Riparte con la 51^ Edizione la Fiera Campionaria Città di Eboli

23 – 26 ottobre 2014, PalaSele di Eboli, 51^ edizione della Fiera Campionaria Città di Eboli. 80 spazi espositivi di realtà produttive della Piana del Sele e della provincia di Salerno.

La prestigiosa Fiera Campionaria di Eboli riparte con una nuova veste espositiva, nuovo staff organizzativo, nuovo modo di intendere l’evento. L’Amministratore Unico della Eboli Multiservizi Antonini: “Sarà una vetrina delle eccellenze del nostro territorio”.

51-Fiera-Campionaria-Città-di-Eboli-Conferenza-Stampa-2.

51-Fiera-Campionaria-Città-di-Eboli-Conferenza-Stampa-2.

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – E’ stata presentata ufficialmente questa mattina la 51esima edizione della Fiera Campionaria Città di Eboli con una nuova veste espositiva, nuovo staff organizzativo, nuovo modo di intendere l’evento.

Avrà luogo dal 23 al 26 ottobre 2014 prossimi, a Eboli, presso il Palasele in via Dell’Atletica, circa 80 spazi espositivi saranno allestiti ed occupati da altrettante realtà produttive della Piana del Sele e della Provincia salernitana. E quella di quest’anno è l’ennesimo tentativo di rilanciare la Fiera Campionaria Città di Eboli, l’appuntamento storico con l’artigianato, l’agricoltura, zootecnia, turismo, ma anche motori, attrezzi agricoli e agroalimentare per l’intero fine settimana saranno in vetrina per dare l’input decisivo affinchè la fiera di Eboli torni davvero ad essere una tra le più importanti manifestazioni del settore, con un obiettivo molto chiaro: mettere al centro dell’attenzione i comparti produttivi, valorizzando la provenienza geografica degli espositori e delle tradizioni locali, e favorendo la conoscenza diretta ed immediata dei prodotti.

51 Fiera Campionaria Città di Eboli-manifesto

51 Fiera Campionaria Città di Eboli-manifesto

Un’impresa ardua naturalmente, anche perché la “formula Fiera”, così come concepita negli anni ’50, non risponde più alle richieste veloci e senza confine che la società e soprattutto il mondo produttivo di giorno in giorno si trova a dover fare i conti e competere con la globalità e la spietatezza dei mercati, che certo non aspettano una Fiera Campionaria, per lanciare le proprie sfide innovative. Ma evidentemente forse è meglio volare basso e darsi piccoli obiettivi che possono essere facilmente raggiunti.

Nell’aula consiliare Isaia Bonavoglia di Palazzo di Città, l’Amministratore Unico di Eboli Multiservizi, Sergio Antonini, insieme allo staff messo in piedi per l’evento, composto da Domenico Gioia, Giovanna Albano, Attilio Astone, Donato Santimone, Gennaro Rimoli, Sergio Macellaro e Salvatore Contaldo, ha presentato l’evento che vuol essere la “tappa zero” di un progetto più ampio teso a riportare la settorialità fieristica a Eboli e dare valore aggiunto alle eccellenze territoriali.

«Rischiavamo di non fare svolgere l’evento – ha esordito l’amministratore di Multiservizi, Sergio Antonini E nonostante le difficoltà iniziali, da circa venti giorni ci siamo messi a lavoro ed abbiamo dato vita ad una scommessa. Prima con noi stessi e poi con la Città. Se e quando si crede nelle potenzialità di un progetto, si riesce ad ottenere buoni risultati. Senza alcun compenso economico e soprattutto sfidando problemi, tempi ed ostacoli che pure ci sono stati – spiega Antonini – abbiamo cercato di ricompattare un evento fieristico destinato al tracollo per via di una serie di problemi che pure la società privata precedente ci aveva lasciato. Grazie alla collaborazione volontaria e volenterosa di alcuni amici, al contrario, oggi siamo a buon punto. La fiera si farà e soprattutto si farà in maniera garbata. Senza eccedenze e senza stravaganze. Ma contattando le realtà imprenditoriali locali e chiedendo a tutti uno sforzo organizzativo. Riporteremo al PalaSele il meglio della nostra terra. L’agricoltura, l’artigianato, le eccellenze ebolitane».

Donato Santimone ha parlato dell’aspetto puramente “sentimentale” dell’evento. «Quando si ama la propria città, bisogna scendere a un compromesso. La amo e mi attivo al massimo. Dunque, insieme agli altri amici, ci siamo rimboccati le maniche e messi subito a lavoro. Senza sosta. Partendo dal territorio e dalle eccellenze siamo arrivati ad un buon risultato organizzativo. Ovviamente sappiamo già che pioveranno critiche e qualche altro avrebbe saputo fare meglio di noi ma la differenza sta nell’attivarsi. Per Eboli noi ci siamo messi in gioco. La nostra città non può morire!».

Attilio Astone, invece, ha curato l’aspetto convegnistico della fiera. Giovedì 23 alle 18,30 circa, un importante convegno sarà ospitato al PalaSele. “Territorio, turismo e tradizione”. È questo il tema dell’incontro. Siederanno al tavolo della discussione Guido Arzano presidente, CCIAA di Salerno;  Enrico Bottiglieri, presidente provinciale di Confesercenti e responsabile turismo CCIAA; Angela Pace, commissario Ept Salerno; Enzo Galiano, presidente Intertrade; Vincenza Filippi, commissario prefettizio Comune di Eboli e Sergio Antonini, AU della Eboli Multiservizi.

Le novità strutturali e programmatiche, invece, sono state snocciolate da Domenico Gioia e Giovanna Albano. «Per dare un volto nuovo alla fiera siamo partiti dall’aspetto d’insieme. Gli spazi espositivi hanno un taglio diverso e al centro dell’area fieristica abbiamo realizzato una sorta di piazza: luogo di incontro, di discussione, di intrattenimento, di scambio di idee. Degustazioni di prodotti tipici, convegni, spettacoli di musica jazz e intrattenimento in genere, mostre fotografiche. Dalle ore 12:00 alle 13:00 e dalle ore 19:30 alle 20:30 di ogni giorno sarà possibile degustare degli ottimi vini locali tra cui “Casa di Baal” e “Casula Vinaria” e degli ottimi piatti della tradizione culinaria ebolitana, preparati con materie prime di stagione di assoluta eccellenza, offerte da “Terraorti” e “Newlat/Pezzullo” ad opera dell’associazione “Le tavole del borgo” presieduta da Gustavo Sparano. Sabato 25 alle ore 20, invece, direttamente da Made in Sud esilarante spettacolo di Mino Abbacuccio con la sua Titì. Domenica 26, ospite della serata il campione italiano di velocità Sp 250, giovane motociclista salernitano Yari Montella. Gli appuntamenti musicali, infine, saranno affidati a giovani artisti jazz: giovedì 23, Marco De Domenico & Lorenza Pirone  (duo piano e voce); venerdì 24, “Evolution trio”: Antonello Altieri al sax, Casimiro Erario hammond e Gerardo Palumbo alle percussioni; domenica 26, infine, i “Sincretico duo”: Bruno Salicone al piano e Giusy Mitrano voce e flauto».

Insomma, – dicono gli organizzatori – si tratta di una fiera rinnovata nei contenuti e nell’aspetto logistico con ingresso e parcheggio gratuiti. Quattro giorni di intrattenimento per grandi e piccini, dove non mancheranno momenti pensanti e ludici per i bambini affidati ad esperti di settore.

Info: ebolinfiera@gmail.com  – 339 3535890

Eboli, 21 ottobre 2014

6 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Vorrei sapere se alla fiera espongono anche chi ha amministrato eboli negli ultimi anni. Grazie

  2. ma a eboli un riciclo di persone non esiste sempre le stesse faccie e sempre gli stessi iteressi personali
    parlano di turismo chi non capisce parla di comercci chi gestisce da anni e non e cmbiato niente come vedo male il nostro paese

    • Parla di turismo che non è stato mai del settore,di commercio un bottegaio,di prodotti alimentari chi li consuma solo nei pasti,vedi tu come stiamo dis-messi!

  3. accanimento terapeutico(deciso dai dr.astone,galiano,bottiglieri,santimone ovviamente con il consenso del primario dr antonini)per una manifestazione anacronistica fuori da ogni logica come “pianeta bufala”che promuvuove un prodotto in una zona dove si consuma esclusivamente mozzarella di bufala,gli ideatori e realizzatori sempre gli stessi.

    • PIETRO,QUESTA X LORO SARA’ L’ULTIMA INUTILE,DESOLATA, STANTIA,FIERA CHE SOLO A NOMINARLA FA SBUFFARE PURE GLI EBOLITANI,NON COME DECENNI ADDIETRO!
      DIVERSO PER PIANETA BUFALA CHE SAREBBE DA ESPORTARE,QUI è COME VENDERE SABBIA NEL DESERTO,TROPPO FACILE,MENTRE DEVI ANDARE ALL’ESTERO A PROMOZIONARE IL PRODOTTO DELLA FILIERA BUFALINA.
      L’ANNO PROSSIMO SINISTRA IO DESTRA,GENTE NUOVA IDEE NUOVE O E’ IL CROLLO!

  4. Il Sindaco di Eboli? la fiera? le primarie?
    L’ITALIA E’ FALLITA
    L’INPS E’ FALLITA
    LE TASSE AUMENTERANNO
    L’IVA FORSE AL 25%
    LA FINANZIARIA E’ BASSA , LA UE NE VOLEVA UNA DA 50 MILIARDI
    IL SISTEMA INDUSTRIALE NON SI RIPRENDERA’
    ********
    O GRECIA O RISTRUTTURAZIONE DEBITO O FUORI UE
    *****
    il resto è noia , dolce musica di Concordia ….con la tromba …direzione ATENE !

    SONO GLI ULTIMI GIORNI,VOGLIAMOCI BENE!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente