Ingiurie via Web: Cariello sporge querela contro ignoti

POLITICAdeMENTE propone un “codice etico” e un “comitato etico” che vigili, controlli e denunci comportamenti scorretti.

EBOLI – E’ con grande dispiacere che apprendo della decisione di Massimo Cariello di sporgere  formale querela alla Polizia Postale, contro ignoti. Dalla nota che segue, si comprende tutta la delusione e la rabbia per arrivare ad una decisione del genere, sicuramente sofferta, si è andato oltre ogni misura e ogni civile dialogo.

“Brigate loffe”. Questo è il messaggio apparso sulle pagine del web.  Allusivo e dispregiativo al tempo stesso.

In questi giorni proprio per sottolineare il momento difficile e delicato, e per evitare di buttare acqua sul fuoco POLITICAdeMENTE sta adottando una sua linea di equidistanza, rispetto a tutti i candidati, per evitare si possa dare adito a “deviazioni” interpretative di ogni genere.

Pertanto, suggerirei a Massimo Cariello di ignorare quel messaggio stupido e prenderlo per quello che è, nello stesso tempo però, è necessario esprimere la più ferma condanna, per questo ed altri accaduti e colgo l’occasione per ricordare agli stessi candidati che si deve giungere ad una sorta di autoregolamentazione, abbassando i toni ed evitando di lanciarsi accuse gratuite, sottraendo il tempo ad un confronto pacato e sereno, che potrebbe mettere in evidenza non le invettive e le offese, degli uni nei confronti degli altri, bensì idee e programmi per la città.

In più di un’occasione da questo blog ho lanciato la proposta di aderire ad un “codice etico” e conseguentemente creare un “comitato etico” deputato al controllo e alla denuncia dei comportamenti scorretti o legalmente perseguibili, ma nessuno dei candidati ha inteso rispondere a questo invito. Oggi più che mai, per evitare fenomeni degenerativi ne è giunta l’ora

………….  …  ………….

Ingiurie via web: querela contro ignoti

Massimo Cariello

Massimo Cariello

Il Coordinamento per Massimo Cariello Sindaco informa che il candidato a primo cittadino di Eboli ha depositato una denuncia querela, presso il Commissariato di Polizia Postale (sede di Battipaglia) contro ignoti autori di diffusione su web di immagini gravemente lesive della dignità, del decoro e della persona del candidato.

Nell’occasione il candidato sindaco ricorda come la difesa della libera espressione, della libertà di stampa e del DIRITTO alla satira resta di primaria importanza nonché cardine della democrazia, figlio del libero dibattito che il candidato e la coalizione sosterranno a spada tratta quale fondamento dell’idea comune di azione politica ed amministrativa.

Tuttavia gli attacchi formulati sulla via internet di cui sopra trascendono evidentemente il confine del buon gusto e dei modi attinenti una sana, democratica ed incisiva satira.

53 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente