Delocalizzazione Fonderie Pisano: Dal Meetup M5S tante domande, zero risposte

Eboli. Fonderie Pisano, l’Autorizzazione Integrata Ambientale posseduta dai Pisano è considerata Illegittima, Inefficace ed Illecita.

Si è svolto nella Sala Mangrella ad Eboli l’incontro che ha visto intervenire molti Attivisti dei Meetup Amici di Beppe Grillo di Pellezzano, Campagna, Eboli e Salerno con l’obiettivo di comprendere lo stato delle fonderie Pisano.

fonderie-pisano-m5s

fonderie-pisano-m5s

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – L’Assemblea dal titolo “Fonderie Pisano che cosa pensiamo”, si è svolta come nelle previsioni della vigilia, ad Eboli il 5 ottobre 2016, presso Sala Mangrella, nel Complesso Monumentale di San Francesco,nel corso della quale si sono incontrati molti Attivisti dei Meetup Amici di Beppe Grillo di Pellezzano, Campagna, Eboli e Salerno con l’obiettivo di comprendere lo stato delle fonderie Pisano.

L’incontro partiva da alcune domande sulle Fonderie Pisano come:

  • Perchè si spostano da Salerno?
  • Cosa hanno prodotto anche nei comuni limitrofi in questi decenni di permanenza?
  • Quanto valgono in termini occupazionali?
  • Perchè delocalizzare a Campagna piuttosto che ad Eboli?
  • Conviene ai nostri territori?

Nel corso del meeting gli attivisti del M5S Raffaella Vitale e Salvatore Milione ci hanno documentato (carte alla mano) quanto gli imprenditori Pisano abbiano agito in totale violazione delle norme ambientali e della sicurezza sui luoghi di lavoro ricordandoci due sentenze passate in giudicato patteggiate relative ai suddetti reati ed a carico della famiglia Pisano.

Ad oggi è bene ricordare che la fonderia è posta sotto sequestro e dunque chiusa e secondo i magistrati l’Autorizzazione Integrata Ambientale posseduta dai Pisano è considerata Illegittima, Inefficace ed Illecita.

Abbiamo proseguito esponendo lo stato dei lavoratori, tendendo alla salvaguardia dell’occupazione ma non a discapito della salute e dunque senza cedere all’inconcepibile ricatto “o lavoro o salute“.

Abbiamo dunque affrontato il tema delocalizzazione e Gianvito Rosamilia Meetup Cittadini di Campagna assieme a Michele Cammarano Consigliere Regionale Campania del M5S ci hanno spiegato le azioni poste in essere per scongiurare la delocalizzazione a Campagna, suggerendo efficaci strategie da porre in essere eventualmente anche ad Eboli.

L’assemblea si è chiusa con la consapevolezza che l’allerta è scattata sulla base di alcun documento ufficiale relativo alla presunta delocalizzazione nei comuni di Eboli e Campagna ed a fonderie chiuse, dunque siamo pronti ed uniti a difendere il nostro territorio.

Eboli, 10 ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente