Ferdinando Imposimato a Salerno: «Legge Severino incostituzionale»

Un Assist prezioso per De Luca: «Legge Severino incostituzionale. Urgente un intervento del Parlamento».

Il magistrato è intervenuto a Salerno all’incontro: “La famiglia secondo la Costituzione”, presso l’Istituto Scolastico Paritario “Sacro Cuore”.

Ferdinando Imposimato

Ferdinando Imposimato

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – «La legge Severino deve essere rivista, non solo per i termini di prescrizione ma anche per il profilo della pena. È incostituzionale poiché prevede la sospensione solo per la pena principale, non per quella accessoria, dovendosi rispettare, invece, anche per quest’ultima, il principio costituzionale di presunzione d’innocenza dell’imputato fino alla condanna definitiva».

Lo ha detto il magistrato Ferdinando Imposimato, presidente onorario aggiunto della Corte di Cassazione, intervenendo oggi a Salerno all’incontro “La famiglia secondo la Costituzione”, presso l’Istituto Scolastico Paritario “Sacro Cuore” .

«Si avverte l’urgenza – ha proseguito Imposimato – dell’intervento del Parlamento». E a proposito della decadenza di Vincenzo De Luca da sindaco di Salerno per incompatibilità con l’incarico di vice ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, il magistrato ha parlato di vero e proprio «conflitto di interessi, tra quello del singolo alla politica, e quello dello Stato, al rispetto della legge. Conflitto, che è alla base della corruzione, fenomeno censurato proprio dalla legge Severino».

«I problemi dei costi della corruzione in Italia, per un totale di 70 miliardi all’anno – insiste Imposimato – andrebbero risolti con un decreto legge. Tutto risponde alla falsa democrazia che contraddistingue il paese, a partire dalla legge elettorale, sbagliata e che incide negativamente sui diritti dei cittadini».

Dura è stata l’invettiva conclusiva del giudice, volta a sottolineare l’assoluta commistione, che ha afflitto l’Italia, tra politica, corruzione ed associazione a delinquere, citando gli esempi, a dire del magistrato negativi, di Andreotti, Berlusconi, Craxi e Cossiga.

Fonte CORRIERE del MEZZOGIORNO Angela Mendola

Salerno, 20 marzo 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. se la legge Severino è incostituzionale ,la si dichiari ufficialmente tale,mettendola in grado di non nuocere ulteriormente, e di romperci ancora i coglioni,che non ne possiamo sentire più di parlarne,senza prendere una finale decisione in merito.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente