Nasce la “Costituente per Battipaglia”: Prove tecniche di “Centro”?

È nata e si è ufficialmente insediata la “Costituente per Battipaglia”: Prove tecniche di “Centro” o…..

Per Inverso, Ciotti, Vitolo e gli altri la Costituente di Centro nasce: “per qualcosa e non contro qualcuno…“; e a “conferma” di questa volontà hanno dichiarato che è pronto per l’invio  “l’avviso di sfratto alla Sindaca Cecilia Francese“.

costituente x Battipaglia-Addesso-Inverso-Ciotti-Vitolo

costituente x Battipaglia-Adesso-Inverso-Ciotti-Vitolo-Denza-Voria

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Questa mattina, alle ore 11.00, presso la Sala delle Conferenze di Palazzo di Città di Battipaglia, come preannunciato si è ufficialmente insediata la “Costituente per Battipaglia“: Prove tecniche di “Centro” o….., prove ostinate di stare in “mezzo”? Lo vedremo nel prosieguo, anche perché molto dipenderà da quello che avverrà nei prossimi mesi e fino alle prossime elezioni di primavera per il rinnovo del Parlamento Europeo.

Al tavolo tra i “Costituenti”: Pietro Ciotti, Raffaello Adesso, Arturo Denza, Antonio Voria, Nunzio Vitolo, Ermes Schiavi e l’instancabile e fertilissimo promotore di tante iniziative politiche sul territorio Vincenzo Inverso; rappresentanti, ognuno per la sua parte, di Movimenti e Associazioni cittadini come #unnuovoinizio, A717 Battipagliave oltre, Popolo della Famiglia, Battipaglia Popolare, Battipaglia la Città che Verrà e altre, tutte animate dallo stesso interesse Quello di aprire un varco politico nella Città e molti per dare, come ha dichiarato Inverso “l’avviso di sfratto alla Sindaca Cecilia Francese“.

E così come recita lo slogan “dopo anni di piccole idee e grandi delusioni…” è nata la Costituente per Battipaglia, un altro sodalizio che si candida ad una rappresentanza trasversale e di base perché come essi dicono “Ci meritiamo un’altra storia“. Un assunto che non fa una grinza e ovviamente apre a tante altre considerazioni che non possono non tener conto, delle ultime vicende politiche che il nostro Paese vive, specie all’indomani del 4 marzo scorso, allorquando gli elettori hanno voltato le spalle a Partiti e Movimenti politici consolidati e si sono affidati al “Nuovo” e ai “Nuovi”, come a molti piace definirsi. Risultato che al momento pare stia stravolgendo ogni ordine di previsione e non si riesce ad immaginare come Battipaglia alle prossime elezioni amministrative non potrebbe non esserne interessata.

Quindi Inverso e insieme a lui gli altri “costituenti”, sta facendo i conti senza l’Oste. E l’Oste non è Cecilia Francese, come la Sindaca non è e non incarna tutti i mali di questa Città, l’Oste è rappresentato dalle promanazioni dei Salvini e dei Di Maio e il conto è costituito dagli elettori, e gli elettori sono spietati o almeno hanno dimostrato negli ultimi mesi di essere spietati.

Ma conto e Oste a parte, è mai possibile ed immaginabile che si può pensare di definirsi nuovi e portatori di nuovi inizi solo cambiando campo? Se la Costituente per Battipaglia nasce come recita l’assunto di Inverso “per qualcosa e non contro qualcuno…“, perché poi si procede nell’altro verso inviando un messaggio che va nella direzione opposta e si asserisce: “siamo qui anche per consegnare formalmente “l’avviso di sfratto alla Sindaca Francese”?.

Val la pena di ricordare un aforisma del grande Bertolt Brecht a conferma di come spesso solo cambiando campo e occupando gli spazi del nuovo si può sentirsi diversi e nel giusto: ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.

«Sia chiaro – afferma Vincenzo Inversola Costituente nasce per qualcosa e non contro qualcuno… Nasce esclusivamente per Battipaglia, solo per Battipaglia prima di tutto e di tutti !!! Nasce alla pari, tra i promotori e chi vi vorrà aderire, senza sbarramenti ideologici e soprattutto senza rendite di posizioni ne posizioni precostituite.

Nasce – aggiunge – come recita lo slogan “dopo anni di piccole idee e grandi delusioni…” per (ri)costruire la nostra Città dalle macerie in cui è stata ridotta:

  1. attraverso l’impegno costante;
  2. le sue migliori energie, libere e forti;
  3. la Competenza e l’affidabilità.

Siamo qui – prosegue – ad aprire un cantiere a proporre una visione, un patto chiaro e puntuale per la Città e il suo territorio, un progetto amministrativo che purtroppo oggi non c’è. Siamo qui a certificare il fallimento di questa amministrazione e a rappresentare una alternativa reale e concreta per un nuovo inizio, per cambiare davvero Battipaglia

A questo punto, – conclude categorico e senza mezzi termini Vincenzo Inverso –  possiamo tranquillamente dire, sapendo di interpretare lo spirito della maggioranza dei Battipagliesi, che siamo qui anche per consegnare formalmente “l’avviso di sfratto alla Sindaca Francese”».

Battipaglia, 13 ottobre 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente