Il PD dice basta: Battipaglia è ostaggio dei veleni

Per il PD e il segretario Bruno è ora di dire basta all’Amministrazione comunale:La città non può essere ostaggio di polemiche e veleni”.

Bruno (PD): “E’ necessario costituire immediatamente una struttura con Invitalia, sindacati, Confindustria e gli altri enti che dia, informazione e sostegno operativo per fare domanda per l’area di crisi, sia per gli imprenditori locali e chiunque intende investire nel nostro territorio”.

Davide Bruno-PD-1

Davide Bruno-PD-1

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «Non è possibile perdere altro tempo rispetto alle scadenze e agli impegni che ci sono. – Scrive in una nota Davide Bruno, Segretario cittadino del Partito Democratico commentando le ultime vicende politiche che hanno travolto di polemiche l’Amministrazione Francese – La città non può essere ostaggio di polemiche e veleni, dove si parla di tutto, tranne delle cose da fare.

La responsabilità e l’onere del governo – prova a ricordare alla maggioranza e all’Amministrazione comunale oltre che alla Sindaca di Battipaglia quale è il compito che un Ente deve svolgere rispetto alle problematiche che di giorno in giorno si presentano, ma anche rispetto a programmazioni a breve, medio e lungo termine che necessariamente deve avere una compagine amministrativa – deve tradursi in atti amministrativi e scelte. Infatti, pare nell’indifferenza generale, a partire dal 4 aprile, possono essere presentate le domande per l’accesso alle agevolazioni riguardanti i programmi di investimento nei Comuni ricadenti nelle aree di crisi industriale non complessa (decreto 24 febbraio 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico) per 124 milioni di euro, di cui 44 milioni accantonati in favore degli accordi di programma.

Un’occasione che non si può perdere visto l’impegno di tutti per poter accedere a tale strumento, – prosegue ancora Bruno mettendo in evidenza taluni appuntamenti che interessano risorse economiche per le imprese e che non si può non tenerne conto – basta ricordare che all’inizio di tale percorso Battipaglia non era stata inserita, e vista la crisi delle nostre imprese degli ultimi anni. Siamo a meno di  un mese e non è possibile non dare risposte alle richieste che ci sono e sprecare l’opportunità avuta.

E’ necessario costituire immediatamente una struttura con Invitalia, sindacati, Confindustria e gli altri enti – conclude il Segretario cittadino del Partito democratico Davide Bruno provando a suggerire una “sterzata” all’Amministrazione comunale e alla Sindaca Cecilia Francese, per modo da abbandonare la strada dei veleni, dell’inciucio, delle vendette e delle polemiche e ad intraprendere quella della Politica e dell’amministrare – che dia non solo informazione ma anche sostegno operativo per la presentazione delle domande per l’area di crisi degli imprenditori in primis locali e per tutti coloro i quali intendono investire in un territorio, il nostro, che grida vendetta per la perdita dei posti di lavoro e per la  paralisi in atto con aziende che hanno fatto richieste di ampliamento delle proprie attività o di insediamento, bloccate dalla giustizia amministrativa e dal corto circuito insopportabile tra enti».

Battipaglia, 7 marzo 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente