A Pontecagnano il Centro Liberale sfiducia l’Assessore Cordua

Duro colpo per la maggioranza Sica, Centro Liberale sfiducia l’assessore annamaria cordua. Si rafforza il patto tra Fratelli d’Italia – AN e il movimento Centro Liberale.

Le motivazioni: completa mancanza del rapporto fiduciario. Quindi, sfiducia irrevocabile sancita dal documento. Qualsiasi ulteriore atto dell’assessore Cordua, è da considerarsi di natura personale, non condiviso da Centro Liberale.

Antonio-Citro-Pasquale-Lamberti

Antonio-Citro-Pasquale-Lamberti

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Qualche mese fa, diversi esponenti del direttivo tra i quali il portavoce e presidente Antonio Citro, i membri Michele Tascone e Crescenzo Longobardi oltre  allo stesso consigliere comunale Pasquale Lamberti  di Centro Liberale avevano aderito a Fratelli d’Italia – An, ad oggi il rapporto tra i due movimenti si è ancora più rafforzato visto che nella tarda serata di ieri l’assessore Annamaria Cordua è stata apertamente sfiduciata da quello che ormai è divenuto il suo ex gruppo di riferimento (come si evince da documento allegato).

Annamaria Cordua-Assessore

Annamaria Cordua-Assessore

Nel documento, il portavoce/presidente Antonio Citro e il segretario politico di Centro Liberale Michele Tascone, chiedono apertamente all’assessore Cordua di rassegnare le proprie dimissioni e di consegnare le deleghe di assessore nelle mani del sindaco di Pontecagnano Faiano, Ernesto Sica.

Le motivazioni di tale decisione, maturata nel tempo, derivano dalla decadenza completa del rapporto fiduciario non più esistente tra Centro Liberale e la stessa assessore. La sfiducia irrevocabile sancita dal documento, di fatto prevede che qualsiasi atto o provvedimento intrapreso da parte dell’assessore Annamaria Cordua, da oggi in poi in giunta, se l’invito a dimettersi non venisse rispettato, risulterebbe essere solo un mero atto di natura personale non condiviso da Centro Liberale.

Tempi duri quindi per l’amministrazione Sica che di fatto in consiglio si trova con i numeri contati ovvero di 9 consiglieri di maggioranza a 7 di opposizione, con Pasquale Lamberti nei fatti, considerato non più uomo della maggioranza.

Pontecagnano Faiano, 12 giugno 2014

 

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente