanti precisazioni in merito al conferimento di borse di studio per laureati presso il Comune di Eboli, anche in riferimento alle ultime dichiarazioni di Dario Landi, coordinatore del Movimento Popolare per il Cambiamento.

Innanzitutto, occorre chiarire la questione delletà massima prevista dal bando, portata questanno a 35 anni, in linea spiega l’assessore Atrigna – con gli orientamenti europei, a cui fa riferimento lo stesso Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha previsto numerosi progetti destinati ai giovani –  quali ad esempio tirocini retribuiti di età compresa fra i 24 e i 35 anni, proprio in ragione del cambiamento della condizione giovanile, caratterizzata da un accesso alloccupazione e alla formazione della famiglia in ritardo sempre maggiore rispetto agli anni passati.

In ogni caso precisa l’assessore –  a parità di punteggio, lassegnazione va comunque al candidato più giovane.

In merito, invece, alla valutazione del punteggio generale, la polemica è mal posta: lAmministrazione ha valutato, infatti, con un punteggio massimo di soli 2 punti, sui 20 disponibili, esperienze lavorative svolte sia presso enti pubblici che privati.

Non vi è quindi alcuna condizione di favore verso chi ha svolto già lesperienza presso lEnte.

La valutazione è basata su criteri oggettivi, che hanno teso a valorizzare principalmente il percorso di studio e di formazione, considerando che ben 12 punti fanno riferimento al titolo di studio e alle  successive attività formative.

In merito, infine –  come immagino il coordinatore Landi ben sappia – alla preoccupazione espressa per eventuali contenziosi da parte di borsisti, essa non ha nessuna ragione dessere.

Come precisato nel disciplinare e come previsto dalla normativa, il periodo di formazione non dà luogo in alcun caso a qualsivoglia forma di rapporto di lavoro, tant’è vero che i borsisti, al momento dellaccettazione, sottoscrivono una dichiarazione che, tra le altre cose, ribadisce proprio questo.

Ancora una volta ci si attarda in polemiche strumentali, senza voler cogliere aspetti positivi che sono evidenti, come la possibilità data a 6 giovani di formarsi, facendo una costruttiva esperienza in un ente pubblico.

Eboli, 14 maggio 2014

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Atrigna rappresenta benissimo la giovane malapolitica ebolitana: eletto in una coalizione di destra con busillo sindaco al ballottaggio ha appoggiato cariello infine è diventato assessore di don martino da serre solo per giochi politici, con lui è entrato in maggioranza l’altro fascistoide la brocca.
    Oltre allo spessore morale di atrigna vorrei poi parlare del suo spessore culturale che un assessore deve certamente avere altrimenti potremmo farlo tutt… anche io che come lui non ho studiato…ma mi fermo quì. Mi fermo perchè c’è un caso a cui tutti gli ebolitani sta mattina non possono credere.
    E’ uscito da poco un comunicato di venusia mazzara che forse qualcuno ricorda essere stato assessore all’ambiente nell’ultimo periodo dei primi 5 anni di melchionda sindaco. Incarico dato perchè lei rappresentava l’area cuomo del pd essendo fidanzata col nipote dell’abusivista vastola , re di s.giovanni e storico braccio destro di cuomo. Quel vastola che da 15 anni muove i fili politici di eboli e ora è passato insieme al suo segucio masala (il gatto e la volpe) nel nuovo centro destra ed ora è vicino a cariello che vede come il giovane cavallo su cui puntare per poter continuare a fare i suoi comodi….
    Tornando a venusia mazzara tutti ricordano che lei non era stata candidata e che era diventato assessore per una nomina del sindaco e non per meriti infatti era assessore in un ramo di non sua competenza. Tutti ricordano che poi nel 2010 fece la campagna a melchionda anche andando ad attaccare manifesti e dare volantini.
    Bene, sta mattina l’avvocatessa mazzara ha denunciato un sistema marcio nell’assegnazione di borse di studio al comune di eboli e scrive letteralmente che :<
    Allora daccordo con lei che il sistema melchionda è marcio il problema è che quel sistema è marcio da prima che lei diventava suo assessore e quindi anche lei di quel sistema è stata fautrice e se nè foraggiata.. Come mai non si è lamentata quando l’ha nominata assessore solo per equilibri politici? Come mai è contro melchionda dal minuto in cui è stata presentata la nuova giunta nel 2010? Forse pensava di essere riconfermata come fu riconfermata l’assessore Bruno che tra l’altro si è dimostrata davvero brava a differenza sua il cui operato da ass. nessuno lo ricorda….almeno fuori dai muri del comune…. Perchè voci di popolo dicono che da allora è contro anche a Cuomo? Pretendeva un intervento politco maggiore nel farla nominare?
    E infine perchè non è rimasta a Campagna dopo le comunali dello scorso anno in cui si è candidata ma è tornata ad eboli con la coda tra le gambe? Pensava di riuscire ad ottenere lì qualche altro incarico? Perchè infine denuncia solo ora un sistema che è marcio da quanto lei ne faceva parte e prende di mira delle professioniste che forse sono semplicemente più brave ed esperte di lei?

    La verità è che se i nuovi giovani che avanzano sono formati da atrigna, mazzara, il segucio ginetti, petrone dall’elaion etc…. quì siamo davvero rovinati. E allora non mi sorprende se uno storico politico comunista di eboli sarà il prossimo candidato a sindaco di destra o se un ex vice-sindaco di sinistra come vastola sarà suo alleato nel partito del nuovo centro destra.
    Melchionda per grazia di dio sta per finire e finirà il suo sistema formato dal siringaro braccio destro, dal braccio sinistro fratello del gip, da cosimo frittat amico di giuvaniell, da armando croce rossa, dal fratello di ramon, da gerardo o roman…più che una maggioranza sembra la banda della magliana.
    Ma attenti a chi sceglieremo dopo. Speriamo si faccia avanti in questi mesi qualcuno di spessore ed a eboli ce ne sono e che sono lontani da questo degrado a destra come a sinistra. E che questa personalità possa far avvicinare alla politica i tanti e bravi giovani ebolitani che oggi giustamente se nè tengono lontani date le “personalità” in campo..

    Scusate il mio sfogo e se sono stato più lungo del solito. Buona giornata a tutti. E buona fortuna!!

  2. Un’altra occasione persa …

  3. CAESAR,TI AMMIRO,DICI FATTI E PERSONE,DIMOSTRANDO LA COMPRAVENDITA CONTINUA DIETRO I PARTITI E I RELATIVI INCARICHI,INCOMPETENZE PROFESSIONALI E CULTURALI.
    QUESTO TUO INTERVENTO,COME TANTI ALTRI MERITEREBBE DI ESSERE AFFISSO SUI MURI CITTADINI,COME MEMORANDUM AI COMPAESANI,E LUDIBRIO PER I PROTAGONISTI!
    ORAMAI C’E’POCO DA SPARTIRE,O SI CAMBIA O SI MUORE….PUNTO.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente