Per le Regionali il M5S: “Solo noi trasparenti per le candidature”

Elezioni Regionali Campania del 31 Maggio 2015: oltre 1100 candidati per 51 seggi. Corposa la presenza di rappresentanti della nostra città.

Luigi Nobile: Solo il M5S ha individuato un percorso di trasparenza, pubblicando già dallo scorso mese di Gennaio nomi, foto, video, profilo e curriculum dei propri 51 candidati. Perché più di 51 non ne servono: anche nel caso di un voto “bulgaro”, non se ne potrebbero inserire di più.

.

.

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIADopo la pubblicazione delle liste elettorali dei vari partiti per le elezioni del Presidente ed il Consiglio della nostra Regione, – scrive Luigi Nobile attivista del Movimento 5 Stelle di Battipaglia e già componente delle liste elettorali dei pentastellati – alle politiche 2013 si entra nel vivo della campagna elettorale che sarà certamente ricca di argomenti di discussione in questo mese così come pure di commenti a seguire, a valle dei successivi risultati.

Ci preme innanzitutto in questa fase sottolineare – aggiunge Nobile – l’enormità quanto l’incomprensibilità di una siffatta offerta politica. Oltre millecento candidati suddivisi tra i cinque candidati a Presidente, in una nuvola di liste che sfida ogni umana comprensione di un cittadino comune. Ci troviamo di fronte unicamente ad una sfilza di nomi, la maggior parte del tutto sconosciuti ai più, dei quali non è dato conoscere curriculum, qualifiche professionali, esperienze politiche, età, luogo di residenza, eccetera. Come si fa ad operare una scelta consapevole in queste condizioni? Solo il MoVimento Cinque Stelle ha individuato un percorso di trasparenza, pubblicando già dallo scorso mese di Gennaio nomi, foto, video, profilo e curriculum dei propri 51 candidati. Perché più di 51 non ne servono: anche nel caso di un voto “bulgaro”, non se ne potrebbero inserire di più.

Ma il tira e molla dei partiti tradizionali – prosegue Luigi Nobile – è durato fino alle ultime ore per la presentazione delle liste, e solo nella giornata di presentazione sono “magicamente” comparsi nomi inaspettati fino all’ultimo minuto. E’ mai possibile che per incarichi di così elevata responsabilità, e così lautamente retribuiti, non si sia capaci di stilare una lista improntata a criteri “meritocratici”? Eppure nel pubblico impiego i concorsi sono improntati a criteri di estrema selettività, per lavori che richiedono certamente responsabilità molto minori. Come è possibile? Eppure il cittadino dovrebbe avere il diritto a scegliere con oculatezza coloro che dovranno occuparsi di spendere i soldi delle nostre tasse.

Veniamo alla rappresentanza del nostro territorio. In questi anni, Battipaglia è stata sempre la Cenerentola in termini di rappresentanza politica, pur essendo la terza città in Provincia di Salerno. E’ la prima volta invece, in queste elezioni, che i cittadini potranno effettuare le proprie scelte nell’ambito di una corposa offerta politica, distribuita su candidati appartenenti ai più svariati schieramenti.

Ci auguriamo – continua – che i cittadini abbiano la possibilità di verificare e confrontare i programmi dei vari candidati e delle varie forze politiche. Ad esempio, non dobbiamo dimenticare che abbiamo rischiato di vedere una centrale nucleare installata a pochi chilometri da casa nostra. Oppure che abbiamo rischiato di trasformare l’acqua in un bene nelle mani di pochi speculatori privati. Coloro che ancora militano in queste forze politiche, che hanno sostenuto queste scelte, poi sonoramente bocciate dai cittadini nel referendum del 2011, condividono ancora queste scelte? Oppure altri candidati che hanno sostenuto fino a pochi giorni fa la scelta di incenerire i rifiuti prodotti dai cittadini, ignari del fatto che è fisicamente impossibile (oltre che antieconomico) distruggere la materia, sono ancora della stessa opinione?

Oltre a queste valutazioni di mera analisi politica locale, non si può prescindere da una valutazione delle ripercussioni che questo voto avrà sulla politica nazionale. Infatti, in un Paese normale questo voto avrebbe un valore puramente amministrativo senza ripercussioni nazionali. Ma viviamo in un Paese in cui sappiamo benissimo che una vittoria di uno schieramento politico a livello locale rappresenta una verifica di percorso che potrebbe consentire un incentivo alla realizzazione di riforme nazionali davvero sgradite. Abbiamo osservato in questi mesi riforme costituzionali e delle leggi elettorali fatte a colpi di fiducia al Governo o in spregio di ogni dibattito parlamentare. Sono derive pericolose in quanto la nostra è una democrazia parlamentare che è distinta dall’esecutivo che secondo la Costituzione che ci è pervenuta dai nostri Padri avrebbe dovuto essere l’organo di esecuzione del mandato parlamentare e non viceversa. E da tempo non è più così. Assegnare la fiducia a livello regionale alle medesime forze politiche, indipendentemente dalla qualità dei candidati, che hanno questo comportamento nelle maggiori istituzioni della nostra Repubblica significherebbe confermare ed accettare supinamente questo stravolgimento delle nostre istituzioni democratiche. Ce lo possiamo permettere? Io penso di no

Ultima nota – conclude l’attivista del M5S di Battipaglia Luigi Nobile – per concludere: la partecipazione. Abbiamo già visto che la fiducia dei cittadini nelle nostre istituzioni è in crollo verticale. Alle scorse regionali in Emilia Romagna ha votato solo il 37%. Un referendum con queste percentuali sarebbe stato nullo. Non possiamo rinunciare ad un nostro sacrosanto diritto democratico: rischieremmo di perderlo. I cittadini di questo Paese non possono permetterselo. Pertanto, il primo invito a tutti è di andare a votare, sempre e comunque. Solo successivamente, l’invito ad esercitare il diritto ad un voto responsabile, cosciente ed informato. Mai qualunquismi. Ci vedremo nelle piazze, dove il M5s ha la sua sede naturale”.

Battipaglia, 5 maggio 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. si vera sunt relata.Saggia decisione

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente