Il Wi Fi è inefficiente: L’Assessore alla Comunicazione Massarelli precisa

Wi fi cittadino e le presunte inefficienze del sistema denunciate dall’Associazione “CambiAmo Eboli”. Interviene l’Assessore alla comunicazione Massarelli.

Re (CambiAmo Eboli): “la rete è quasi del tutto inefficiente ed inutilizzabile. E’ fuori moda”. L’Assessore: “Il wi fi cittadino, libero e gratuito, non è inutile e datato, in questi mesi, le adesioni da parte dei cittadini sono state numerosissime”.

evento di lancio del wi fi Eboli

evento di lancio del wi fi Eboli

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Rispetto alle ultime dichiarazioni del presidente dell’associazione “Cambiamo Eboli” Vito Re, in merito al funzionamento del wi fi cittadino, interviene l’assessore alla Comunicazione Ilario Massarelli: Innanzitutto mi preme fare osservare che una infrastruttura come il wi fi cittadino, libero e gratuito, non è affatto inutile e datato, e questo trova conferma nella grande risposta che abbiamo incontrato all’indomani della sua attivazione.

Numerosissime, difatti, sono state, in questi mesi, le adesioni da parte dei cittadini, soprattutto da parte di chi non dispone di connessione mobile sui propri dispositivi.

Le statistiche, d’altronde, ci restituiscono un  numero incoraggiante di accessi. Solo negli ultimi dieci giorni la rete ha avuto oltre 1500 accessi della durata media di 37 minuti, per un traffico totale di rete pari a 70.63  Gigabyte di dati scaricati dagli utenti.

Ilario Massarelli

Ilario Massarelli

Detto questo, il wi fi cittadino, nelle aree coperte dal segnale, funziona, ed anche più velocemente rispetto alla connessione media su apparecchi mobili.

E’ anche vero che una infrastruttura con una copertura massiccia come la nostra può richiedere del tempo prima di entrare in funzione a pieno regime e rendere pienamente fruibili i suoi servizi. Del resto la Wind sta operando ulteriori interventi agli impianti, al fine di rendere il suo funzionamento pienamente ottimale.

In ogni caso, accogliamo di buon grado le considerazione di Vito Re e dell’associazione “Cambiamo Eboli” che, peraltro, ho incontrato già questa mattina, interessante il suggerimento dell’app, alla quale stiamo già lavorando da qualche mese”.

Si ricorderà che nei giorni scorsi il Presidente dell’Associazione “CambiAmo Eboli” Vito Re aveva affidato ad una nota stampa alcune considerazioni circa il WI FI cittadino.

“Dopo il passaggio di consegne della documentazione inerente l’associazione “CambiAMO EBOLI – scrive Vito Reho rinvenuto un documento protocollato da parte dell’allora presidente Carmine Busillo, del 2007, indirizzato alla giunta comunale, nella quale chiedevamo di installare una rete Wi-Fi in alcuni punti strategici nella città. Possiamo notare che dopo soli sette anni l’amministrazione ha ritenuto opportuno ed ancora innovativo l’utilizzo del Wi-Fi cittadino.

Premettendo che non ci interessa assolutamente rivendicare eventuali paternità dell’idea, – prosegue Vito Re – e che per quanto ci riguarda consideriamo ormai obsoleta e superata la questione, riteniamo che ci siano alcune criticità che rendono la cosa uno spreco.

Oltre a ritenerlo quindi “fuori moda – prosegue Vito Re (poteva essere utile ed innovativo quando non tutti i gestori telefonici offrivano internet veloce a quasi costo zero), c’è da dire, ancora peggio, che la rete è quasi del tutto inefficiente ed inutilizzabile;  abbiamo testato i singoli punti dove è prevista la connessione e in nessuno di questi è possibile accedere ad internet, eccezione fatta per l’ospedale, dove è possibile connettersi anche se a singhiozzi.

Vito Re

Vito Re

Ora ci chiediamo – scrive Re facendo riferimento al cattivo funzionamento del sistema di connessione -: se non riusciamo ad usufruire del servizio nemmeno durante le serene giornate estive, quale remota speranza potremmo avere quando sopraggiungerà il maltempo?

Detto questo, però, – conclude il Presidente dell’Associazione CambiAmo Ebolici teniamo ad essere anche propositivi e quindi, come sette anni fa, lanciamo una nuova sfida a chi governa la città: proponiamo di creare un’App che faccia da Punto-Info per quanto riguarda le attività ricettive e/o ristorative, mete turistiche e punti vari di interesse della città, aggiungendo un’adeguata mappa in modo da rendere meno difficile a chi non è di Eboli lo spostamento e il raggiungimento dei posti desiderati.

In effetti il sistema sicuramente deve essere messo ulteriormente a punto, e si spera i tecnici della Wind lo facciano quanto prima, per esempio, andrebbe modificato e semplicicato il sistema di registrazione che con una serie interminabili di operazioni risulta essere piuttosto complicata, così come sebbene la connessione sia oggettivamente veloce crea, e non si capisce il perché, non pochi problemi come il blocco dell’apparecchio mobile e il relativo blocco della connessione stessa del normale linea in dotazione all’apparecchio, rendendo inutile un qualsiasi tentativo di funzionamento fino a che non si estromette il Wi Fi. Allo stesso modo risulta anomalo infatti che il collegamento deve essere veicolato attraverso il Sito Ufficiale del Comune, generando una ulteriore complicazione.

Poiché il servizio che offere il wi fi libero è estremamente importante per l’utilizzo che i cittadini e specie i giovani ne fanno, sarebbe il caso si valutasse l’opportunità di rivedere il sistema di registrazione e di connessione, semplificando al massimo le operazioni, rendendolo accessibile anche a chi non è molto pratico ma che in ogni caso utilizza i nuovi mezzi di comunicazione.

Eboli, 10 settembre 2014

13 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. solo pubblicità,e poi un passo in avanti uno indietro!
    dopo l’inaugurazione con lustrini e sollazzi nella piazza principale,già il giorno dopo non funzionava,meglio aspettare e garantire un servizio decente,visto caro assessore che è fatto coi soldi dei tributi ,che paghiamo noi…

  2. siamo di nuovo invasi dalle mosche

  3. 30 anni fa senza quella enorme diavoleria che è internet (il cui uso era ad esclusivo appannaggio dei militari negli USA e del CERN di Ginevra),con la tv in b/n oppure con la sola semplice radio era tutto più semplice e più bello.

    Capitolo banda larga cittadina e wifi : soldi pubblici
    buttati.E si ricordi che sono sempre soldi pubblici,è inutile nascondersi dietro un dito dicendo che si tratta di fondi UE o roba del genere.

    Resto meravigliato dal fatto che qualcuno non abbia esternato violentemente la propria rabbia contro degli amministratori pubblici che si stanno rivelando i peggiori della storia di Eboli.

    Dovranno render conto degli enormi disagi creati alla cittadinanza con lo scavo per l’interramento dei cavi in fibra ottica e con la creazione di un’infrastruttura quale quella del wifi,inutile e malfunzionante.

    Si pensi invece ad utilizzare i soldi pubblici richiesti agli ebolitani,che si spera siano sempre pochi,per le uniche spese essenziali vale a dire il mantenimento di condizioni igienico-sanitarie salubri,quindi raccolta rifiuti e qualche disinfestazione.Stop.

  4. Assessore un pò di vergogna quando dice certe cose non la prova?
    Una persona con un poco di dignità, dopo aver fatto più di una volta una figuraccia dovrebbe avere il buon senso di dimettersi.
    Visto che di figuracce ne ha fatte e ne continua a fare non ci ha mai pensato?
    Sicuramente lei no ma noi si!!!

  5. per Francesco

    Hai centrato il problema. Non abbiamo avuto bravi amministratori. Hanno pensato che con le grandi opere potevano aumentare i consensi, accontentare qualche lavoratore a tempo, ecc… Ma hanno fallito. I cittadini chiedono servizi efficienti, manutenzione e valorizzazione di ciò che i nostri genitori ci hanno lasciato, senza tralasciare la creazione delle condizioni a base di una vita dignitosa (per es.lavoro e sanità). Le grandi opere (inutili) vanno solo ad appesantire il bilancio dell’ente.
    Non so se sperare in una vittoria del centrodestra visto la situazione finanziaria del nostro comune, sono certo però che l’alternanza farà bene alla DEMOCRAZIA. Forse sapremo qualcosa in più rispetto ad oggi.
    Saluti

  6. dimenticavo la cosa più importante la sicurezza

    Saluti

    • Concordo con quanto hai scritto.E aggiungo che,a riguardo della sicurezza,i fenomeni che possono minarne l’integrità,a cominciare dalla microcriminalità ed a finire alle grosse organizzazioni quali Mafia,Camorra,N’drangheta,terrorismo rosso/nero/giallo/verde etc. sono sempre figli della disoccupazione,della conseguente povertà e del’assenza di politiche occupazionali e di sviluppo sul territorio.

    • non sia la disoccupazione l’esimente giustificativa alla criminalità,il lavoro di sussistenza si trova a costo di sacrifici ma non si delinque,se tutti diventassimo delinquenti solo perché siamo disoccupati,staremmo freschi!

    • Sacrosanto dire che la disoccupazione non debba costituire giustificazione alla delinquenza: il codice penale è sempre il codice penale,voglio dire.
      Ma infatti oggi non si delinque più,e i milioni di disoccupati hanno altri metodi di protesta : votare GRILLO,ah ah !

  7. LA SICUREZZA
    Tre sere or sono, lungo il viale Amendola, ore 21 circa, nelle prossimità di una rivendita ambulante di muso e lingua di Porco, improvvidamente sono stato avvicinato da un energumeno ubriaco fradicio che, con parolacce, minacce varie e tentativi di aggressione fisica,mi intimava di consegnarli il Portafogli o il denaro in esso contenuto. A stento trattenuto da un certo Maiale, profferiva parole di accusa contro il vostro Sindaco, reo a suo dire di avergli negato qualsiasi aiuto dopo che era stato dimesso dalle Patrie Galere (Cloache Pubbliche), mentre accusava me di aver sottratto dalle Casse Comunali i fondi destinati ai terremotati del 1980. Il vostro Sindaco, incapace di affrontare, con i mezzi a disposizione (Vigili Urbani, operatori della Multi servizi e dipendenti vari), la sorveglianza del territorio comunale, si Rivolge al Prefetto, alle Forze di Polizia dello Stato e accusa la “Svuota Cloache”.
    Un Sindaco che finge di non comprendere che, la legge cosiddetta Svuota Carceri, serve per liberare innanzitutto i giovani drogati, i piccoli spacciatori e chi si è comportato correttamente, onde evitare il contatto prolungato con Camorristi, Assassini e delinquenti comuni, che potrebbero indurli a delinquere per tutta la vita.
    Le putride Carceri Italiano, prive di qualsiasi prevenzione contro qualsiasi patologia fisica e mentale, sono paragonabili a quelle Turche rappresentate in un celebre Film. Voltaire che di Carceri ne aveva conosciute diverse, scrisse: La civiltà di un popolo si misura sulla condizione delle Patrie Galere.
    Perdono l’ubriaco che tentò di assalirmi e in parte lo comprendo perché un padre di due figli, a sua detta, e disoccupato non può che prendersela con le Istituzioni del passato e del presente. Non ricevuto da un Sindaco che fa il Collocatore (Le Bolle, i Supermercati, la Raccolta dei rifiuti urbani, i lavori pubblici e qualsiasi altra sorgente attività produttiva) non poteva che scagliarsi contro chi rappresenta e chi ha rappresentato le Istituzioni.

  8. Concordo,l’assessore dovrebbe vergognarsi e dimettersi.

    Già in partenza questo signore,tale Ilario Massarelli,ha occupato una poltrona,quella di assessore “all’ambiente e alla comunicazione” completamente inutile,pagato con soldi pubblici per non fare nulla se non dare fastidio all’intera cittadinanza ebolitana con ordinanze discutibili come quella relativa ai bidoni di raccolta della frazione umida all’interno degli stabili condominiali:

    https://www.massimo.delmese.net/61420/nuove-modalita-per-la-raccolta-differenziata-in-distribuzione-bidoni-con-lucchetti/

    In più adesso il wifi pubblico che non funziona : un vero disastro,fermo restando che l’infrastruttura sarebbe,anzi è,completamente inutile.Agli ebolitani interessa altro : igiene e decoro pubblici e basta.Soldi buttati,quindi, e assessore che intasca un lauto stipendio per nuocere alla comunità.La parola VERGOGNA,seppur scritta a caratteri cubitali,è troppo poco !

    Fortuna vuole che anche ad Eboli si voti ogni cinque anni per rinnovare l’amministrazione.Non faccio propaganda a favore di centro-sinistra,centro-destra,zenit,nadir e chi più ne ha più ne metta,ma in vista delle elezioni comunali 2015 invito comunque i lettori di questo blog e la cittadinanza intera a riflettere su chi saranno i prossimi affidatari dell’amministrazione della nostra città.Speriamo solo in persone responsabili,oneste,non megalòmani.

    Valori che purtroppo mancano agli attuali politici ebolitani.

  9. Ma lasciatelo stare quello e’ “senza arte ne parte” passati questi 9 mesi si ritroverà con un pugno di mosche , e non sara il solo , si vedono già altri cavalli di razza scalpitare alla partenza……

    • Un xxxxxxxxx pagato con i nostri soldi per non fare nulla e intascare un lauto stipendio,questo lei è,caro assessore.

      Mi ascolti,se ne vada.Anche prima della scadenza naturale della giunta e del consiglio.Di politicanti come lei,senza né arte né parte ne abbiamo le scatole piene qui ad Eboli.

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente