Fuoco delle Lobbye nordiste su De Luca: Il PD lo difende

Il PD Campano e Nazionale si schiera in difesa del Governatore De Luca contro uno sfacciato neo-antimeridionalismo.

E dopo la campagna mediatica contro De Luca della stampaccia di destra da Feltri a Sallusti, da Giordano a Porro e gli attacchi ignoranti di Di Maio e Spadafora, arrivano gli apprezzamenti di Paolo Mieli, la difesa del segretario nazionale e Regionale Campano PD Zingaretti e Annunziata, e… la Campania diventa Rossa come la vergogna del Governo.

De Luca – Annunziata

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – «I numeri attuali della pandemia, la giusta preoccupazione creatasi tra la nostra gente, dichiara Leo Annunziata, il Segretario regionale del Partito Democratico della Campania – meriterebbero ben altre parole nei confronti di chi, da febbraio scorso, sta cercando di mettere in sicurezza la Campania.

Il presidente Vincenzo De Luca, come gli è stato riconosciuto ieri sera da Paolo Mieli, – prosegue Leo Annunziata – è stato uno dei pochi amministratori a mettere in guardia il Governo in merito ai rischi a cui il Paese andava incontro con il sopraggiungere della seconda ondata del Covid-19.

Leo Anunziata

Senza scindere il pericolo pandemico dalle inevitabili ricadute economiche, – aggiunge il Segretario Regionale Dem – il presidente De Luca si è impegnato fin da subito a trovare soluzioni adatte a problemi che nessuno aveva previsto. Stupiscono quindi i frettolosi giudizi che in queste ore vengono espressi nei confronti di chi è in prima linea in questa battaglia.

Delle narrazioni che si ascoltano in queste ore, alcune delle quali palesemente false, altre venate di un malcelato antimeridionalismo, – aggiunge ancora il Segretario Regionale PD – nessuno ne sentiva il bisogno. Al contrario, la difficile situazione impone un linguaggio di verità che non lasci spazio a polemiche incomprensibili. Proprio perché siamo consapevoli dello sforzo che il Governo sta facendo in queste ore, non giovano a costruire un clima di comune responsabilità i toni “di aggressione e propaganda politica” adoperati da personaggi di spicco della maggioranza che lo sostiene.

Non è questo il tempo per esternare un pregresso risentimento verso chi ha dimostrato, nelle ultime elezioni regionali, di godere del supporto della stragrande fiducia dei cittadini campani. – conclude il Segretario regionale del Partito Democratico della Campania  Leo Annunziata – Questo è il tempo delle decisioni: il nemico è il virus e non chi, non sottraendosi alle sue responsabilità e ai suoi doveri, lo sta combattendo».

Paolo Mieli

Ma cosa aveva detto Paolo Mieli su De Luca ieri nella Trasmissione televisiva Tagadà su La7? “non dimentichiamo che De Luca è stato il primo che ha lanciato l’allarme sulla seconda ondata e tutti gli diedero addosso“. E in effetti è vero, sono mesi che De Luca è nel mirino, sia da suoi stessi compagni di Partito, sia dagli “alleati” di Governo del M5S e sia dalle destre populiste e sovraniste italiane, supportate da una vera e propria campagna mediatica condotta dai giornali e dalle trasmissioni televisive organiche a quella destra ignorante, arrogante, razzista e ladrona, a giudicare dalle inchieste che coinvolgono nella loro totalità vecchi e nuovi leader della Lega.

Un vero e proprio fuoco incrociato che, oltre ad ostacolare ogni richiesta del Governatore Campano se la sta prendendo con la Campania intavolando un gioco al massacro che mira a distruggere De Luca, ma aiuta quelle Lobbye Nordiste trasversali a tutti i partiti guidati dai Leghisti, i quali stanno circoscrivendo ogni possibile ostacolo, e De Luca è uno di quelli, per fare incetta di risorse economiche e fottersi i soldi del Recovery Found, e per farlo questi sarebvero capaci anche di “uccidere” iniziando a far fuori per prima De Luca.

Luigi Di Maio

Un progetto che trova tra i più convinti e spietati fautori nel M5S, in primis il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora (non si è mai visto tanta gente incapace e inadeguata oltre che ignoranti in un solo partito come nel caso del M5S) i quali sono usciti definitivamente allo scoperto a dare man forte alla Lega e ai neo-antimeridionalisti che vorrebbero continuare a gozzovigliare ai danni del Mezzogiorno. Un disegno che pur di portarlo avanti sono arrivati ad utilizzare il Sindaco di Napoli De Magistris, concedendogli spazi inauditi, su giornali e Tv pur di sfruttare la sua antipatia  nei confronti del Governatore il quale a sua volta risponde e gli tiene testa ricambiando con altrettanta antipatia.

Nicola Zingaretti

Ma oltre Mieli anche il Segretario nazionale del PD Nicola Zingaretti elogia De Luca nel corso della trasmissione televisiva di RAI1  “Oggi è un altro Giorno” riconoscendogli: ”Ha avuto il merito di dare l’allarme”. Zingaretti si è complimentato col Governatore campano per la strategia preventiva. De Luca è stato spesso criticato per aver preso provvedimenti severi in tempi ancora non sospetti. Ma secondo Zingaretti la sua strategia sembrerebbe essere stata quella giusta. “Vincenzo De Luca – ha aggiunto Zingaretti – ha il merito di aver lanciato l’allarme per primo in questa seconda ondata. Fino a venti giorni fa c’era una narrazione sbagliata della situazione”. 

Intanto noi qui al Sud, prepariamoci ai nuovi attacchi delle bande del Nord aiutati dagli ignoranti e opportunisti collaborazionisti del Sud. È ora occorre un sussulto di orgoglio. In mezzo c’è un fiume di euro e ladroni, pirati e corrotti hanno già imbandito la tavola.

Napoli, 15 novembre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente