Eboli: Convegno “La Città dell’Europa sulla Fascia Costiera”

Sabato 21 Marzo, ore 9,30, Aula magna Liceo Classico “Perito”, convegno: “La Comunità Europea incontra i Cittadini Europei”, “La Città dell’Europa sulla Fascia Costiera”.

L’incontro a due titoli organizzato dell'”Associazione Cittadini Ebolitani” vuole mette intorno ad un tavolo: Istituzioni, amministratori, personalità politiche, techiche e della società civile; per affrontare il tema dell’Area Vasta e delle aggregazioni territoriali. Ci sono in palio 64 miliardi di Euro.

Convegno-La Città d'Europa sulla Fascia costiera-La Brocca

Convegno-La Città d’Europa sulla Fascia costiera-La Brocca

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Sabato 21 Marzo 2015, alle ore 9,30, nell’Aula magna del Liceo Classico “Perito”, in Viale Enrico Perito di Eboli si svolgerà, organizzato dall’Associazione Cittadini Ebolitani, il convegno dal tema: “La Comunità Europea incontra i Cittadini Europei”, “La Città dell’Europa sulla Fascia Costiera”.

L’incontro a due titoli, ha evidentemente nelle sue principali intenzioni quello di mette intorno ad un tavolo: Istituzioni, amministratori, personalità politiche (poche), tecniche (molte) e della società civile (rare); per affrontare il tema dell’Area Vasta e delle aggregazioni territoriali, ivi comprendendo anche le problematiche che afferiscono i vari territori e le ancora forti tendenze che si ispirano al “Campanile“, rispetto alla volontà del legislatore che al contrario, sia pure disordinatamente e non seguendo una filiera legislativa coerente, cerca di scimmiottare realtà europee lontane dalle nostre, di semplificare e di poter servire in maniera organica i bisogni del territorio o dei territori.

Convegno-La Città d'Europa sulla Fascia costiera-2

Convegno-La Città d’Europa sulla Fascia costiera-2

L’iniziativa ovviamente tenderebbe alla disambiguità legislativa, che da una parte conferisce il potere della legislazione, dall’altra quella del controllo e dall’altra ancora quella dell’attuazione e rispetto agli ultimi, i “destinatari-proponenti“, verso i quali sembrerebbe si dica: Si salvi chi può”. L”aggravante sarebbe quello di conferire all’Unione Europea il compito principale della decisione del finanziamento, mescolando tutto in un calderone e aprendo una sorta di “concorso” tra le varie aree che sono costrette a mirare più all’accaparramento dei finanziamenti piuttosto che alle vere necessità dei territori, come già abbondantemente si è riscontrato nelle varie misure di cui ai Fondi Europei.

E’ come dire per Legge, al Presidente del Condominio, di finanziare a richiesta dei condomini le spese delle varie necessità dei singoli condomini stessi ma facendoli gareggiare tra loro. Mi sto attrezzando per fare una richiesta in tal senso al mio presidente comdominiale, per risolvere in particolare quella di un cappotto per mia figlia e rifare il bagno, dando dignità ad entrambe, motivandole con la necessità di “rapporti istituzionali di genere” e per il bagno di grande “conversione ambientale”.

Convegno-La Città d'Europa sulla Fascia costiera

Convegno-La Città d’Europa sulla Fascia costiera

Ovviamente questa è una semplificazione, ma vuole dare l’idea di come i territori vivono una condizione di “sovranità limitata“, dal momento che si riduce l’autonomia dei singoli comuni rispetto alle loro programmazioni, che non possono essere concorsuali. Se si aggiunge poi la scelta di annullare un organismo istituzionale intermedio come la “Provincia“, sperando sia una finzione, si comprende come, se non venissero eliminate, al contrario si potrebbe affidare loro la sopraintendenza e non la gestire dei processi aggregativi, volontari e non per legge, che invece costringe a stare insieme aree, territorio e cittadini, che non hanno nessuna intenzione di farlo, sol perché al contrario resterebbero fuori dai processi di finanziamento: Riduttivo, ineguale, ricattatorio, ambiguo.

Ambiguità apparte del legislatore e disambiguità a parte delle intenzioni dell’Associazione Cittadini Ebolitani, il vero problema e la vera attenzione sono i 64miliardi di lire. Miliardi che alimentano gli appetiti, ma che si capirà, aprono anche una corsa all’esserci per poter in qualche modo orientare le cose, e la medesima corsa alla proposta, potrebbe enascondere un viatico, ovviamente senza nulla togliere alle iniziative che liberamente le varie associazioni, i vari movimenti, i vari Partiti e le varie Amministrazioni intraprendono, per essere della partita.

Convegno-La Città d'Europa sulla Fascia costiera-Pubblico-1

Convegno-La Città d’Europa sulla Fascia costiera-Pubblico-1

E se nei giorni scorsi vi è stata L’Associazione “La Città del Sele“, che appunto proponeva una progettualità intercomunale unendo i vari destini dei comuni della Piana del Sele, nella “Città del Sele“, oggi c’é l’Associazione Cittadini Ebolitani che propone “La Città dell’Europa sulla Fascia Costiera”. Non vorrei che da quì a qualche giorno ve ne siano altre che magari proporranno: “La Città del Mondo” o “La Città interplanetaria” o “La Città delle Galassie“; ovviamente apriremmo una corsa a chi la spara più grossa. Io propenderei per “La Città Paese o villaggio” ritenendo che più piccole sono le cose più grande è la capicità di poterle comprendere e capirne anche i reali bisogni.

Il difetto italico, che ovviamente poi smorza ogni iniziativa, è proprio quello di voler una “cura” senza aver fatto l’anamnesi, vieppiù mettendo un “cappello” su alcune iniziative, appunto per essere della partita e magari per attribuirsene il riconoscimento o altro, dietro il quale iniziano seriamente le preoccupazioni.

Città del Sele

Città del Sele

Forse sarebbe il caso si svolgesse un attimo di riflessione per comprendere bene la prima lettura della Legge, e poi magari protendere verso le prime iniziative, proposte o suggerimenti, vuoi per portare dei correttivi che in tempi brevissimi si potrebbero proporre, suggerendo al Primo Ministro Matteo Renzi di ricorrere alla determinazione che ha usato nella risoluzione del Job Act e poi andare nel seguito.

E appunto dietro questa osservazione, ma anche dietro questa iniziativa che è venuta – «L’idea del Convegno sulla riqualificazione della Fascia Costiera che va da Pontecagnano Faiano a Capaccio, all’Associazione Cittadini Ebolitani per dare una risposta alla massima del politico italiano, sindaco di Firenze, Giorgio La Pira: Una città non può essere amministrata e basta. Non è niente amministrare una città, bisogna darle un compito, altrimenti muore”.

L’Associazione Cittadini Ebolitani ha sviluppato l’idea di suggerire un compito ai sei Comuni, facenti parte del 4° Ambiente Insediativo del PTR: Battipaglia, Bellizzi, Capaccio, Eboli, Pontecagnano Faiano e Serre, in: “La Città dell’Europa”.

Scopo del convegno è quello di attuare la strategia operativa del PTR che suggerisce l’aggregazione di Comuni sulla base di condivisi interessi (economici, sociali, produttivi, amministrativi, … culturali, identitari) per sfruttare le opportunità offerte dagli strumenti comunitari della programmazione 2014/2020 orientati allo sviluppo integrato territoriale.

Danilo Lettera-Raffaele Labrocca

Danilo Lettera-Raffaele Labrocca

L’Associazione Cittadini Ebolitani, con tale iniziativa, intende sollecitare le Amministrazioni Comunali dei sei Comuni ad unirsi per attuare “La Città dell’Europa” mediante la risoluzione delle criticità presenti sul territorio redigendo progetti di respiro europeo per intercettare una quota parte dei 64 miliardi di fondi europei 2014/2020 (44 miliardi comunitari e 20 dal governo), che attraverso il rispetto e la tutela dell’ambiente, possano contribuire a definire una pianificazione territoriale condivisa ed organica, privilegiando ed incentivando le ricchezze naturali e paesaggistiche.

“La Città dell’Europa” si pone l’obiettivo di attuare tra i sei Comuni una grande sinergia ed un fattivo coordinamento per riappropriarsi degli spazi perduti della Piana del Sele e della Fascia Costiera mediante tre fasi principali:

1) Strategie di Sviluppomiglioramento del sistema infrastrutturale, riqualificazione e risanamento ambientale, riordino urbanistico e sviluppo territoriale;

2) Strumenti di Attuazione – collaborazione inter-istituzionale e copianificazione, accordo territoriale con la provincia di Salerno, deliberazioni del Consiglio Comunale, istituzione dell’Ufficio di Piano Associato (U.P.A.);

3) Risultati Attesi – crescita economica, sociale ed occupazionale, riappropriarsi degli spazi perduti, bellezza del territorio e valorizzazione dei giovani meritevoli.

Confronti di idee, proposte e suggerimenti che vedranno coinvolti Sindaci, Dirigenti e Consulenti dei sei Comuni interessati, il tutto coordinato e moderato dal giornalista Enzo Landolfi. Un appuntamento per le città che, per la sua apertura e lo spessore degli interventi, intende fornire un contributo in termini di idee, proposte e suggerimenti.

Convegno-La Città d'Europa sulla Fascia costiera-Pubblico

Convegno-La Città d’Europa sulla Fascia costiera-Pubblico

Convegno-La Città d'Europa sulla Fascia costiera-Pubblico-1

Convegno-La Città d’Europa sulla Fascia costiera-Pubblico-1

………………..  …  …………………

Associazione cittadini ebolitani”

Sabato 21 Marzo 2015 – ore 9,30
Aula Magna Liceo Classico “Perito”
Viale Enrico Perito – 84025 EBOLI (SA).

CONVEGNO

“La Comunità Europea incontra i Cittadini Europei”

“La Città dell’Europa sulla Fascia Costiera”

Battipaglia, Bellizzi, Capaccio, Eboli, Pontecagnano Faiano, Serre

Saluti

Avv. Giorgio Cuozzo
Segretario “Associazione Cittadini Ebolitani”

Prof. Giovanni Giordano
Dirigente scolastico – Istituto Superiore “E. Perito – C. Levi”

I Sindaci dei sei Comuni:

Dott. Gerlando Iorio,
Comm. Pref. Comune di Battipaglia

Dott. Domenico Volpe
Sindaco Comune di Bellizzi

Dott. Italo Voza
Sindaco Comune di Capaccio

Dott. ssa Vincenza Filippi
Comm. Pref. Comune di Eboli

Dott. Ernesto Sica
Sindaco Comune di Pontecagnano Faiano

Dott. Franco Mennella
Sindaco Comune di Serre

Coordina

Dott. Enzo Landolfi
Giornalista

Relazione

Ing. Raffaele La Brocca
Libero Professionista –
Presidente “Associazione Cittadini Ebolitani”

Interventi

Prof. Ing. Roberto Gerundo
Università di Salerno –
Presidente Istituto Nazionale di Urbanistica
Sezione Campania- Consulente P.U.C. Comune di Eboli

Ing. Francesco Muti
Componente del Comitato Distretto Turistico SeleCoast

Arch. Massimo Alvisi
Libero professionista –
Consulente P.U.C. Comune di Battipaglia

I Dirigenti del Settore di Pianificazione del Territorio dei Sei Comuni e i Consulenti: 

Ing. Giancarlo D’Aco
Comune di Battipaglia

Ing. Pino Schiavo
Comune di Bellizzi

Arch. Rodolfo Sabelli
Comune di Capaccio

Ing. Lucia Rossi
Comune di Eboli

Arch. Giovanni Landi
Comune di Pontecagnano Faiano

Arch. Gerardo Della Porta
Consulente Comune di Serre

Segue Dibattito e Discussione

……………………..  …  ………………………….

Eboli, 20 marzo 2015

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. cari signori “Di Parte (PD)”, come mai POLITICADECUOMO non scrive nulla dello scandalo primarie e dei personaggii e del sistema marcio che da anni ha distrutto la nostra città ??

    • Per PER DIO,
      Vedo che dal tuo Nick Name ti autodefinisci una bestemmia, e già la diciamo lunga.
      Si vede che non leggi POLITICADEMENTE, Perchè altrimenti non avresti ipotizzato una porcheria come invece hai fatto.
      POLITICAdeMENTE È STATO L’UNICo A DENUNCIARE APERTAMENTE I MOVIMENTI INTERNI AL PD SIA NEI VARI CONGRESSI CITTA DINI CHE NELLO VARIE PRIMARIE CITTA DINI, nazionali, regionali, comunali.
      Quindi, come vedi, la tua malizia è degna del tuo Nick Name.
      Oggi poi, per quello che è successo che, come si evince dalla stampa, le indagini si intrecciano e sono di carattere penale e questo sito, cronaca nera non ne tratta.
      QUESTO SITO TRATTA SOLO POLITICA ED EVENTI, e comunque non sono a conoscenza degli atti, che mi riserverò di leggere, anche per poi trattare la parte politica che riguarda il Pd, anche perchè qualche verginello smemorato parla solo delle primarie ultime e penultime trascurando le altre competizioni che hanno riguardato il PD.
      IN ultimo, caro amico malizioso, rispetto all ” attribuzione che mi fai spingendosi a chiamare il mio Sito POLITICADECUOMO. Non è la prima volta che qualcuno mi attribuisce appartenenze, di destra, di sinistra, per Cuomo, per Cardiello, ti assicuro mi incoraggia ad andare avanti in piena trasparenza e non come fai tu, benché mi batto per proteggere il tuo anonimato.
      Poi se sei uno di quello che esulta in particolare per qualche arresto allora hai dichiarato oltre che essere una bestemmia anche tutta la tua gioiosa pochezza e immensa cattiveria. Unica nel suo genere. Voglio sperare solo che non sia così è invece hai voluto fare lo spiritoso.
      Per quanto riguarda invece per chi possa votare, a prescindere dal fatto che non ti riguarda ma caso mai dovessi decidere per chi votare, essendo orientato per il momento ad astenermi dal voto, non avrei nessuna difficoltà a dichiararlo.
      E sai perchè: perchè sono stato e sono un uomo libero.
      Grazie per il tuo intervento
      Massimo Del Mese

    • NON VEDO LA STESSA SOLERZIA PER LE INDAGINI E GLI SCANDALI VARI,DELLA GIUNTA CALDORO, VISTO CHE AD EBOLI VI SONO I REFERENTI POLITICI DELLA PEGGIORE CLASSE DIRIGENTE MAI VISTA IN REGIONE, CHE HA FATTO SCIVOLARE LA NOSTRA CAMPANIA ULTIMA NEI RATING, NON SOLO NAZIONALI MA EUROPEI.
      QUESTO DA LA MISURA DELLA VOSTRA OBBIETTIVITA’

  2. Al bestemmuatore:
    Lo scandalo primarie in primo luogo si riferisce ad un episodio marginale della indagine,ben più ampia e delle primarie di due anni fa risalenti va Bersani.
    Dall’8 al 19,no si fanno indagini ed arresti,un po di cervello perdinci.

  3. Abbiamo dato un segnale di grandissima forza portando a votare un quarto dell’elettorato complessivo. Alle primarie recenti hanno partecipato 5200 cittadini ebolitani di cui massimo 100 tra comunitari residenti ed extracomunitari preiscritti . Quello di cui parli tu non era il PD ma un gruppo di persone che hanno fatto molto male alla nostra città. Fortunatamente questo ha innescato una reazione della stragrande maggioranza di persone perbene che vogliono bene ad Eboli e che si sono impegnate in poco tempo e con risultati eccezionali a dare un segnale di grande discontinuità col passato.
    I problemi che sono enormi si risolvono con l’azione politica e non con le chiacchiere e il populismo.
    Cuomo è la vera novità voi siete parte di quel vecchio che tanto criticate e da cui per mera opportunità il vostro leader minimo si è distaccato peggiorando ulteriormente le cose.
    Tra poco vedremo le liste e constateremo quale sarà la vostra idea di classe dirigente che proporrete ai cittadini e di contro noi vi mostreremo la nostra . Poi il popolo sovrano deciderà .
    Eboli non si governa con il presenzialismo e l’approssimazione nè tantomeno con le speculazioni di bassa lega di cui siete capaci. La maggioranza dei cittadini onesti e disinteressati , quelli che hanno subito per 20 anni lo schifo di cui siete stati capaci sapranno giudicare chi è degno di rivestire la carica di sindaco.
    Avete gozzovigliato fino a pochi anni fa con quelli che adesso criticate e in aggiunta poi siete passati dalla parte ancora peggiore vale a dire di quelli che hanno dimostrato senza ombra di dubbio di voler distruggere quel poco che è rimasto ad Eboli.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente