Del Mese in campo: Da la carica a Mastella e all’Udeur

Mastella: “L’Udeur è la continuità del patto che la DC prese con il Sud”.

Del Mese: “Il quadro politico è una Torre di Babele. PdL e PD sembrano la stessa cosa. Meglio una piccola casa (l’Udeur) che un palazzo instabile. La Regione deve puntare sul Turismo e l’Agricoltura.

Paolo Del Mese Cinema Nuovo Pontecagnano

PONTECAGNANOPaolo Del Mese apre la campagna elettorale nella sua Pontecagnano. Il Cinema Nuovo è pieno come non mai, amici vecchi e nuovi sono accorsi al richiamo di “Paolo”, che per l’occasione ha accolto Clemente Mastella, leader nazionale dell’Udeur, il quale ha voluto dare con la sua presenza una testimonianza di amicizia e di affetto nei confronti Del Mese, che candidandosi come capolista al Consiglio Regionale, si è rimesso in discussione e contemporaneamente ha risposto alla “chiamata” del leader di Ceppaloni. Mastella e Del Mese stanno ricomponendo le fila rimettendo insieme, dopo la bufera giudiziaria che ha colpito la sua famiglia ed  in particolare la Moglie Sandra Lonardo, costretta da un’ordinanza del Giudice a stare lontano dalla Campania, gli amici e il partito.

Sul Palco del Cinema Nuovo c’erano Clemente Mastella, Pietro Pisacane, il Coordinatore Provinciale Santino Barone, il commissario cittadino Giovanni Ferro, il Consigliere Provinciale Antonio Anastasio e Paolo Del Mese, che in maniera confidenziale e affabulante svolge il suo intervento toccando, tra un racconto e l’altro delle sue esperienze politiche ed umane, argomenti politici nazionali e locali. Parla dell’Aereoporto di Pontecagnano e delle difficoltà che sta incontrando e della incapacità gestionale. Affronta il tema politico e delle alleanze, non nascondendo le difficoltà relazionali con gli alleati del PdL. Motiva la sua candidatura come una “chiamata alle armi” di un veterano che deve mettere a disposizione la sua esperienza, maturata in campo sia gestionale, che politco-istituzionale.

Clemente Mastella Pontecagnano

“Il quadro politico è una Torre di Babele – esordisce Del Mese – per questo motivo è meglio l’Udeur che rappresenta rispetto al PdL una piccola casetta che un palazzone instabile. Il PdL e il PD sono la stessa cosa un coacervo di lotta e di sudditanza”. – Indicando tra i tanti problemi da affrontare alcuni in particolare – “Il lavoro, l’Impresa, la Pianificazione territoriale, la negoziazione nella conferenza Stato-Regione, i rapporti con l’Europa e la cattura dei finanziamenti sono determinanti per un governo corretto della Regione. – Ma tra le priorità ne indica alcune – L’Agricoltura e il turismo sono i settori sui quali la Campania dovrebbe puntare per un suo effettivo rilancio e la politica deve fare la sua parte perché ciò avvenga. – Non manca l’invito al massimo sostegno, ma non manca nemmeno il riferimento a Sandra MastellaE’ d’obbligo esprimere la solidarietà più piena a Sandra e al dramma che in questo momento tocca l’intera famiglia Mastella.

E’ l’ora di Mastella ed è subito un fiume in piena. “L’Udeur è la continuità del patto che la DC prese con il Sud. Quando siamo stati al Governo, io Ministro Paolo Presidente della Commissione Finanze, abbiamo indirizzato ed orientato le politiche e i finanziamenti verso il Sud, e facendo un riferimento alla Sicilia – Miccichè abbandona Berlusconi per il partito del Sud, noi siamo il Partito del Sud. – facendo un riferimento ai rapporti politiciLa verità è che non si rispettano gli alleati. In questo modo si è deboli, si generano troppi conflitti nel governo e nella società. Di questo passo andremo nuovamente a votare e noi ci rimettiamo in carreggiata”.

Clemente Mastella poi affronta il problema della giustizia, delle alleanze dei programmi e dei rapporti con la società – “Siamo contro le manifestazioni pro o contro il decreto Legge salva PdL. Così come va risolto diversamente il problema della giustizia – e fa un passaggio sulla moglie Sandra e sul dramma familiare – Così come bisogna mettere mano alla riforma elettorale. – Motivando la sua partecipazione e quella dell’Udeur “Dobbiamo ricreare le condizioni per continuare il nostro impegno e ricominciare da dove abbiamo interrotto forzatamente. – facendo un riferimento alla Lega – Dobbiamo essere i paladini del Sud, la Lega fa il suo mestiere è noi che non lo facciamo. Il Sud muore lentamente e nell’indifferenza. – Mastella alla fine del suo intervento dedica un passaggio al Sindaco di Salerno – “De Luca parla contro i Casalesi e poi scopriamo che ha fatto l’accordo con Nicola Cosentino. Parla contro i partiti e lui è l’unico che ha vissuto di partito: faceva il funzionario di partito. Una cosa è certa: il nostro apporto al Centro-destra è determinante per fare eleggere Stefano Caldoro ed è determinante per il Sud”.

Non c’è che dire la partenza di Paolo Del Mese, che trascina anche l’Udeur, a giudicare da come stracolmo il Cinema Nuovo di Pontecagnano, l’Udeur dovrebbe raccogliere un buon risultato. In effetti in tutti i sondaggi all’Udeur gli viene accreditato circa il 4% dei consensi in Campania, e tradotto in consiglieri, sicuramente ne prenderanno da tre a quattro.

…………………  …  …………………

Fotogallery Apertura Campagna elettorale Del Mese

lemente Mastella Apertura Campagna elettorale Pontecagnano

Del Mese Apertura Campagna elettorale Pontecagnano

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. anche busillo si sforza di imparare a parlare correttamente per fare politica, del mese non si preoccupa neanche di questo

  2. Ma che ci fai caro Paolo con Mastella. E con quell’altro li Attanasioo anastasi.
    Tu hai il difetto di voler per forza fare politica. E’ il caso che ti fermi per nonfare altri errori.
    Comunque, speriamo che vieni eletto.

  3. paolo del mese vincerà e sarà il miglior assessore regionale!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente