Battipaglia, Partecipate e nomine. Libertà e Giustizia: Più trasparenza

Il Circolo Libertà e Giustizia Piana del Sele a Battipaglia chiede trasparenza nelle nomine per le società partecipate.

Il Circolo “Piana del Sele” dell’Associazione Libertà e Giustizia ha inviato all’Amministrazione comunale di Battipaglia una proposta di adozione di un criterio di trasparenza nella nomina degli amministratori delle società partecipate.

Riparte

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Il Circolo “Piana del Sele” dell’Associazione Libertà e Giustizia ha inviato all’Amministrazione comunale di Battipaglia una proposta di adozione di un criterio di trasparenza nella nomina degli amministratori delle società partecipate.

Come si evince dal sito http://www.saichivoti.it/comune?c=Battipaglia, l’allora Candidata a Sindaca del Comune di Battipaglia, la Dott.ssa Cecilia Francese, si assunse l’impegno di adottare entro 100 giorni dalla sua elezione una delibera di Giunta comunale che definisse le modalità di nomina attraverso pubbliche audizioni.

Giuseppe Nobile

Giuseppe Nobile

Si tratta di una richiesta che va nella direzione di rafforzare in capo al Cittadino quella funzione di controllo diretto dell’operato della Pubblica Amministrazione. È, infatti, opportuno sottolineare che il Regolamento Comunale attualmente in vigore, approvato con Delibera di G.C. n. 256 del 29/07/2010, evidenzia la necessità di porre criteri di trasparenza (alla base di ogni buona funzione amministrativa), pure restando su un piano prettamente generico circa le concrete modalità di una sua implementazione.

Sul piano degli effetti, una deliberazione di Giunta Comunale in tal senso riguarderebbe oggi unicamente la società Alba s.r.l., che è interamente partecipata dal Comune di Battipaglia e che non si trova in stato di liquidazione (a differenza delle altre, tutte in fase di scioglimento: Salerno Interporto, Nuova, Battipaglia Sviluppo, ASIS Azienda Servizi Idrici Integrati, Sistemi Sud e Società Veicolo).

Claudio_Nigro_small

Claudio_Nigro_small

La stessa delibera non sarebbe applicabile neppure alla società ASIS Salernitana SpA, in ragione della detenzione della quota di partecipazione dell’11% che non conferisce il potere di nomina di amministratori al Comune. Il Comune potrebbe però esercitare un potere di indirizzo nei confronti degli altri Comuni partecipanti nell’ASIS stessa, affinché vengano adottate le stesse regole di pubblica audizione per la scelta del Consiglio di Amministrazione (o di altri soggetti apicali di assoluto rilievo).
Ci auguriamo che la nostra proposta, ove non fossero già in corso deliberazioni in tal senso, venga presa in debita considerazione dalla nostra Amministrazione.
——————–  —  ——————–
NominaSocietaPartecipate_1
NominaSocietaPartecipate_2
Battipaglia, 8 marzo 2018
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente