Vecchio (PdL) a tutto campo per la vera alternativa

Vecchio: “Cariello in questo Momento sta consolidando un potere personale”.

L’azzardo più grande è votare gli stessi uomini e pretendere il cambiamento. La vera alternativa è il Centro-destra

Fausto Vecchio

EBOLIFausto Vecchio 48 anni, sposato e con due figli, svolge la professione di avvocato. Ha una forte passione per la Politica ereditata dal padre Lello, nel tempo libero coltiva la lettura, la musica e specie quella jazz. Vecchio è un protagonista della vita politica ebolitana. Si iscrive al PSI degli anni d’oro e viene eletto Consigliere Comunale per la prima volta nel 1990, assessore nel ’92 e nel ’93, rieletto nel 1994.

E’ piena tangentopoli, il PSI scompare ed insieme ad altri aderisce all’Ulivo e nel 1996 ne diventa Consigliere, va in rotta di collisione con DS e Ulivo e fonda un movimento civico “Il Girasole”. Nel 2000 viene candidato a Sindaco con la coalizione di centro-destra (Forza Italia, AN, CCD, Girasole).

Vecchio in quella circostanza la spuntò sull’ex Ministro Carmelo Conte, ma al turno di ballottaggio perse contro Gerardo Rosania. Dopo una parentesi di cinque anni Fausto Vecchio alle Amministrative Provinciali dell’anno scorso, si è candidato nella lista del Presidente Edmondo Cirielli ricevendo un notevole successo.

In questa competizione è candidato al Consiglio Comunale come Capo Lista nel PdL. In precedenza era uno dei papabili candidati a Sindaco, ma una volta che la scelta è caduta su Vito Busillo, si è immediatamente adeguato. Per lui, in caso di vittoria, è pronta la delega di Vice Sindaco.

Fausto Vecchio insieme a Cosimo Cicia candidato nella Lista “i Fatti” e a Francesco Bello per l’API è uno dei pochi capi lista in questa campagna elettorale, e in quanto risponde ad alcune domande su POLITICAdeMENTE.

D – Il Centro destra è partito con un handicap.

R – Il Centro destra è compatto. La maturità della Classe dirigente è stata la prima verifica positiva. Siamo riusciti con grande senso di responsabilità a far prevalere il buon senso. A Sinistra non si è verificato altrettanto.

D – In che senso.

R – Incomincio a riflettere: l’azzardo più grande è votare gli stessi uomini e pretendere il cambiamento; per il cambiamento si deve promuovere l’alternanza; l’alternativa è il centro-destra.

D – L’anomalia Massimo Cariello come la interpreta?

R – Cariello in questo Momento sta consolidando un potere personale. Anche quando chiede nel suo messaggio “siete pronti a cambiare”. Non propone l’alternativa, perchè vuole cambiare con gli stessi uomini, assessori e consiglieri personali, ed egli stesso delfino di Rosania, fino a ieri sostenitore e co-protagonista del Sindaco Melchionda. Di più come si può chiedere il cambiamento con liste che sostengono schieramenti diversi e candidati diversi. Di tutto, di più: Caldoro, Ferrero, De Luca. Una grande confusione. Senza propaggini verso soluzioni Provinciali, Regionali, Nazionali, è impossibile garantire governabilità all’ente Comune.

D – Parliamo di politica e di programmi, due punti essenziali e immediati da affrontare e risolvere.
R – In un anno cambiare Strumenti Urbanistici e valorizzare le risorse naturali del territorio. E’ provato che nell’arco di un anno un’Amministrazione coesa può votare una variante di cui necessita la Città.

D – Per esempio, in che modo?
R – Parlo di risorse naturali del territorio: la marina di Eboli,concepita come “Città del Mare”; Il Centro Storico sempre come risorsa che poche Città hanno.

D – Con quali soggetti e quali risorse?
R – Purtroppo Eboli non ha più una classe imprenditrice, che deve essere immediatamente ricostruita, attraverso nuove possibilità. L’imprenditore deve avere garanzie sui costi e sui tempi degli investimenti.

D – Avete pensato all’organigramma (Assessori ecc.)?
R – E’ una prerogativa esclusiva del Sindaco, che deve tener conto delle forze che lo hanno sostenuto, dei rapporti di forza, delle capacità, tenuto conto che il consenso è l’elemento essenziale della politica. Con certezza, sarà una Giunta all’altezza della situazione che al momento si presenta drammatica.

D – Quindi non è possibile sapere se Vecchio avrà un impegno?
R – Se sarò premiato, come fatto personale,credo avrò un ruolo importante nella gestione.

D – Si dice un ruolo da Vice.
R – Potrebbe essere questo o un’altra cosa, ma un ruolo importante.

D – Alla luce del numero delle Liste presentate e se tutte dovessero avere una loro rappresentanza in Consiglio, si presenterebbe una situazione di ingovernabilità di fatto, che ne pensa?
R – Intanto la formazione delle Liste risponde alla società civile, ma credo ci sarà una “scrematura”, ne sono certo.

D – Sicuramente i Partiti non saranno rappresentati al meglio, o meglio, non avranno un grande peso, sarà una sorta di caos.
R – Le Liste rappresentano la Città, quindi il Consiglio Comunale sarà lo specchio del paese. Il sistema elettorale per come è garantisce in ogno caso la governabilità.

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. x una volta concordo con Vecchio, riguardo CARIELLO. TROPPO PERSONALISMO E GENTE CHE LO ATTORNIA CHE SI COMPORTANO COME ULTRAS DA STADIO.GESTIRE LA COSA PUBBLICA E’ UN AFFARE MALEDETTAMENTE SERIO

  2. Bravo Fausto, sei uno dei pochi che sa fare seriamente politica in questa città.

  3. Caro Fausto, con l’amicizia che ti porto, sento il dovere di stigmatizzare il tuo immotivato atteggiamento. nei confronti di MASSIMO CARIELLO e dei candidati delle sei Liste che lo appoggiano.
    Anche senza i voti dei miei parenti tuoi sostenitori (quando la nave affonda…) MASSIMO CARIELLO, con l’appoggio di uomini come me, dell’On Vincenzo Aita, dell’Architetto Mario Trifone e di tantissimi cittadini giovani, meno giovani ed anziani, rimane l’unico valido candidato a Sindaco.
    Cadute le Ideologia, ogni cittadino sceglie il migliore candidato sia al Comune che alla Regione. Con il mio acume ho scelto MASSIMO CARIELLO per la guida del Comune ed il Compagno Socialista STEFANO CALDORO alla Presidenza della Regione.
    Prima di parlare di altri candidati, osserva attentamente nell’orto del Centro Destra Ebolitano, dove scoprirai un Candidato Sindaco poco apprezzato e Fascisti in contrapposizione.
    Il tuo Centro Destra consegnò Eboli nelle mani del Comunista Rosania, ora lo consegnerà, fortunatamente, nelle mani di MASSIMO CARIELLO.
    In bocca al Lupo caro e fraterno amico, di questa elezione ti rimarrà la magra consolazione di essere eletto a Consigliere Comunale.
    Un abbraccio
    Elio

  4. VIVA LA LIBERTA

  5. Presutto, ma a te cosa è rimasto? ahahahahahah!
    Prega IDDIO che il tuo prescelto arrivi al ballottaggio, altrimenti … amen!
    Circa il tuo acume politico ci sarebbe da ridere visto che, alla fine, hai pagato solo tu, anche per errori di altri!
    Inoltre, le sclete politiche di tuo figlio mi sembrano non coerenti o lineari.
    Infine, Cariello sarebbe il meglio? x te forse si! Per te e per chi crede che la politica sia RAMPANTISMO, *****, TRASVERSALISMO, IGNAVIA, INCOERENZA, CIALTRONISMO, SPREGIUDICATEZZA, *****, *****.
    Se gli ebolitani credono questo, allora, ci saranno fasti e feste per te Presutto e per i predoni di questa città. Mi auguro di NO!

  6. per fausto vecchio hai sbagliato di nuovo alleato in piu l’incordicia del potere nei politici ebolitani ha permesso che al ballottaggio arrivassero i peggiori facendo coalizioni stupide.

  7. Caro “cttadino qualunque”, perchè di tanto ridi di un Onesto padre di famiglia?
    Il buon DIO ha illuminato le menti degli Ebolitani, per punire la cattiveria di Melchionda e dei traditori del Socialismo Craxiano, Riformista, Democratico e Liberale che insieme a lui hanno trascinato nel fango la Città di Eboli, isola e modello della Sinistra Meridionale, quando imperava la vecchia e Feudale DC.
    Perché parli male di un giovane a cui in tenera età è stato tolto ed imprigionato il padre e distrutta la ricchezza della sua Azienda di Famiglia?
    Quali torti hai subito dalla Famiglia di Presuttto Elio per nutrire tanto rancore verso gente che ha saputo solo fare del bene non conoscendo cosa significa la cattiveria e l’egoismo?
    I tuoi aggettivi che ti fanno poco onore, xxxx xxxxx xxxxxx xxxxxxxxx falsi Socialisti.
    Vorrei tanto incontrarti per mostrarti il viso di un canuto uomo che ancora soffre per i tanti torti subiti dai Giustizialisti Catto-Comunisti del PD.
    Che Iddio illumini anche la tua mente e perdoni il tuo accanimento contro esseri umani pieni di bontà, umanità ed amore.
    Ti abbraccio fratello da redimere..
    Il Socialista “Prigioniero Politico”

  8. Ma Presutto è diventato nu prevt? :-O

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente