Raccolta firme di Etica per la Zona Lago di Battipaglia

Cecilia Francese raccoglie firme per la Zona Lago e per tutte le periferie abbandonate di Battipaglia.

La zona Lago, come molte delle periferie battipagliesi, e come, ormai anche nel centro cittadino denuncia carenze di ogni tipo di servizi: manutenzione strade; illuminazione; rete fognaria; igiene urbana; sicurezza.

Cecilia Francese

Cecilia Francese

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – A seguito degli incontri avuti  con gli abitanti della zona Lago, in territorio del Comune di Battipaglia , il movimento Etica per il Buon Governo ha avviato una raccolta di firme  per la presentazione di una interrogazione popolare  alla Commissione Straordinaria che governa il Comune di Battipaglia , ai sensi dell’art. 79 comma 4 dello Statuto Comunale.

La zona Lago, come molte delle periferie battipagliesi  e come, ormai, anche parte del centro cittadino denuncia carenze su ogni tipo di servizio comunale: manutenzione stradale inesistente, illuminazione pubblica assente,  rete fognaria mai realizzata, servizio igiene urbana a scartamento ridotto, sicurezza inesistente.

A questa situazione, già di grande disagio, si è aggiunta a partire dal 2012 , a seguito della delibera di Giunta Comunale n ° 66 del 10/3/2012, la venuta meno  anche della spiaggia libera  a servizio dell’area.

Con quella delibera, infatti, La Giunta Santomauro  decideva una rimodulazione del Piano Spiagge Comunale  approvato appena 7 mesi prima  con delibera  194 del 5/8/2011 , consentendo un accorpamento  di concessioni private per lidi balneari , in cambio di una riqualificazione dell’area ed una rimodulazione del percorso viario a cura dei concessionari, senza oneri per il Comune.

I cittadini del luogo lamentano da tempo  che  quegli interventi di riqualificazione non sono stati mai realizzati, nonostante raccolte di firme articoli di giornali e proteste.

Pertanto quanto stabilito con delibera della Giunta66/2012 non ha apportato alcuna miglioria alle condizioni di vita degli abitanti di quell’area ma soltanto una ulteriore penalizzazione a causa della perdita della Spiaggia Libera;

La interrogazione popolare che “Etica” ha promosso  e che sottopone alla firma dei cittadini  del Lago e dell’intera cittadinanza, e che verrà sottoposta  alla Commissione Straordinaria  che governa il Comune di Battipaglia, tende a fare chiarezza  sulle procedure e sui tempi di realizzazione di quanto previsto  con quella benedetta delibera 66/2012 che potrebbe ridare dignità ad una zona , ad oggi, letteralmente dimenticata ed abbandonata dalle Istituzioni e dalla politica locale.

Battipaglia, 14 ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente