La verità dal Parlamento Europeo

Al Parlamento europeo la verità, solo Sinistra GUE/Ngl propone una via di uscita dalla crisi.

Acerbo (Prc-Se): Nelle votazioni in corso al parlamento europeo sulla crisi emergono le vere posizioni su come affrontare la crisi. Niente Eurobond e Bce nelle risoluzioni di Ursula e destre sovraniste. 

Maurizio Acerbo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

ROMA – «Al Parlamento europeo la verità, solo Sinistra GUE/Ngl propone via d’uscita dalla crisi. Niente Eurobond e Bce nelle risoluzioni di Ursula e destre sovraniste. – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista Sinistra Europea – Nelle votazioni in corso al parlamento europeo sulla crisi emergono le vere posizioni su come affrontare la crisi.

Il nostro gruppo Gue/Ngl – prosegue Acerbo – ha proposto un documento organico che prevede l’intervento della Bce, bond condivisi per la lotta al virus e per il green new deal, tassa del 25% del per multinazionali. Sui nostri emendamenti 63 e 64 con queste proposte, hanno votato contro tutti i gruppi presenti nel parlamento europeo, quelli di cui fanno parte Pd, Renzi, +Europa, Forza Italia, Lega e Meloni, sia i gruppi della maggioranza di Ursula Von der Layen che le destre sovraniste. Solo il Movimento Cinque Stelle ha votato a favore. Il PD ha votato come la Lega sempre contro o si è astenuto sul nostro emendamento su coronabond.

In Italia l’attenzione si sta concentrando su emendamento soft dei Verdi su condivisione europea dei bond che non è passato. Ma è solo un giochino. – aggiunge Acerbo – La risoluzione sottoscritta dalla grande coalizione di Ursula Von der Leyen a cui si sono aggiunti i Verdi non prevede i coronabond e contiene il MES. Solo il nostro gruppo Gue/Ngl, che riunisce le formazioni comuniste e della sinistra radicale e rossoverde di tutta Europa, propone una risoluzione che propone un reale cambiamento e unisce i popoli europei incentrata su intervento BCE e coronabond garantiti da Bce e senza condizioni.

Con amarezza dobbiamo registrare che il PD e il centrosinistra come Forza Italia sono completamente allineati con le posizioni contrarie agli interessi del nostro paese. – conclude Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – Dal voto in Parlamento Europeo si evidenzia che il problema non è solo la posizione dei paesi del Nord ma la posizione liberista dei gruppi di centrosinistra, di centrodestra e di destra. Il problema è di orientamento politico. Vogliono far rimanere le nostre società prigioniere del debito pubblico. Ovvero. I soldi solo alle banche, non per lo stato sociale».

Roma, 17 aprile 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente