"Silaris" tag

Eboli: Riqualificazione di Vico I e II Barbacani a “Puliamo il Mondo” 2020

EBOLI – 3 e 10 ottobre, ore 9.30, Centro Storico di Eboli, con Puliamo il Mondo e puliamo Vico Barbacani I e II.

Due appuntamenti di volontariato ambientale inseriti nella XXVIII edizione di “Puliamo il Mondo” di Legambiente, e quest’anno, per iniziativa di cittadini residenti e non del Centro Storico di Eboli, volta al recupero dell’area Barbacani, venerdì 2 ottobre, alle ore 11.00, conferenza stampa di presentazione del Sindaco Cariello sulla Terrazza Gattapone

Marina di Eboli: Passano a tre le spiagge libere attrezzate

EBOLI – Sono tre le spiagge libere che il Comune ha attrezzato, gratuitamente fruibili ai bagnanti sulla Marina di Eboli.

Alle spiagge libere di Casina Rossa e a quella di via Carabelli si aggiunge l’Area Protetta Dunale Silaris, la spiaggia di Legambiente, per complessive 2500 persone e ad ingressi contigentati, senza prenotazione ma con l’osservanza del distanziamento. Arrivano anche gki uccelli migranti: Speriamo che Salvini non li spari a vista. 

Circo Orfei a Eboli: Legambiente chiede la verifica dei permessi

EBOLI – Legambiente Silaris Eboli, chiede la verifica di regolarità dei permessi rilasciati dal Comune al circo con gli animali.
Manifesti abusivi, animali prigionieri, allacci di acqua potabile, scarichi fognari, norme igieniche sull’attentamento del circo, sono solo alcune delle richieste di Legambiente che punta su una nuova cultura animalista che vede i Circhi dare spettacolo con giocolieri, contorsionisti, equilibristi, acrobati e clown.

Salvaguardia ambiente e tutela animali: Un regolamento comunale

EBOLI – Il Consiglio Comunale approva un regolamento a salvaguardia dell’ambiente e per la tutela degli animali.
I disciplinari per la tutela degli animali, la salvaguardia ambientale e l’utilizzo di materie plastiche approvati in Consiglio Comunale: regolamento per il rispetto degli animali; mozione “Plastic Free” per ridurre l’uso di plastica sul territorio comunale. Ritorna in aula Infante. Brillante la Conduzione della seduta della Cennamo.

A Strasburgo si discute del Kurdistan e di Öcalan

STRASBURGO – Delegazione italiana in missione a Strasburgo per perorare la causa del Kurdistan e del suo leader indipendentista Öcalan.

Nel Consiglio d’Europa e nel Comitato per la Prevenzione della Tortura per la libertà di Ocalan in difesa dei diritti del popolo del Kurdistan, si è levato un appello unitario :”Il Kurdistan Indipendente, e il suo leader Öcalan libero!” L’Attivista ebolitano Massimiliano Voza: ”L’Europa non rimanga prona ai dettami della Turchia governata dal Satrapo Erdogan!”

Puliamo il Mondo: Manifestazione di Legambiente anche con i migranti

EBOLI / BATTIPAGLIA – Sabato 23 settembre, dalle ore 08:30, Volontari di Legambiente di Eboli e Battipaglia congiuntamente ripuliranno Viale Francia.
L’iniziativa rientra nell’annuale manifestazione nazionale organizzata da Legambiente, che vedrà protagonisti il circoli di Eboli Silaris e di Battipaglia-bellizzi Vento in faccia, che congiuntamente ripuliranno Viale Francia, che attraversando la zona industriale di Eboli congiunge i due comuni.

Tavola Rotonda ad Eboli: “Piccoli Orti crescono: Obiettivi, finalità e ruolo”

EBOLI – Martedì 15 settembre 2015, ore 18.00, M.O.A. di Eboli, evento conclusivo del progetto “Orti sociali – i colori della natura”.
Alla tavola rotonda di cui al Progetto finanziato dai POR Campania, realizzato dal Piano di Zona S3 “Obiettivi, finalità e ruolo degli Orti Urbani” vede la partecipazione oltre che del Sindaco di Eboli Cariello del presidente Legambiente Campania Buonomo.

Da Santomenna i primi invii di farmaci per i profughi di Kobane in Siria

SANTOMENNA (SA) – Dall’Italia e dal Comune di Santomenna (SA), prima iniziativa di invio di aiuti ai profughi di Kobane.
I farmaci in questione, 16 scatoloni pieni di medicine donate e raccolte in tutta la Campania dall’associazione Legambiente del valore di circa 20mila €, arriveranno nei prossimi giorni al presidio medico curdo del Comune di Soruc e Kabone.

Le Bolle nuovo Tempio del lavoro “precario”

EBOLI – Se è vero che la precarietà del lavoro a “Le Bolle” corre su contratti a ore, giorni, settimane, e i più fortunati a 1 mese o 3 mesi è grave. Si faccia luce.
Il rispetto per chi ha investito grandi somme, non può passare sul disprezzo dei diritti dei giovani, e non può passare che si assuma ad ore, un’ora solo, e si paga a 6 euro. Anche la fabbrica di Nichi lancia l’allarme.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente