Capaccio-Paestum e Agropoli candidate per i Mondiali di Calcio non udenti 2016

Le Città di Capaccio -Paestum e di Agropoli sono tra le candidate ad ospitare i Mondiali di Calcio per non udenti che si svolgeranno nel 2016.

Gli organizzatori del mondiale sono in zona per tre giorni per visitare il posto e vedere le strutture. Per l’occasione è stata organizzata una conferenza stampa con gli organizzatori che si è tenuta presso l’Hotel Ariston.

FSSI-COL-Paestum-Agropoli

FSSI-COL-Paestum-Agropoli

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

CAPACCIO PAESTUM – Le città di Capaccio Paestum e Agropoli potrebbero essere la sede dei prossimi mondiali di calcio per non udenti, che si terranno nel 2016. La Federazione Sport Sordi Italia e il COL si sono, infatti, candidati per organizzare il terzo campionato mondiale di calcio a 11 riservato ad atleti sordi, che si terrà in Italia tra giugno e luglio del 2016. L’International Committee of Sports for the Deaf  ha scelto il progetto FSSI-COL “Paestum-Agropoli 2016” per le sue linee guida che fanno del campionato Mondiale di Calcio ICSD 2016 un evento sportivo, un evento turistico e un evento sociale.

Gli organizzatori del mondiale saranno in zona per tre giorni per visitare il posto e vedere le strutture. Per l’occasione è stata organizzata una conferenza stampa che si terrà lunedì 20 ottobre alle 11, presso l’Hotel Ariston. E’ prevista la presenza del presidente della FSSI Guido Zanecchia, del segretario della FSSI Paola Valli, del team manager della FSSI Massimiliano Bucca, del ICSD Football Technical Director Christof Niklaus, del sindaco di Capaccio Paestum Italo Voza, del sindaco di Agropoli Franco Alfieri, dell’assessore allo Sport del Comune di Agropoli Eugenio Benevento, dell’assessore al Turismo di Capaccio Paestum Vincenzo Di Lucia, del consigliere delegato allo Sport del di Capaccio Paestum Franco Sica, di rappresentanti del Comune di Agropoli  e di Fabio Gelsomini quale interprete della lingua dei segni.

La città che verrà scelta per ospitare il mondiale (il progetto FSSI-COL “Paestum-Agropoli 2016” è l’unico candidato per l’Italia e ci sono buone possibilità che venga scelto) dovrà rispondere a diversi requisiti. Il campionato mondiale di calcio per non udenti, infatti, non è soltanto un evento sportivo, ma anche turistico e sociale. Non a caso, dunque, per l’Italia si è deciso di candidare Capaccio Paestum e Agropoli. Gli atleti, infatti, parteciperanno anche a visite guidate, appositamente organizzate per loro, con percorsi tradotti nella lingua internazionale dei segni. Il campionato, inoltre, vuole essere un momento di rivendicazione dei diritti delle persone non udenti.

Il campionato mondiale di Paestum-Agropoli 2016 è sicuramente un evento sportivo internazionale che porterà in Italia 32 squadre che rappresentano altrettanti paesi (16 maschili e 16 femminili) che si contenderanno il titolo di campione del mondo. Le squadre nazionali giungeranno alla fase finale dopo le rispettive qualificazioni continentali. Gli atleti partecipanti devono essere sordi con certificato audiometrico che viene controllato e validato dall’ICSD e hanno l’obbligo di giocare senza utilizzare protesi acustiche. Lo sport, e quindi anche il calcio dei sordi, segue la stessa regolamentazione del calcio dei “normoudenti”, ecco perché è necessaria una sinergica collaborazione con la FIGC e l’AIA che sono direttamente coinvolti nella gestione dell’evento sportivo.

Lo “sport silenzioso” come viene definito è, infatti, una “vera dimostrazione dello sport dell’integrazione” poiché gli atleti sordi sono tesserati e giocano anche nella FIGC e nelle Federazioni del CONI con gli stesi regolamenti.Solo quando giocano con la FSSI  o a livello internazionale tra sordi, l’unico accorgimento riguarda la comunicazione, per cui è consentito ad arbitro e guardalinee di agitare bandierine o altro per compensare il fischio che non viene sentito dagli atleti protagonisti.Il livello tecnico-sportivo dell’evento è elevato e infatti nello sport silenzioso mondiale si registrano sempre più frequentemente atleti sordi che hanno raggiunto livelli pari a quelli degli atleti normodotati come Lance Allred, giocatore nella NBA del Basket, o Derrick Coleman, giocatore che ha disputato il SuperBowl nella NFL Americana.

Capaccio Paestum, 21 ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente