Alleanza Democratica: Brenca e Morena “soci” della famiglia Conte

Alleanza Democratica non è in vendita al migliore offerente: “Brenga e Morena hanno scelto di diventare soci della Famiglia Conte“. E.. volano gli stracci. 

Pasquale Infante Coordinatore Alleanza Democratica per Eboli: “Brenca e Morena appoggiano la candidatura di un sindaco che è espressione di una ditta a conduzione familiare che nulla ha a che fare con il progetto politico a cui stiamo lavorando da mesi con un’ampia coalizione di centrosinistra che ha candidato Damiano Capaccio. Abbiamo bisogno di persone serie, capaci di rimettere Eboli in piedi, non di affaristi, capricciosi, dell’ultima ora”. 

Pasquale Infante

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Alleanza democratica non è in vendita al migliore offerente: Brenga e Morena hanno scelto di diventare soci della famiglia di Mario Conte. Noi stiamo costruendo un progetto politico al fianco di Damiano Capaccio, sindaco di Eboli. – scrive in una dura nota politica il Coordinatore di Alleanza Democratica per Eboli ed Ex Capogruppo Consiliare PD Pasquale Infante precisando la posizione di Alleanza Democratica rispetto ai singoli passaggi di Morena e Brenca e prendendone nettamente le distanze I Candidati della lista Alleanza Democratica per Eboli, alla luce di quanto emerso nelle scorse ore, hanno deciso di mettere un punto fermo, prendendo le distanze da Luigi Morena e dal suo candidato Cosimo Brenga che, dalla sera alla mattina, si sono ritrovati ad appoggiare la candidatura di un sindaco che è espressione di una ditta a conduzione familiare che nulla ha a che fare con il progetto politico a cui stiamo lavorando da mesi con un’ampia coalizione di centrosinistra.

Tra le altre cose, i due personaggi in questione, senza un confronto con gli altri componenti del gruppo, – continua il coordinatore di Alleanza Democratica Infante che a testa bassa accusa sia Morena di trasformismo e sia la “Ditta“, indicando la Famiglia Conte ritenedola responsabile di 50 di anni di fallimenti amministrativi a fronte di 50 anni di rappresentanze politiche ed istituzionali elettive di vari livelli nnazionali, regionali e comunali – hanno aderito a titolo personale al progetto di un partitino politico che sotto mentite spoglie si ripropone alla guida della città, pur non avendo prodotto nulla per ben cinquant’anni, nonostante abbia avuto opportunità di farlo in più ambiti e in più occasioni, avendo ricoperto ruoli politici importanti di rilievo nazionale fino ad oggi. Luigi Morena si era prima autodeterminato candidato sindaco del Pd, poi si e  autoproclamato coordinatore (facendo confusione tra presentatore di lista e coordinatore) provando ad essere incisivo mostrando la sua tessera di partito.

La scelta comune, ragionata e responsabile, ha messo Damiano Capaccio al centro di un progetto di sviluppo condiviso. – aggiunge Pasquale Infante lanciando precise accuse verso i “transfughi” – Allora Morena, come un ragazzino di cortile, non avendo vinto, ha preso il pallone ed è andato via, buttando all’aria, senza nemmeno battere ciglio, la tessera in cui credeva. Poco male.

Abbiamo bisogno di persone serie, capaci di rimettere Eboli in piedi, non di affaristi, capricciosi, dell’ultima ora.

damiano capaccio

Nel corso di diverse riunioni erano state fissate le linee programmatiche da sottoporre all’attenzione del candidato sindaco: Dalla questione della sicurezza, allo sviluppo della fascia costiera sfruttando al meglio il Master Plan, perseguendo l’obiettivo di fare rete con i comuni limitrofi.  – aggiunge ancora Infante passando dalla polemica alla elencazione delle problematiche della Città – Tante le cose da fare su cui ci batteremo con impegno e determinazione: Creazione di infrastrutture per l’agroalimentare; Piano di manutenzione delle strade cittadine; Rilancio del centro storico; Realizzazione dell’ospedale unico della Piana del Sele: Riorganizzazione della macchina amministrativa con potenziamento dell’ufficio tecnico per sfruttare al massimo i fondi del PNRR.

Il candidato Sindaco Damiano Capaccio ha dichiarato – conclude il coordinatore di Alleanza Democratica per Eboli Pasquale Infante la piena comunità di intenti con il gruppo politico Alleanza Democratica per Eboli sulle linee programmatiche espresse, che entreranno a far parte, arricchendolo, del programma di governo della coalizione di centrosinistra».

Eboli, 9 agosto 2021

25 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente