Salvaguardia ambiente e tutela animali: Un regolamento comunale

Il Consiglio approva regolamento a salvaguardia di ambiente e a tutela degli animali. Il M5S rivendica la primogenitura. 

I disciplinari a tutela degli animali, a salvaguardia ambientale e l’utilizzo di materie plastiche approvati in Consiglio, nel regolamento per il rispetto degli animali e nella mozione “Plastic Free” per ridurre l’uso di plastica sul territorio. Intervento di Manzione Legambiente. Ritorna in aula Infante. Brillante la Conduzione della seduta della Cennamo. Il M5S rivendica le iniziative. 

consiglio comunale tutela ambiente e animali

consiglio comunale tutela ambiente e animali

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Tutela dell’ambiente e rispetto per gli animali in due deliberazioni del Consiglio comunale. Il civico consesso ha varato i disciplinari per la tutela degli animali e per l’utilizzo di materie plastiche., approvando dopo una ampia discussione in aula e dopo anche un intervento della giovane Caterina Manzione in rappresentanza di Legambiente e del Circolo locale Silaris, la mozione “Eboli Plastic Free” che ha come obiettivo quello di ridurre fino ad eliminare il consumo di plastica su tutto il territorio comunale.

Caterina Manzione Legambiente

Caterina Manzione Legambiente

Invece il regolamento a tutela degli animali, in 75 articoli, disciplina le modalità di detenzione e tutela degli animali da affezione e di compagnia sul territorio comunale, sanzionando i comportamenti lesivi nei loro confronti, provvedendo a regolamentare modalità ed obblighi nella custodiavigilanza, accesso in giardini ed aree pubbliche, negli uffici e sui mezzi pubblici.

«Dopo il regolamento per le attività dei circhi sul territorio e quello per il divieto dei botti natalizi, un altro provvedimento a tutela degli animali – ricorda il sindaco, Massimo Cariello -. Eboli diventa sempre una città sensibile all’ambiente ed agli animali e garantisce i cittadini, intervenendo in tema di randagismo, fenomeno regolamentato e con riduzione della spesa. Un grande impegno per la maggioranza e per quella parte dell’opposizione sensibile che ha sostenuto il nostro provvedimento».

«Tra i punti disciplinati – sottolinea l’assessore all’ambiente, Emilio Masala – figurano anche la cattura dei cani vaganti e la gestione dei cani catturati sul territorio, il ricorso al “Cane di Quartiere” come strumento di lotta al randagismo, il fenomeno “Colonie feline». Capitoli specifici del regolamento sono dedicati alle altre tipologie di animali. «Sono soddisfatto per un regolamento che promuove rispetto, cura e tutela degli animali commenta il consigliere Giuseppe Piegari –. È ciò che abbiamo diffuso nella lunga campagna di sensibilizzazione promossa questa primavera nelle scuole. Eboli si conferma città portatrice di cultura, civiltà ed umanità».

Giuseppe Piegari

Giuseppe Piegari

Il Consiglio ha anche dato il via libera alla mozione “Plastic Free”, presentata dallo stesso consigliere Giuseppe Piegari, circa l’utilizzazione di plastica negli uffici comunali. L’idea è di contribuire alla diminuzione dell’uso di plastica, inquinante per l’ambiente. «La Mozione “Eboli Plastic Free” è stata approvata all’unanimità in Consiglio. Grato che tutti i colleghi consiglieri presenti abbiano sposato l’iniziativa, muovendo con me questo piccolo passo di buon senso, accettando la sfida lanciata dal Ministro Costa. Si è già partiti ieri sera con l’eliminazione della plastica dall’aula consiliare, si proseguirà con azioni mirate per il graduale abbandono dell’uso di materiale plastico su tutto il territorio, anche grazie ad una apposita campagna di sensibilizzazione.»

Afferma ancora Giuseppe Piegari, consigliere proponente il quale continua Il supporto di Legambiente Silaris Eboli, nonché gli stimoli forniti da diverse attività già impegnate in questa battaglia ed incontrate insieme all’assessore Giovanna Albano, saranno preziosi per insieme far proseguire l’amministrazione Massimo Cariello su questa strada. L’attenzione al nostro ambiente, al nostro mare, alla nostra terra non sarà mai abbastanza ed è dovere di ognuno di noi fare di tutto, ad iniziare da chi deve dare l’esempio. Cambiare è possibile. Un passo alla volta.»

Pierluigi Merola-consiglio comunale

Pierluigi Merola-consiglio comunale

«Stabiliamo il divieto dell’uso della plastica monouso negli uffici comunali, per poi proseguire la campagna di sensibilizzazione anche all’esterno con scuole e commercianti – spiega il presidente della commissione ambiente, Pierluigi Merola -. Il tutto in continuità con le politiche di sostenibilità ambientale che l’amministrazione del sindaco Massimo Cariello sta portando avanti».

La notizia dell’approvazione da parte del Consiglio comunale di un regolamento a tutela degli animali e a salvaguardia dell’ambiente e all’utilizzo di materie plastiche sul territorio comunale, ha suscitato anche qualche polemica e soprattutto qualche risentimento e rivendicazione da parte di uno dei Meetup del M5S di Eboli che in una nota indirizzata al Sindaco Cariello avoca a sé la primovenitura.

Di Biase-Forlano-Adelizzi

Di Biase-Forlano-Adelizzi

«Al sindaco ed ai suoi consiglieri. Prendiamo spunto dalle recenti attività poste in essere dalla maggioranza di governo cittadino per ricordarne un’altra che ci auguriamo venga fatta propria. – si legge nella nota del Meetup del M5S  – Si perché le nostre proposte (parcheggi riservati ai motocicli, plastic free, casa dell’acqua, parcheggi rosa, tanto per citarne alcune) sembrano passare inosservate quando vengono da noi regolarmente sottoposte all’attenzione del sindaco e degli assessori competenti tranne poi essere rispolverate sette – otto mesi dopo per diventare d’improvviso “Ideone” degli attuali membri del consiglio comunale.

Si badi bene – si aggiunge nella nota – che considerato che l’interesse primario è quello del benessere collettivo, poco importa se vengono effettuate delle “copie”, basterebbe solo riconoscere da dove vengono e soprattutto renderle concrete. Per intanto sfruttiamo il momento “copia e incolla” – conclude la nota del MeetUp del M5S di Eboli – per ricordare all’attuale maggioranza una nostra vecchissima proposta ma mai stata tanto attuale: Il Baratto Amministrativo, in questo particolare momento storico dove si chiede ad un consistente numero di cittadini di regolarizzare la propria posizione debitoria nei confronti dell’ente sarebbe auspicabile porre in essere questa iniziativa».

Eboli, 24 maggio 2019

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. siete ridicoli.
    plastic free e spiagge pulite si fa da anni da LEGAMBIENTE.
    poi leggi, decreti, ordinanze, regolamenti ma fateli almeno rispettare e non solo per farvi vedere.
    come le guardie zoofile che sonko sparite e cani randagi, deiezioni e altro sono aumentate.
    ridicoli in piena campagna elettorale

  2. Onestamente qui non si tratta di scopiazzare un idea o un progetto, l’importante è che una volta emanati i provvediementi si faccia in modo di attuarli ma come si è visto in questi anni, questa amministrazione nei controlli e la sorveglianza non brilla e l’ordinanza sui botti ne è la prova provata con spari di botti in presenza delle massime autorità a Natale e Capodanno in via Ripa e per non parlare di inaugurazioni e di sagre varie che a Eboli in questi quattro anni non sono mai mancate, potrei aggiungere le deiezioni canine con gli 007 Zoofili oppure il taglio delle erbacce da parte dei frontisti anche in questo caso abbiamo ordinanze, determine e delibere varie ma poi Nulla Nulla e ancra Nulla. Allora caro Piegari la tua idea seppur valida rimarrà lettera morta come tutto ciò che annunciate in questi anni.
    Dio salvi Eboli.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente