Cisl-Fp P.O. Eboli all’ASL Sa: Potenziata la Radiologia ma senza personale

Arrivano apparecchiature sofisticate alla Radiologia dell’Ospedale di Eboli ma mancano medici e infermieri. 

La denuncia è di Contrasto, Sparano e Ristallo della Segreteria Cisl-Fp del P.O. di Eboli che scrivono ai vertici ASL Salerno e dichiarano: “che serve avere le migliori apparecchiature e non farle funzionare per mancanza di personale? Un reclutamento straordinario è un obbligo morale per il personale, gli utenti e la struttura”. 

Contrasto-Sparano-Ristallo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – La Segreteria CISL FP P.O. Eboli a firma di Ciro Contrasto, Emilio Sparano, Antonio Ristallo, con una nota ufficiale indirizzata a: Al Direttore Generale ASL Salerno; Al Direttore Sanitario ASL Salerno; Al Direttore Sanitario DEA Eboli-Battipaglia-Roccadaspide; Ai Delegati RSU/RSA/RLS CISL-FP; Ai Lavoratori interessati; segnala che «Nel mentre il potenziamento tecnologico del Servizio di Radiologia del D.E.A Eboli/Battipaglia/Roccadaspide è proseguito anche durante la emergenza Covid, nessun risultato è stato prodotto riguardo la gravissima carenza di personale tecnico e medico di radiologia da parte della direzione strategica, sebbene vi siano state le pressanti richieste del Direttore e del Direttore Sanitario della struttura e i continui rilievi e richieste di attenzione da parte di questo sindacato.

Radiologia-apparecchiatura

Grazie agli impegni assunti e mantenuti da parte della direzione strategica, dalla direzione della struttura ospedaliera e dalla U.O.S.D. Valutazione Tecnologie Sanitarie della ASL, – si legge ancora nella nota di Contrasto, Sparano e Ristallola struttura complessa di radiologia ha avuto una implementazione delle attrezzature con rinnovo del parco tecnologico che mai si sarebbe immaginato di poter ottenere.

Già nel precedente anno 2019 il Presidio Ospedaliero di Eboli veniva dotato di una seconda macchina TAC 128 SLICE, al servizio del Pronto Soccorso, con software avanzato per lo studio cardiaco.
– prosegue la nota della Cisl-Fp – Anche presso l’Ospedale di Roccadaspide si provvedeva a sostituire la vecchia macchina TAC con una di nuovissima generazione, mentre il Presidio Ospedaliero di Battipaglia veniva dotato di 2 Ecografi di ultima generazione e della sostituzione del sistema M.O.C.

Radiologia-apparecchiatura

Purtroppo il certosino lavoro si è finalmente concretizzato alla fine di questo anno con il termine delle procedure di acquisto per il P.O. di Eboli di:

– 1 Angiografo Digitale per lo studio emodinamico e vascolare;
– 2 Apparecchi Digitali Diretti Telecomandati;
– 2 Apparecchi Digitali Diretti portatili motorizzati con trasmissione Wireless;
– 1 Apparecchio Ortopantomografo CONE BEAM 3D.

Radiologia-apparecchiatura

Inoltre già da diversi mesi sono terminati i lavori del nuovo Servizio di Diagnostica Senologia Interventistica dedicato sia allo Screening Mammografico Distrettuale che allo studio di secondo livello di patologie oncologiche con l’utilizzo di modernissime apparecchiature di Tomosintesi Mammografica con sistema di Biopsia. – proseguono ancora i sindacalisti della Cisl-Fp del PO di Eboli – Da fonti della Direzione Sanitaria di Presidio, anche in considerazione della felice posizione logistica dei nuovi locali, (proprio all’ingresso del Presidio Ospedaliero) che hanno un percorso riservato ed esclusivo per i pazienti interessati, l’inizio delle attività diagnostiche è previsto per la seconda settimana del nuovo anno.

Infine abbiamo appreso con grande soddisfazione nella scorsa settimana di un provvedimento della Regione Campania che autorizza le attività diagnostiche di una seconda Risonanza Magnetica al alto campo, già acquistata dalla ditta Siemens. – aggiunge la segreteria Cisl-Fpdel Nosocomio ebolitano – Da una parte una rivoluzione tecnologica che fa balzare ai primi posti nel panorama nazionale i nostri Ospedali e dall’altra parte il blocco delle procedure già avviate per il reclutamento di personale tecnico di radiologia e medico per poter mettere a disposizione della popolazione attrezzature cosi costose ed importanti, costringendo gli utenti a rivolgersi alle strutture private con un grave aggravio economico in un momento così particolare legato alla pandemia in atto.

Per tale semplice ragione ci si rivolge a codesta direzione strategica, parte integrante e promotrice del rinnovamento di tutto il parco tecnologico del D.E.A. in questione, a fare in modo che finalmente si possa mettere la popolazione in condizione di usufruire di servizi di eccellenza che mai la nostra Azienda ha potuto offrire.

La buona sanità si valuta e si apprezza sulla funzionalità di tutti i servizi e spesso all’interno degli stessi oltre agli infermieri vi sono centinaia di altre professioni sanitarie insostituibili la cui specifica attività oltre ad essere determinate per la qualità della diagnosi, in questa fase è indispensabile per il contrasto della epidemia in atto. – concludono, Contrasto, Sparano e Ristallo della Segreteria CISL FP P.O. Eboli – Avere le migliori apparecchiature e non farle funzionare ovvero farle funzionare in maniera ridotta rispetto al loro potenziale rappresenta una visione limitata, che a parere della scrivente richiede un autorevole intervento al fine di determinare un reclutamento straordinario, ritenendo tale adempimento un obbligo morale nei confronti di lavoratori, ma soprattutto di tutta la comunità di riferimento».

Radiologia-apparecchiatura

 

 

 

 

 

 

 

Eboli, 30 dicembre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente