VaccineDay: Parte a Battipaglia la campagna “Io mi vaccino fallo anche tu

Partita ieri in Italia, con 10 mila dosi, il VaccineDay per la lotta contro il Covid19. Ed è polemica sulla vaccinazione di De Luca. 

La Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese lancia una campagna di sensibilizzazione: “Da parte nostra, il Comune di Battipaglia presterà ogni utile supporto logistico nel rispetto di quanto verrà stabilito dal governo, dalle autorità sanitarie competenti e dalla regione Campania“.

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «È partita con ieri in tutta Italia, mediante la somministrazione di circa 10 mila dosi, il VaccineDay nella lotta contro il Covid19. – dichiara in una nota la Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese È stata Claudia Alivernini, infermiera presso ospedale Spallanzani in Roma, la prima a sottoporsi a questa campagna di vaccinazione.

A tutt’oggi, il vaccino rappresenta un’arma importante per contrastare efficacemente questa Pandemia e limitarne i contagi. – prosegue la Francese – Occorreranno però due condizioni fondamentali: lo Stato dovrà garantire e distribuire il vaccino nel modo più veloce ed efficace possibile e le persone dovranno vaccinarsi in massa.

Pertanto, rinnovo l’invito a tutti a vaccinarsi, per la tutela della loro salute e delle persone a loro care, non appena possibile. – aggiunge la Sindaca di Battipaglia – Ma sia ben chiaro, però, che bisognerà continuare a rispettare le norme sul distanziamento sociale ed indossare la mascherina. – conclude Cecilia FranceseDa parte nostra, il Comune di Battipaglia presterà ogni utile supporto logistico nel rispetto di quanto verrà stabilito dal governo, dalle autorità sanitarie competenti e dalla regione Campania».

De Luca si vaccina)

E intanto è polemica sul Governatore della Campania Vincenzo De Luca, il quale per primo nella Regione si è sottoposto alla vaccinazione contro il Covid-19. E dopo una campagna negazionista, portata avanti dalle destre sovraniste e qualunquiste, e ancor prima un’altra campagna dell’altro fronte parlamentare populista e qualunquista contro le vaccinazioni, e nonostante gli oltre 70mila morti dei quali la metà in Lombardia, ecco che invece di chiedersi perché in quella regione ci sono stati tutti quei morti, e celebrare la giornata della vaccinazione come un nuovo inizio, ecco invece che si crea il caso e si parte con un fuoco incrociato contro De Luca, interpretando il gesto della sua vaccinazione in pubblico e per primo, non come un gesto dimostrativo ma come un privilegio e peggio ancora come un atto di arroganza e di prepotenza. Ipocriti

Avrebbero dovuto fare come De Luca anche Sergio Fontana e Luca Zaia, certo non per coprire gli scandali sulla Sanità e chiedersi nel contempo, magari come mai si sia giunti a quella strage. Avrebbero dovuto vaccinarsi in pubblico anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i suoi Ministri Luigi Di Maio in testa, si sarebbe dovuto vaccinare dimostrativa ente anche il solidarietà dell’ultima ora Matteo Salvini e tutti quelli che hanno negato che il virus esistesse e procurasse la morte. De Luca per questo avrebbe commesso un abuso di potere? Ipocriti! Come lui hanno abusato il neo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, Vladimir Putin e tutti i Leader che con il gesto della vaccinazione in pubblico, hanno voluto trasmettere un segnale di fiducia.

Battipaglia, 28 dicembre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente