La svolta? Eboli 3.0 “suggerisce” all’amministrazione, non si oppone

L’associazione Eboli 3.0, suggerisce al Comune di aderire ai fondi residui delle Universiadi di Napoli 2019. 

Una irripetibile occasione di finanziamento per la cura e il mantenimento degli impianti sportivi Dirceu, Palasele, Massajoli, in favore del comune di Eboli. Termine di adesione, 30 gennaio p.v.. Un suggerimento di Eboli 3.0 o una presa di distanza dal Consigliere Fido? 

Eboli 3.0

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «La Regione Campania con Determina di Giunta numero 665 17-12-2018 – Si legge in una nota stampa dell’Associazione Eboli 3.0 – ha disposto la ripartizione dei fondi residuati dalle economie realizzate nella gestione delle Universiadi. Una irripetibile occasione di finanziamento per impianti sportivi in favore del Comune di Eboli.

Dopo il grande successo di pubblico ed organizzativo – prosegue la nota di Eboli 3.0 – ora i comuni interessati potranno usufruire di finanziamenti per ripristinare e consentire il funzionamento degli impianti sportivi. Il termine fissato dalla giunta regionale e il 30 gennaio corrente.

L’amministrazione comunale ed il Sindaco – si aggiunge nella Nota – sono chiamati a predisporre tutti gli atti ed i progetti necessari per presentare istanza nei tempi previsti, per ulteriori interventi che potranno interessare il Pala Sele, lo stadio Dirceu, l’impianto Massaioli e le altre strutture connesse.

In vista della imminente scadenza – conclude la nota dell’Associazione Eboli 3.0 facendosi portatori della Città – la cittadinanza chiede di sapere cosa è stato fatto per non perdere un’altra concreta possibilità per reperire fondi da destinare ad opere dimpubblica utilità».

Un semplice suggerimento derivante da una nuova modalità di interpretare il ruolo di opposizione o è un nuovo corso che l’associazione Eboli 3.0 vuole inaugurare? Lo sapreme in seguito, un seguito non tanto lontano, atteso che le grandi manovre “civiche” in previsione delle prossime elezioni amministrative sono iniziate e sono in corso di formazione.

Una cosa è certa, che nel mentre il suo Consigliere comunale di riferimento Santo Venerando Fido prosegue, in tandem con Damiano Cardiello di FI e insieme a lui in comunanza con il gruppo consiliare MDP-LEU di Antonio Conte, Antonio Petrone e Teresa Di Candia, in  una opposizione aggressiva e tendente alla impostazione scandalistica e “giudiziaria”, l’associazione Eboli 3.0 fa altro e “diversamente” esprime una modalità “diversa” di opposizione.

Eboli, 17 gennaio 2020

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Le conclusioni dell’articolo sono bellissime, prendere le distanze dal consigliere di riferimento Fido, e attaccare le opposizioni per il modo di agire è fuori luogo. Purtroppo Consalvo e Enricuccio,hanno due voti in due mentre l altro tecnico scienziato, non vota nemmeno a Eboli.Ma quando ha fatto l assessore le sue proposte dove erano? Solo chiacchiere e castagnacci; Cosa ha fatto per Eboli? Il distretto turistico un altro carrozzone, la befana del sele quest anno si è svolta a Giffoni, con la presenza di migliaia di turisti? Meno male che ci sono due o tre persone che fanno proposte per questo paese.
    Una proposta la faccio pure io Consalvo sindaco, enricuccio presidente, e lo scienziato vice sindaco.Eboli merita questi?

  2. Qui siamo alle comiche

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente