Hotel Grazia Eboli: La Sinistra incontra il candidato Governatore Salvatore Vozza

All’Hotel Grazia di Eboli le Sinistre si incontrano con Salvatore Vozza, il Candidato Governatore della Lista “Sinistra al lavoro per la Campania”.

All’Incontro con l’onorevole Vozza: Il candidato sindaco della sinistra cittadina Marisei, i candidati al consiglio regionale della “Sinistra al lavoro per la Campania”: Franco Massimo Lanocita, Gerardo Rosania e Valentina Del Pizzo; Amministratori locali e leader della sinistra.

VOZZA-Del Pizzo-Marisei-Rosania-La Nocita-Pubblico

VOZZA-Del Pizzo-Marisei-Rosania-La Nocita-Pubblico

di Marco Naponiello
per (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

QUESTO ARTICOLO, COME ALTRI, ESCE IN RITARDO A CAUSA DEL FURTO DELLE ATTREZZATURE, CHE POLITICAdeMENTE HA SUBITO E DEL QUALE HA ALLERTATO LE FORZE DELL’ORDINE.

EBOLI –  Tappa eburina per il candidato della sinistra alla carica di governatore, Salvatore Vozza, infatti tra i suoi numerosi impegni ha avuto il tempo per un fugace ma costruttivo incontro con i militanti e simpatizzanti della lista ”Sinistra al lavoro per la Campania” della nostra comunità, oltre alla partecipazione di diversi  esponenti politici della stessa area come sopra accennato, nella folta platea si notavano le presenze di storici esponenti della sinistra locale, come Raffaele “Cucco” Petrone, Donato Santimone, Carmine Caprarella, Massimiliano Curcio, Mariateresa Imparato; l’onore di moderare il dibattito ed introdurre i relatori è toccato alla dottoressa Maria Vita Della Monica, la quale brillantemente ha tenuto  i passaggi dell’incontro, sottolineando ogni volta l’importanza strategica di questa campagna elettorale per la sinistra cittadina e regionale intera.

Salvatore Marisei

Salvatore Marisei

Il primo a prendere la parola è stato il dottor Salvatore Mariesi, candidato della sinistra di Eboli (#ilprimoseitu) che ha esordito, affermando la difficoltà del momento storico per la sinistra intera ed auspicando al contempo, un ritorno al dialogo con la parte migliore del PD ad (oggi una nebulosa indistinta), già nel post voto e non escludendo che una parte corposa di essa segui la linea del centro sinistra “alternativo” di Eboli, in vista del 31 maggio: “.. noi gli unici che abbiamo le idee chiare, ci spaventa l’idea di questo Partito della Nazione di Renzi, che snaturerebbe il tutto, comunque facciamoci un grosso in bocca al lupo!

A seguire è intervenuto il noto avvocato amministrativista e docente universitario (Tor Vergata) Franco Massimo Lanocita, in passato già presente in regione per due consiliature con le insegne dei DS, ed ora ri-candidato alla regione con Vozza presidente, il quale preliminarmente e con una punta di commozione ha rimembrato alla platea la sua fanciullezza ebolitana, sottolineando da subito l’importanza di aprire ad un nuovo soggetto “a sinistra”, cosa difficile con il PD odierno: ”.. che sembra speculare al centro-destra, infatti Stefano Caldoro e Beatrice Lorenzin (ministro della salute) parlano uno stesso linguaggio quando si tratta di chiudere od aprire i nosocomi, dove sta l’errore o la verità allora? ad Eboli si è chiuso il reparto di neonatologia e quello di ostetricia senza un piano serio integrativo, questa vicenda va chiarita come pure quella di Vincenzo De Luca potrebbe subire appena proclamato, la decadenza come già avvenuto nel passato, per Giuseppe Scopelliti in Calabria, con il fondato rischio che siano dichiarati nulli gli atti che vanno nello spatium temporis dalla condanna alla sospensione, portando una regione appena ricomposta negli assetti istituzionali alla immediata ingovernabilità come logica conseguenza; dunque per un sano cambiamento generale, date il voto alla nostra lista, è l’unica possibilità di svolta.

Salvatore Vozza-con Rosania-Del Pizzo-La Nocita

Salvatore Vozza-con Rosania-Del Pizzo-La Nocita

Il terzo intervento ha avuto come protagonista l’ex sindaco per due mandati della città di Eboli e consigliere regionale di SEL, Gerardo Rosania, il quale ha rimarcato come la giunta presieduta da Stefano Caldoro abbia quasi completamente dimenticato la piana del Sele, chiudendo l’ospedale della vicina città di Agropoli e umiliando quello nostrano, e cosi dell’abbandono istituzionale ne hanno risentito i comparti dell’agricoltura, nonostante ci siano abili imprenditori e le potenzialità per creare un polo agro-alimentare, e del turismo, quest’ultimo aggravato da una mancanza sistemica della depurazione e dello scarico, ove il 50% della popolazione tra Eboli e Battipaglia, scarica ancora a fiume: ..” dove è rimasto il progetto dell’interporto?- tuona Rosania – la zona industriale di Battipaglia è diventata negli ultimi anni un cimitero di attività produttive collassate, una lunga teoria di capannoni chiusi e consequenziale dramma della disoccupazione e cassa integrazione, e poi il perpetuo dissesto idrogeologico che fa il paio con lo spreco del ripascimento delle acque marine, di 70 milioni di euro che renderebbero il litorale uno stagno,, poi l’ipotesi di de-localizzare a Campolongo il porto commerciale di Salerno, sarebbe la pietra tombale per il nostro litorale.” Il politico ebolitano ha anche sottolineato la ricchezza turistica e paesaggistica, fatta di offerte culturali, museali in modo particolare che stride con il dramma disoccupazione giovanile che raggiunge cifre mostruose, intorno al 70% con un naturale ritorno all’ emigrazione di massa, una endemia che sembrava debellata dagli anni settanta.

Sulla falsa-riga di Rosania, v’è stato l’intervento breve, della candidata battipagliese alla regione, Valentina Del Pizzo, la quale si rattrista nel vedere l’ambasce sociale del comprensorio del Sele, nonostante le tante ricchezze conclamate storico-archeologiche ed agroalimentari, unita alla potenzialità della lunga fascia di costa, con l’idea innovativa di introdurre degli ecomusei, rispettosi del passato come dell’ambiente, in una ottica ”.. di sinergia, tra il pubblico ed il privato in ogni campo, auspicando un ritorno preponderante alla naturale vocazione delle nostre terre:quella agricola.

Hotel Grazia-Incontro Vozza-

Hotel Grazia-Incontro Vozza-

Per concludere, il “pezzo forte” della serata, il discorso atteso dell’ onorevole Salvatore Vozza, candidato alla carica di governatore campano, che ricordando a Marisei, la sua esperienza di primo cittadino stabiese e di quanto fosse difficile esercitare una carica onerosa ed onorabile come questa, si raccorda coi precedenti interventori in materia agricola, rivendicando una sua proposta di legge in campo agrario che giace da tempo in regione; Vozza poi esce subito “fuori di metafora”, evidenziando la mancata strumentalizzazione da parte sua e della lista di slogans “facili” contro i Caldoro e i De Luca, e di come abbiano preferito combattere da soli la pugna elettorale, senza scegliere la via più comoda ma meno autonoma, di immissione in qualche lista collegata al PD,..” dovunque vada rivedo lo stesso film della triste eredità di Caldoro,la martoriata sanità con le liste di attesa più lunghe della Penisola, dove i tickets son pagati per la corruzione e non per i servizi come da dovere,e non siano solo ospedali la sanità, ma prevenzione salutista come: aria, acqua e terra, il privato sia sempre accessorio al pubblico nel campo della salute, senza i soliti facili guadagni. Compagni, il nostro programma è  volto al sociale e  si chiama “sblocca-campania”, siamo chiari nelle nostre porposte mentre gli altri attori, come dimostrato nel confronto a Sky i due principali duellanti della attuale contesa elettorale (Caldoro-De Luca) non erano a conoscenza di quanto ci fosse in cassa tra fondi nazionali e UE – sbotta Salvatore Vozza – il partito democratico, cari amici, oramai non rappresenta il centro-sinistra e la questione morale è fondamentale in un consiglio regionale uscente fatto di 57 indagati su 60!”

 Incontro con Vozza-Eboli Hotel Grazia-Pubblico.j

Incontro con Vozza-Eboli Hotel Grazia-Pubblico.j

Proseguendo nel suo intervento, il candidato governatore ha più volte attaccato il partito di maggioranza relativa, sul mercanteggiamento sfacciato verso i cosentiniani e i delusi della destra, per immetterli repentinamente nelle liste democratiche, lamentandosi della novella campagna mediatica sul “voto utile” e la palese impossibilità, a suo dire, di De Luca d’essere proclamato presidente in caso di vittoria; poi una stoccata a Riccardo Realfonzo (intelleutale e politologo) e Matteo Renzi: “..Renzi? Vedo un Presidente del Consiglio che scappa da Napoli, fugge lontano dai problemi, da Bagnoli, da Carinaro. Qualche settimana fa ha incontrato i lavoratori Whirpool-Indesit a Pompei, intanto ci sono stati altri 500 esuberi”. Noto soprattutto – ha affermato – che il premier non dice che De Luca è improclamabile o che non si applicherà la Legge Severino, altrimenti ci troveremmo di fronte ad un conflitto di interessi. Sicuramente vedo un segretario del Pd nazionale preoccupato di perdere la Campania ”.. Per quanto riguarda Riccardo Realfonzo – ha spiegato – leggere la sua lettera al Corriere del mezzogiorno mi ha rattristato. Io non strumentalizzo le persone né butto nomi a caso. Con lui ho discusso bene e fino in fondo. Rispetto chi cambia opinione – ha chiarito Vozza – ed è legittimo ma questa lettera al giornale, fatta così, mi sembra quasi una scelta per entrare nelle grazie di De Luca”. Poi il tema scottante della scuola “Caldoro non ha fatto nulla – ha aggiunto Vozza – Noi prevediamo di fare scuole aperte e dare un segnale forte soprattutto per i precari. Renzi e il Pd dovrebbero vergognarsi del decreto ‘Buona scuola’ è un paradosso perché si tratta di una brutta riforma. Terremo una battaglia al Senato così come alla Camera e in caso di approvazione lo porteremo davanti alla Corte Costituzionale, non possiamo rassegnarci a venti anni di renzismo dopo quelli di Silvio Berlusconi per lefuture generazioni, sceglieteci, noi positivi ed alternativi anche ai M5Stelle,un male assoluto l’astensionismo che fa scegliere agli altri, noi siamo speculari sul modello di Podemos (Spagna) e Syriza (Grecia) costruiremo una forte sinistra partendo dalla Campania,”.

Eboli, 24 maggio 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Bell’avvenimento, ottimi relatori e persone squisite presenti in platea, idee alternative e rispettabili!
    Unica nota stonata: lo spocchioso candidato sindaco…ah che errore!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente