Una Tantum Sanità privata: Massiccia adesione alla Salus e Tivan

Una Tantum Sanità Privata: CISL-FP e UIL-FPL  sottolineano il successo per la massiccia adesione dei dipendenti. La Cgil-Fp sempre più lontana. 

E dopo il 92% per le adesioni di Villa Chiarugi di Nocera, l’85% circa di adesioni al Campolongo Hospital di Eboli, del 100% della struttura TIVAN e del 94% della Clinica Salus di Battipaglia. Apprezzamento per i rispettivi dirigenti delle strutture sanitarie private della Piana del Sele Camisa, Coriglione e Maiorano. E tra bufale e fake news il fronte sindacale si rompe.

Tivan-Salus-Campolongo Hospital

Tivan-Salus-Campolongo Hospital

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA/EBOLI – «Continua l’opera di sottoscrizione dell’accordo per i dipendenti della sanità privata raggiungendo adesioni che per la Clinica Salus arrivano ad oltre il 94% (66 adesioni su 70 operatori senza contare i pensionati e i licenziati che hanno avuto la possibilità di usufruire dell’una tantum. – Per opportuna conoscenza e per opportuna diffusione, scrivono in una nota congiunta i Segretari Provinciali CISL FP e UIL Fpl, Antonio De Sio e Antonio Malangone, a commento dell’accordo raggiunto dai dipendenti della Sanità Privata della Clinica Salus e del Centro Tivan di Battipaglia, che segue quello sottoscritto al Campolongo Hospital – Addirittura – aggiungono – alla Clinica Salus, grazie all’attenzione della dirigenza della struttura guidata da Ottavio Coriglione, sempre disponibile a garantire i fondamentali diritti dei lavoratori tutti, le tutte le somme spettanti saranno erogate in una unica soluzione sulle spettanze del mese di luglio invece che in tre singole e distinte rate.

Si conferma l’andamento positivo delle adesioni – Proseguono i due dirigenti sindacali CISL-FP e UIL-FPL a commento dei buoni risultati raggiunti e sottolineando la divaricazione di strategie con la. CGIL-FP – che avevano visto già un 85% circa di adesioni al Campolongo Hospital di Eboli guidata da Gianfranco Camisa, di poco oltre il 92% per le adesioni di Villa Chiarugi di Nocera e del 100% della struttura TIVAN di Battipaglia del prof. Emilio Maiorano. “Purtroppo stiamo assistendo ad una scellerata propaganda diffamatoria nei confronti della CISL FP e UIL FPL regionale e provinciale da parte di tutta la CGIL FP nonché di una campagna di disinformazione nei confronti dei lavoratori. Spiace che purtroppo – aggiungono ancora i due Segretari provinciali della CISL-FP e UIL-FPL a giustificazione della validità dell’accordo raggiunto rimarcando ancora di più la differente strategia adottata dalla CGIL-FP relativamente alle conseguenze negative per i lavoratori della Sanità privata ove mai avessero proseguito sulla strada del contenzioso – mancano di informare i lavoratori che i loro dirigenti sindacali provinciali hanno perso i contenziosi e li hanno fatto perdere anche a numerosi lavoratori che si sono loro affidati per oltre 500 cause in corso, le quali con ogni probabilità, indipendentemente dall’accordo sottoscritto, saranno ulteriori oneri a carico dei lavoratori poiché l’articolo contrattuale era chiaro.

Per cui a questi operatori si aggiungerà, oltre il danno, anche la beffa -dichiarano Antonio De Sio della CISL FP di Salerno e Antonio Malangone della UIL FPL – sia perché corrono il rischio di essere condannati  a pagare le spese e sia perché in caso di transazione saranno costretti a pagare anche i legali che li assistono per le eventuali liberatorie.

Per quanto attengono le fake news di quanti stanno diventando esperti, – proseguono ancora Malangone e De Sio evidenziando la scarsa partecipazione dei lavoratori ad una manifestazione di protesta contro l’accordo sottoscritto organizzata dalla CGIL-FP – spiace dover sottolineare la sparuta rappresentanza alla manifestazione tenutasi al Campolongo Hospital attesa che era un evento regionale con la presenza di una segretario nazionale.

Per quanto attiene la bufala delle dichiarazioni su aule semivuote da parte di coloro che erano in attesa della sottoscrizione, come qualche dirigente della CGIL regionale menziona su qualche profilo virtuale, oltre al numero delle pratiche espletate che sono documentate senza tema di smentita, bisogna ricordare che i lavoratori dopo aver sottoscritto la procedura sono tornati a lavorare oltre al fatto che vi era un obbligo di comunque garantire la erogazione delle prestazioni. – concludono la nota congiunta i Segretari Provinciali CISL FP e UIL Fpl, Antonio De Sio Antonio Malangone commentano inoltre la scarsissima partecipazione alle proteste inscenare contro la sottoscrizione dell’accordo che i dipendenti delle strutture sanitarie private hanno raggiunto – Diversa potrebbe essere invece la loro presenza documentata, poiché sia in televisione che sui loro profili si contano al massimo poco più di 16 individui, compresi i bambini, anche se qualcuno ha provato a postare una foto di una manifestazione nazionale».

Battipaglia, 20 giugno 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente