"Gianfranco Miccichè" tag

23 maggio 1992-23 maggio 2021: Mattarella ricorda Falcone e la Stage di Capaci

PALERMO – Mattarella: “La Mafia esiste ancora non ci sono alternative o si è contro o si è complici. Lo Stato sia vigile. Mentalità nuova da sacrificio Falcone-Borsellino”.
Il Capo dello Stato nell’anniversario della strage di Capaci e l’assassinio di Falcone e della sua scorta a Palermo depone una Corona di Alloro: “È sempre di grande significato ritrovarsi nel bunker, un luogo di grande valenza simbolica, dove lo Stato ha assestato importanti colpi alla mafia che estende i suoi tentacoli nefasti in attività illecite e insidiose anche a livello internazionale”. 

Matteo Renzi riceve la fiducia al Senato oggi è alla Camera

ROMA – Con 169 voti a favore e 139 contrari, Matteo Renzi riceve la fiducia al Senato: “Il mio è un governo politico”.
Il discorso del presidente del Consiglio a palazzo Madama punta su riforme ed Europa. Non mancano i botta e risposta con il Movimento 5 Stelle e una battuta alla Lega Nord. Ma i numeri non sono a rischio.

Letta completa il Governo e nomina i Sottosegretari. C’é anche Vincenzo De Luca

ROMA – Letta completa il Governo, e dopo la nomina dei 21 ministri: 9 Pd, 5 Pdl, 3 Scelta Civica, 1 radicale, 3 tecnici. Arriva anche quella di 10 vice Ministri e 30 sottosegretari. De Luca è Viceministro alle Infrastrutture.
A poco più di 60 giorni dal voto, sotto “copertura” del Capo dello Stato, e dopo una visita lampo in Europa, Enrico Letta completa il suo Governo e nel Consiglio dei Ministri di oggi, a sorpresa nomina anche i Sottosegretari.

Nasce a Verona il “Partito delle Aziende”:sofferenza per la Lega?

VERONA – Il Partito delle Aziende ha come ispiratori anche il presidente della provincia di Verona Miozzi e punta al 4%.
Un altro Partito che evidentemente soffre della presenza “prepotente” della Lega Nord e delle sue politiche clientelari.

Tranne Caldoro e Cirielli, tutti contrari ai pedaggi autostradali

SALERNO – Iannuzzi accusa Cirielli e Caldoro. Per Cuomo è “una tassa sul macinato”. E De Luca guida la protesta dei Sindaci.
Iniziative istituzionali dei Comuni per contrastare l’introduzione del pedaggio sul raccordo SA-AV e sulla A3 Sa-RC.
SALERNO – Tutte le fantasie del Premier Silvio Berlusconi, raccontate nei suoi “comizi” istituzionali che ormai nessuno più crede, a cui invece lui si convince sempre di più che rispondono a realtà, ci portano a ricevere l’ultimo regalo: il PEDAGGIO AUTOSTRADALE,

Falso Dossier Caldoro: e SuperSICAman perse tutti i "poteri"

PONTECAGNANO – Sica deve lasciare tutto il potere che ha. Ne va di mezzo la credibilità delle Istituzioni. Il Prefetto Marchione valuti l’opportunità di Commissariare e sciogliere il Consiglio.
Trame, soldi e potere, il successo di SuperSICAman. Chi ci dice non ha fatto lo stesso per fare il Sindaco, il Presidente dell’Areoporto, l’Assessore provinciale e nella pratica quotidiana di Sindaco?

Del Mese in campo: Da la carica a Mastella e all’Udeur

PONTECAGNANO – Mastella: “L’Udeur è la continuità del patto che la DC prese con il Sud”.
Del Mese: “Il quadro politico è una Torre di Babele. PdL e PD sembrano la stessa cosa. Meglio una piccola casa (l’Udeur) che un palazzo instabile. La Regione deve puntare sul Turismo e l’Agricoltura”.

Del Mese in campo: Da la carica a Mastella e all'Udeur

PONTECAGNANO – Mastella: “L’Udeur è la continuità del patto che la DC prese con il Sud”.
Del Mese: “Il quadro politico è una Torre di Babele. PdL e PD sembrano la stessa cosa. Meglio una piccola casa (l’Udeur) che un palazzo instabile. La Regione deve puntare sul Turismo e l’Agricoltura”.

Sicilia- Nasce la Giunta Lombardo ter, fuori Pdl dentro Miccichè

Nasce il governo degli uomini: dentro Lombardo e Miccichè, fuori Cuffaro In Sicilia si sfalda il Partito di Berlusconi, entrano 2 tecnici con lo zampino del Pd che appoggerebbe le riforme PALERMO –…

Sicilia- Lo strappo di Miccichè: Prime ripercussioni

All’Assemblea Regionale Sicilia, cambia lo scenario. PdL diviso: 16 con Micciché
In Sicilia contano più i rapporti personali che quelli politici. Problemi per Berlusconi?
PALERMO – In Sicilia, all’Assemblea Regionale Sicilia (ARS), si è consumato lo strappo nel Pdl e un sostanziale rimescolamento gli equilibri interni ai Partiti,[…]

ITALIA IN PERICOLO: Unità nazionale a rischio

Un Governo irresponsabile cede ai ricatti interni alla sua stessa maggioranza a discapito dell’intero Sud
Chi sono gli sfasciacarrozze? Berlusconi, Lombardo, Micciché, Dell’Utri
ROMA – Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi cede ai ricatti dei suoi uomini in Sicilia ed evita una scissione interna al suo Partito, ma crea un caso pericolosissimo e senza precedenti che mino profondamente l’unità nazionale dell’Italia.

Il trio siciliano che non scherza, Gianfranco Miccichè, Raffaele Lombardo e Marcello Dell’Utri, minacciando una scissione dal Partito del Premier il PdL e ventilando l’ipotesi della costituzione di un Partito del Sud

DdL “anticrisi”: Fiducia al Governo, ma nel PdL nasce il problema del Sud

Lo scudo fiscale: una grande “lavanderia” di capitali esportati illegalmente
Le opposizioni: “Parlamento espropriato”. L’Mpa: “poca attenzione al Meridione” e si addensano le nubi di un Partito del Sud.
ROMA – L’emergere nel centrodestra della questione meridionale è un fatto veramente sorprendente. La sollevazione degli esponenti del PdL del Sud, assume sempre più il carattere di una vera e propria bocciatura nei confronti del Governo e delle politiche del Governo, messe in atto per il Sud.

DdL "anticrisi": Fiducia al Governo, ma nel PdL nasce il problema del Sud

Lo scudo fiscale: una grande “lavanderia” di capitali esportati illegalmente
Le opposizioni: “Parlamento espropriato”. L’Mpa: “poca attenzione al Meridione” e si addensano le nubi di un Partito del Sud.
ROMA – L’emergere nel centrodestra della questione meridionale è un fatto veramente sorprendente. La sollevazione degli esponenti del PdL del Sud, assume sempre più il carattere di una vera e propria bocciatura nei confronti del Governo e delle politiche del Governo, messe in atto per il Sud.

COMMISSARIATA LA SANITA’ in CAMPANIA: Bassolino Commissario affiancato da due tecnici

I motivi del Commissariamento: Carenza dei servizi sociosanitari e assistenziali; ordine contabile; il personale comandato alla SORESA.
Dura nota di Santangelo e Forlenza e Bassolino pensa al rifiuto: “È una scelta sbagliata, una evidente forzatura Istituzionale, valuteremo con rigorosa attenzione il Decreto appena ci sarà recapitato”
ROMA – Se lo doveva spettare il Governatore della Campania Antonio Bassolino che prima o poi avrebbero Commissariato la Sanità della Campania. Se lo aspettava e come, tanto che già da tempo se ne vociferava e per anticipare le mosse del Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, il Governatore anticipandolo, aveva effettuato una sorta di “precommissariamento” […. ..]

COMMISSARIATA LA SANITA' in CAMPANIA: Bassolino Commissario affiancato da due tecnici

I motivi del Commissariamento: Carenza dei servizi sociosanitari e assistenziali; ordine contabile; il personale comandato alla SORESA.
Dura nota di Santangelo e Forlenza e Bassolino pensa al rifiuto: “È una scelta sbagliata, una evidente forzatura Istituzionale, valuteremo con rigorosa attenzione il Decreto appena ci sarà recapitato”
ROMA – Se lo doveva spettare il Governatore della Campania Antonio Bassolino che prima o poi avrebbero Commissariato la Sanità della Campania. Se lo aspettava e come, tanto che già da tempo se ne vociferava e per anticipare le mosse del Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, il Governatore anticipandolo, aveva effettuato una sorta di “precommissariamento” […. ..]

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente