Ecco “Libera”, la Compostiera di comunità per la gestione dei rifiuti

Presentata presso la compostiera di comunità “Libera”, per il trattamento dei tifiuti realizzata dall’Azienda battipagliese Mega s.r.l. dei Fratelli.

Una giornata all’insegna dell’ambiente presso la Baia dei Delfini di Battipaglia. “Libera”, la compostieta di Comunità, riproduce i processi che in natura riconsegnano le sostanze organiche al ciclo della vita. In un anno assorbe circa 12 tonnellate di scarto alimentare organico.

compostiera-Alfonso-e-Ivano-Esposito.

compostiera-Alfonso-e-Ivano-Esposito.

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Si è svolta presso la Baia dei Delfini di Battipaglia, una giornata all’insegna dell’ambiente e della raccolta differenziata dei rifiuti con la presentazione della compostiera di comunità “Libera”, realizzata dalla Mega s.r.l. di Battipaglia nelle persone di Alfonso e Ivano Esposito.

I due imprenditori battipagliesi, nonostante la loro giovane età, da tre anni lavorano a questo impianto capace di assorbire in un anno circa 12 tonnellate di scarto alimentare organico.  Ma il l loro lavoro sembra non esaurirsi in quanto a breve sarà progettata una nuova macchina capace di assorbire una quantità di rifiuti doppia rispetto alla precedente.

Libera è stata esaminata dai tecnici dell’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), Fabio Musmeci, Piergiorgio Landolfo, Giovanni Pescheta, i quali nello stabilimento romano di Casaccia si occupano di ricerca inerente la compostatura di comunità nonché laboratorio di gestione rifiuti e produttori di impianto di questo tipo.

Gli esperti del settore affermano: «Il compostaggio di comunità è la soluzione ottimale per la gestione dei rifiuti organici. Attraverso il suo utilizzo si riescono ad abbattere notevolmente anche i costi riguardanti lo smaltimento. Il nostro obiettivo, pertanto, è quello di spingere questa nuova tecnologia dando ai produttori tutte le indicazioni necessarie per la realizzazione di macchine efficaci ed efficienti. Oggi sono ancora poche le aziende che in Italia hanno deciso di avviare questo tipo di produzione, se ne contano 4/5 e Mega s.r.l. di Battipaglia potrebbe diventare una valida realtà in tal senso visto che la macchina da loro prodotta è innovativa, dotata di tre camere, automatizzata nei minimi particolari tanto da permettere di misurare i parametri di umidità e temperatura».

Libera resterà presso il Baia dei Delfini per fare una sperimentazione sul campo per tutta l’estate.  Lo stabilimento balneare, infatti, si è reso disponibile ad utilizzare il macchinario durante la stagione estiva per dare un segnale nuovo di attenzione all’ambiente e per contribuire ad un corretto smaltimento dei rifiuti organici.

Libera il prossimo novembre sarà esposta alla fiera Ecomondo di Rimini. Gli interessati possono contattare direttamente l’azienda battipagliese Mega s.r.l. per visionare l’impianto. Presente all’open day anche Gianluca Lucca, Responsabile Commerciale della Mega s.r.l. e Amalia Bevilacqua, Presidente della Pro Loco di Sapri, la quale in collaborazione con l’amministrazione comunale vorrebbe fare di Sapri la città pilota per avviare la sperimentazione di macchine di compostaggio come Libera.

La compostiera di comunità realizzata dai fratelli Esposito riproduce in forma controllata ed accelerata i processi che in natura riconsegnano le sostanze organiche al ciclo della vita. Produrre compost con la compostiera Libera significa ridurre, oltre i costi di smaltimento, anche le discariche e gli odori nonché il percolato da esse prodotti.

Battipaglia, 7 giugno 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente