Eboli: Incontro-dibattito sul “Burkina Faso”

Si è tenuto Venerdì 13 novembre 2015 a Eboli nella sede di Rifondazione Comunista, un Incontro-dibattito sul “Burkina Faso”.

Il Burkina Faso è una Nazione nel pieno cuore dell’Africa attanagliata dall’imperialismo, passata negli ultimi anni dall’omicidio di Tomas Sankara al colpo di Stato di Gengerè.

Raffaele Cassese-Charles Ilbondo,

Raffaele Cassese-Charles Ilbondo,

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si è tenuto nella serata di ieri, venerdì 13 novembre 2015, in Via Baribaldi, 7, a Eboli, nella sede di Rifondazione Comunista, che ospita anche BerlinguerLab, il laboratorio politico della Sinistra ebolitana, un incontro-dibattito sul “Burkina Faso“.

Il Burkina Faso è una Nazione nel pieno cuore dell’Africa attanagliata dall’imperialismo, passata negli ultimi anni dall’omicidio di Tomas Sankara al colpo di Stato di Gengerè.

Burkina Faso-dibattito-Eboli

Burkina Faso-dibattito-Eboli

Il Burkina Faso come la maggior parte dei paesi centro-africani con un PIL pro-capite di circa 1300 dollari all’anno, è uno dei Paesi più poveri del Mondo e per questo attenzione di iniziative umanitarie, che vanno in soccorso delle popolazioni locali. Un Paese povero sebbene vi siano risorse minerarie di notevole importanza come: Rame, Ferro, Manganese e Oro, e le risorse forestali, depredate annualmente da continua speculazioni economiche. Risorse però che finiscono “miracolosamente” in mano alle grandi multinazionali, che a fronte della povertà generale sono fonte di ricchezza ma anche di “monopoli“, come nel caso del rame.

Ma se la storia politica e sociale di questo Paese è tormentata, tanto che ad oggi è retta da un Governo sedicente di “transizione”, che sebbene abbia reinsediato il suo presidente, precedentemente arrestato e poi liberato, non è da meno, per sorte al resto dei Paesi di questo continente, in mano a uomini e paesi senza scrupolo, e uomini e organizzazioni non governative altrettanto senza scrupoli, ed in più crudeli e spietati assassini, che l’hanno messo a soqquadro con le loro scorribande. A dir poco “scorribande“. Ma la principale causa dell’esodo di quei popoli verso l’Europa, i quali pur di trovare un mondo nuovo e giusto per loro stessi e per i loro figli, affrontano pericoli e muoiono nel mediterraneo e i più fortunati affrontano continue umiliazioni, è appunto quella ferocia che ieri si chiamava Al-Queda e oggi si chiama ISIS, e vcomunque come si chiamano chiamano parlano sempre la stessa “lingua” quella del terrore.

Burkina Faso-Incontro Eboli

Burkina Faso-Incontro Eboli

L’incontro-dibattito si immagina voglia afrontare la questione con l’importanza che merita e non dal punto di vista filosofico-politico, ma sociologico-politico, valutando oltre che le possibili iniziative immediate anche quelle di medio e lungo termine perché non solo il Burkina Faso riesca a trovare se stesso ma anche gli altri Paesi e l’intero continente Africano, ricordando a chi ora è distratto che il “pericolo” è dietro l’angolo, è molto più vicino di quanto possa appariree che non riguarda solo quei popoli, ma riguarda il mondo intero e l’uomo nella sua più profonda delle accezioni..

All’incontro organizzato da Rifondazione Comunista e “Radio Vostok“, interverranno:

Andrea Cuomo
di Radio Vostok che introduce;

Stefano Sabatino,
Presidente Associazione “Braccia aperte”;

Silvio Masillo,
Partito della Rifondazione Comunista Eboli;

Raffaele Cassese,
ISDE, Medici prer l’Ambiente;

Charles Ilbondo,
Burkinabé

Sara Angrisani,
Coordinatrice Giovani Comunisti Salerno.

Burkina Faso

Burkina Faso

Eboli, 14 novembre 2015

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Pensate al Burkina Faso e agli ebolitani quando?Vi dimenticate del territorio vostro!!!
    NON PARLATE DI LAVORO,SANITÀ,AMBIENTE,PENSATE ALL’AFRICA,QUANDO X VOSTRA GIOIA,L’AFRICA ORAMAI SIAMO NOI!!!
    siete come quelli che guardano tanto avanti che inciampano non vedendo la strada davanti i piedi, e inciampi elettorali ne avete fatti e ne farete,fino a prendere un centinaio di voti soltanto,quelli,forse,dei parenti.
    R i d i c o l i.

  2. I voti li chiedeterete burkina faso.

  3. Mi sembra il caso di guardare avanti se questa è la politica del futuro (politica esterna???)…. e quella interna?
    Insomma chiacchiere, incongruenze, parole, dimenticandosi che sono stati al potere 10 anni facendo peggio di tanti altri.
    Gente inutile ma che dal sistema ha avuto molto.
    Silvio Masillo è il segretario di un partito che predica bene ma razzola male.Lo stesso segretario dovrebbe fare un esame di coscienza prima di parlare.
    Ma questo gli ebolitani lo sanno?

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente