Eboli Ordine Pubblico e Sicurezza: Saranno potenziate le Forze dell’Ordine

Nel Comitato Provinciale per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza, Eboli ottiene l’impegno per un potenziamento delle Forze dell’Ordine.

Sul tavolo provinciale, presenti il Sindaco Cariello, L’Assessore D’Aniello e il Comandante dei VV UU Polito, emergenze e criticità del territorio, e un possibile potenziamento delle forze dell’ordine per garantire presenze, controlli e un’auspicata prevenzione.

Armando-Daniello-640x415-1

Armando-Daniello-640×415-1

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Le problematiche legate al controllo del territorio ed alla sicurezza per i cittadini di Eboli sono state illustrate dall’Amministrazione comunale questa mattina, in occasione della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Il Comune di Eboli era rappresentato dal primo cittadino, Massimo Cariello; dall’assessore alla sicurezza, Armando D’Aniello; dal comandante della Polizia Municipale, Cosimo Polito.

Sul tavolo provinciale, il sindaco di Eboli ed i suoi collaboratori hanno portato tutte le emergenze e le criticità del territorio comunale, in vista di un possibile potenziamento degli organici delle forze dell’ordine che servirebbe a garantire maggiore presenze sul territorio e controlli sempre più capillari per un’auspicata prevenzione, oltre che per le azioni di contrasto e repressione sia dei reati, sia dei comportamenti che generano un allarme sociale diffuso.

Cosimo Polito-Massimo Cariello

Cosimo Polito-Massimo Cariello

«Le forze di Polizia Municipale soffrono di una gravissima carenza di organico – ha commentato l’assessore alla sicurezza, Armando D’Aniello -. Ci stiamo attrezzando attraverso gli strumenti normativi che ci possono permettere di tamponare il problema, vista l’impossibilità di andare a nuove assunzioni. Attraverso il meccanismo dei fondi per la mobilità provinciale tenteremo di avere in organico nuovi vigili urbani, ma la carenza rimane grave e ci impedisce di presidiare il territorio come vorremmo attraverso il nostro comando dei vigili urbani».

Il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, ha illustrato le urgenze, dettagliando problemi e necessità del territorio e dei cittadini. Innanzitutto, Cariello ha sottolineato la presenza di microcriminalità, un fenomeno che crea incertezza e sfiducia nei cittadini, incidendo sulla sicurezza pubblica. Il primo cittadino di Eboli ha indicato come, su un territorio comunale vasto come quello di Eboli, vi siano diverse zone considerate a rischio. Poi la presenza di numerosi clandestini, specie lungo le aree costiere ed a ridosso della Strada Statale 18.

Infine, Cariello ha segnalato il ripetersi di attacchi vandalici a strutture pubbliche e private ed alcuni episodi legati ad incendi considerati dolosi, soprattutto in alcune aree della periferia comunale. Una riunione proficua, quella del comitato per l’ordine e la sicurezza di questa mattina, perché il sindaco di Eboli ed i suoi collaboratori hanno ottenuto le risposte che chiedevano per garantire la sicurezza pubblica. «Abbiamo decisamente chiesto il potenziamento degli organici della forze dell’ordine che operano sul nostro territorio – ha spiegato il primo cittadino di Eboli, Massimo Cariello -, motivando la richiesta con episodi e criticità evidenti. Abbiano ottenuto non solo risposte, ma anche impegni precisi a livello prefettizio, perché è stata assicurata ad Eboli la massima attenzione, con l’impegno di intervenire in materia di organici, potenziando quindi le presenze e le azioni di controllo e contrasto dei fenomeni da parte delle forze dell’odine».

Eboli, 18 novembre 2015

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Finalmente. ….vi balena l’idea di potenziamento forze dell’ordine. Bhe nel mio piccolo posso dare un consiglio tecnico….altro che mobilita agenti provinciali….passerebbe tempo e costi per bandire bando……vi ricordo che fino a tutto il 2016…GRADUATORIA ATTIVA VIGILI URBANI. …!!!!!controllate agli atti ciò che dico….buon lavoro

  2. Territorio ebolitano, zona tranquilla dove i controlli (per carenza di personale) sono più che blandi. Quale migliore rifugio per un terrorista islamico vista la massiccia presenza di chi potrebbe coprirli, in attesa di nuove occasioni per colpire? E se non può colpire nelle città-simbolo perché non potrebbe farlo nei luoghi dove non c’è controllo “per carenza di personale”?
    Signori, la situazione è seria. Fatelo capire a chi deve capirlo.
    E che il Demiurgo (sono equidistante) ce la mandi buona

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente