PAP Salerno: Stop all’inquinamento legalizzato dalla politica

Siate servitori di Madre natura non sfruttatori

Dall’Agro a Sapri passando per Sarno e Battipaglia con PAP: Stop all’inquinamento legalizzato dalla politica.

In occasione del Climate Action Week, presentato da PAP al Comune di Sarno una proposta di integrazione al DUP contro gli eco reati e sempre da PAP presentata un’indagine sui terreni di  11 comuni della Piana del Sele con la quale si rivela il consistente inquinamento da nitrati.

PAP Basta Roghi

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Potere al Popolo si arma di striscioni e spray e da domani in occasione della CLIMATE ACTION WEEK i militanti percorreranno la Provincia di Salerno per manifestare contro una classe politica che ha favorito le ecomafie programmando per anni in maniera scientifica e legale ecomostri, eco abusi, eco reati. Gli striscioni saranno apposti in quei luoghi simbolo in cui la Provincia è stata ferita a morte da un dramma ambientale: a Salerno saremo al Crescent per lo stop alla cementificazione selvaggia; a Cava de’ Tirreni  pretendiamo la bonifica  da amianto in zona Santa Lucia; a Fisciano e Battipaglia gridiamo basta roghi; a Nocera Inferiore chiediamo il blocco degli sversamenti e la bonifica del fiume Sarno oltre al blocco delle attività estrattive dalla cava di Montalbino; a Sarno, colpita dal recente incendio, è urgente la messa in sicurezza delle aree boschive colpite.

E proprio a Sarno questa mattina è stata protocollata a mezzo Pec e a firma di Massimiliano Tresca – Responsabile Enti Locali provincia di Salerno e membro della Commissione di Garanzia di Pap nazionale – una proposta di adeguamento della dotazione organica del comune con relativa modifica del piano triennale dei fabbisogni del personale e del Dup (doc unico di programmazione). In questa richiesta di integrazione al Dup, posta all’attenzione del Consiglio comunale monotematico sull’ambiente di domani, si evidenziano una serie di iniziative  e di atti amministrativi finalizzati alla lotta contro i reati ambientali (in allegato).

L’espressione del dissenso è alla base della democrazia – dichiara Erminia Maiorino del coordinamento nazionale di Potere al Popolo e responsabile della Commissione Ambiente di Pap – con gli striscioni vogliamo denunciare l’immobilità e la complicità delle istituzioni locali che invece di intervenire per fermare i reati contro l’ambiente, il più delle volte si voltano dall’altra parte oppure autorizzano appalti, omettono bonifiche, soprassiedono sui controlli ed evitano di intraprendere azioni/interventi che favoriscano un modello sociale ed economico sostenibile

Contemporaneamente Giovedì 26 settembre alle ore 10 presso la Casa del Popolo di Salerno in via Via Giulio Pomponio Leto 26 (Fratte), si terrà la conferenza stampa di presentazione delle iniziative in vista del Terzo sciopero Globale per il Clima di venerdì 27 settembre. Saranno presenti Erminia Maiorino del coordinamento nazionale di Pap, Antonio Pagnotto geologo per la Commissione Ambiente di Pap e autore dell’indagine dal titolo “Inquinamento da nitrati nella Piana del Sele: analisi tecnica e proposte politiche”, Lorenzo Paciello militante Casa del Popolo Salerno.

Nell’occasione verranno diffusi i dati provenienti da uno studio sulla salute della terra in tutti gli 11 comuni della Piana del Sele. L’indagine svolta dal geologo Antonio Pagnotto è certamente uno dei momenti più delicati, perché riferisce sul tasso di inquinamento del terreno relativamente ad una superficie di ben 72mila ettari. Pesanti le responsabilità attribuibili alle aziende agricole,  bufaline e lattiero casearie a cui fa sponda il silenzio della Regione Campania, rimasta sorda alle direttive europee emanate in materia di inquinamento da nitrati e altre sostanze. I livelli di tollerabilità a sostanze velenose per la salute hanno da tempo superato i limiti stabiliti e si fa necessaria una presa di posizione forte che guardi a un momento di lotta organizzata da parte della popolazione. Battipaglia è l’area più colpita con una superficie di vulnerabilità pari a 4986,11 ettari corrispondenti all’87% del totale analizzato.

SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA: COSA FAREMO NELLA CLIMATE ACTION WEEK 

GIOVEDì 26 settembre 2019

  • Giovedì 26 settembre alle ore 10 presso la Casa del Popolo di Salerno (via
    Via Giulio Pomponio Leto 26 – Fratte), conferenza stampa di presentazione delle iniziative in vista del Terzo Sciopero Globale per il Clima. Durante l’incontro verranno presentati anche i risultati  dell’indagine dal titolo “Inquinamento da nitrati nella Piana del Sele: analisi tecnica e proposte politiche”.

VENERDI’ 27 settembre2019

  • Potere al Popolo aderisce alla manifestazione FFF a Salerno con partenza alle 9,00 da piazza Portanova; 
  • A Salerno alle 19 la Casa del Popolo ospiterà il convegno “Distruggi il sistema, non il pianeta”  organizzato dalla Commissione Ambiente di Potere al Popolo in collaborazione con i Cobas. Intervengono Erminia Maiorino, responsabile tavolo ambiente Pap Sa, Emanuele Leonardi ricercatore universitario e attivista presente nelle lotte internazionali di Pap Parma, Vincenzo Miliucci Confederazione Cobas, Gennaro Avallone ricercatore Unisa e Jason W. Moore sociologo statunitense dell’università di Binghamtom.

SABATO 28 settembre a Salerno ORE 18, la Casa del Popolo organizza la seconda Assemblea Popolare nel quartiere FRATTE

4/5 OTTOBRE – Riappropriamoci della villa comunale: pulizia della villa comunale di Fratte grazie ai militanti e agli attivisti per l’ambiente e intrattenimento con artisti di strada.

Sarno, 25 settembre 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente