Battipaglia e diritto allo studio: Arrivano milioni dalla Regione

Aiuti da Aziende e Comune per supporti didattici ad alunni, docenti e scuole per ultimare l’anno scolastico.

Forza Italia con Longo propone “collette”, ignora il Piano Regionale per l’emergenza della Campania che ha stanziato 10milioni di euro per le scuole e 14milioni per le famiglie. Forse è da scartare perché si concede un vantaggio al Governatore De Luca?

Valerio Longo X

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA«So di diverse richieste di supporto arrivate alle scuole Fiorentino, Penna e Gatto. – Scrive in una nota il Capogruppo Consiliare di F.I. Battipaglia, Valerio Longo pensando all’anno scolastico, agli alunni, alla didattica, alle famiglie e semmai a qualche soluzione alternativa per cercare di recuperare ed ultimare l’anno scolastico Per i casi particolari, per il problema della connessione potrebbe provvedere direttamente il comune o qualche azienda di telefonia del territorio». 

In questo momento particolare terminare l’anno scolastico nel migliore dei modi – prosegue Longo – è di fondamentale importanza, non solo per la didattica, ma anche per far sentire alle famiglie e agli alunni la vicinanza e la presenza attiva della scuola, punto di riferimento sociale fondamentale per la comunità. Per questo motivo chiediamo ancora un piccolo sforzo di solidarietà alla nostra comunità ed in particolare facciamo appello alle imprese locali, specie a quelle di informatica, affinché diano una mano agli istituti scolastici comunali, i quali hanno ricevuto dei finanziamenti ministeriali, comunque non sufficienti.

Tanti purtroppo sono i nuclei familiari maggiormente bisognosi che si trovano a fare richiesta di supporti informatici; – aggiunge Longo – chi perché sprovvisto, chi perché con più figli ed un solo pc, chi perché senza connessione ad internet. Mettere a disposizione di chi ne ha bisogno un computer o tablet in comodato d’uso – conclude Longo – fino al termine del corrente anno scolastico, rivolgendosi direttamente agli istituti o anche all’assessorato alle politiche sociali e scolastiche, sarebbe una ulteriore dimostrazione del fatto che insieme possiamo farcela e che, se saremo uniti, Battipaglia ce la farà».

Sicuramente preoccupazioni e suggerimenti utili quelli di Longo che comunque non escludono affatto gli aiuti che la Regione Campania con 604 milioni del Piano per l’emergenza Socio-Economica ha messo in campo per famiglie e Scuole, dei quali fondi circa 280milioni di € a sostegno delle politiche sociali, e tra queste:

10 milioni di euro per Misure di sostegno per il Diritto allo studio; e 14 milioni di euro per Interventi in favore delle famiglie con figli al di sotto dei 15 anni.

Vincenzo De Luca

Con l’AZIONE 5.: Misura di sostegno agli studenti scuola superiore e università per lo svolgimento della didattica a distanza (anche attraverso il contributo acquisto di personal computer, etc.)

AZIONE 7.: Interventi da indirizzare alle famiglie residenti in Campania per l’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni, durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole.

Un primo contributo viene erogato, per le famiglie in cui entrambi i genitori sono lavoratori, per le spese relative a servizi di babysitting e assistenza domiciliare per la didattica a distanza, materiali e supporti informatici per l’accesso a piattaforme di formazione a distanza, servizi di connettività, materiali ed attrezzature per la didattica.

Il contributo è assegnato ed erogato alle famiglie (circa 17.500 famiglie) fino ad un importo massimo di € 500,00 a prescindere dal numero di figli, come di seguito specificato:
a. €. 500,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 20.000,00 (compresi);
b. €. 300,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 35.000,00 (compresi).

Un secondo contributo viene destinato alle famiglie per l’acquisto di attrezzature, strumenti informatici ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e socio-educativi.

Per i destinatari, (circa 17.500 famiglie) un contributo, di un valore medio di € 400 (per famiglia) come di seguito specificato:
– €. 500,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 20.000,00 (compresi);
– €. 300,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 35.000,00 (compresi).
Beneficiari: famiglie con almeno un figlio minore di 15 anni

Forse Longo ignorando questi provvedimenti non vuole dare un vantaggio al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il quale ancor prima del Governo ha messo in campo centinaia di milioni di euro che si aggiungeranno a quelli già stanziati e che il Governo stanziera’, fondi che mettono in campo soldi veri e immediatamente accessibili.

Regione Campania misure in favore delle politiche sociale

piano-emergenza-socio-economica-us-n-89-del-04-04-2020 (2)

Battipaglia, 9 aprile 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente