I dipendenti del Comune di Battipaglia pagati più del Premier Renzi

Altra anomalia è la verifica della popolazione residente che potrebbe essere scesa sotto i 50mila abitanti. Questo significherebbe la drastica riduzione degli stipendi.

Polemica dell’associazione Cives et Civitas sui compensi dei vertici dell’Ente. Istanza del presidente Emilia Abate per la riduzione delle indennità: «E’ stato preso atto che i dirigenti del Comune di Battipaglia guadagnano più del presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri».

Comune-di-Battipaglia-Piazza-Aldo-Moro

Comune-di-Battipaglia-Piazza-Aldo-Moro

di Oreste Vassalluzzo
giornalista professionista
per (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – I dirigenti del Comune di Battipaglia guadagnano più del presidente del consiglio dei ministri Matteo Renzi. A scriverlo nero su bianco è l’associazione Cives et Civitas in un’istanza protocollata al municipio di piazza Aldo Moro all’attenzione della triade commissariale inviata dal Ministero dell’Interno. Non è la prima volta che le indennità percepite dai dirigenti del Comune di Battipaglia finiscono nel mirino.

«Di recente sono state rese note le indennità lorde annue del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri del Governo Italiano Matteo Renzi – scriva la presidente di Cives et Civitac Emilia AbateIl Presidente del Consiglio dei Ministri gode di un’indennità annua lorda di € 114.798,68, mentre i Ministri godono di un’indennità lorda annua inferiore. Con somma sorpresa della scrivente associazione è stato preso atto che i dirigenti del Comune di Battipaglia guadagnano più anche del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri. Ciò è assurdo, ingiusto, ingiustificato ed illogico».

L’associazione mette in relazione gli stipendi “troppo alti” dei dirigenti comunali con la presenza dell’ex sindaco e per lungo tempo segretario generale del Comune Giovanni Santomauro. C’è un’altra anomalia che l’avvocato Abate segnala ai commissari Gerlando Iorio, Ada Ferrara e Carlo Picone, quella relativa al censimento della popolazione residente nella cittadina della Piana del Sele. Secondo Cives et Civitas, infatti, la popolazione è già scesa sotto i 50mila abitanti.

Cosa significa tutto questo? Che se la popolazione residente è scesa sotto i 50mila abitanti, non si giustificano più gli stipendi alti dei dirigenti del Comune di Battipaglia. «Un’altra situazione che, se risponde a verità, desta serie perplessità è la circostanza che il Comune di Battipaglia avrebbe avviato numerose pratiche di cancellazione dall’anagrafe della popolazione di persone che sarebbero risultate irreperibili nell’ultimo censimento – continua l’istanza di Cives et Civitas -. Se tale circostanza fosse vera desterebbe seri e legittimi dubbi sui precedenti procedimenti di iscrizione di tali persone nell’anagrafe delle persone residenti».

Per questi motivi l’associazione chiede ai commissari Iorio, Ferrara e Picone, se sussistono le condizioni per procedere alla riduzione degli stipendi dei dirigenti comunali. Chiede, inoltre, di conoscere il numero della popolazione residente alla data del 31 maggio 2014 e di conoscere il numero esatto delle pratiche di cancellazione dell’anagrafe di persone risultate irreperibili durante l’ultimo censimento.

Battipaglia, 6 giugno 2014

3 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente