E tra puzze e mennezze la guerra Visconti-Francese continua

Rifiuti e Miasmi, la sindaca “bambino” continua a sfuggire: L’accusa di Visconti alla Francese. 

«Non risponde e da la colpa agli altri. Faccia i nomi degli insediamenti e non taccia sulle Aziende “amiche”

Mappa dei rifiuti a Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – La guerra della puzza e quella dei rifiuti continua ancora, e per come si sta mettendo proseguirà per tutta la campagna elettorale, intanto Battipaglia più che il “Polo” della quarta Gamma, dei commerci e delle tecnologie avanzate si confema il “Polo delle immondizie“. E così da giorni le agenzie battono continuamente comunicati di accuse che reciprocamente la Sindaca uscente Cecilia Francese e il candidato sindaco del Centrosinistra Antonio Visconti si scambiano, tralasciando tutta la partita ambiente che non è solo l’immondizia ma riguarda la difesa del suolo, delle acque, del mare, aria, la riqualificazione, le politiche conseguenti rispetto alla rigenerazione urbana, oltre che i grandi temi che toccano, la Sanità, i Trasporti, la viabilità, i servizi, le infrastrutture e i grandi progetti che dovrebbero essere patrimonio comune con le cittadine limitrofe. 

Antonio Visconti

La storia continua, e Visconti e la Francese come i polli di Renzo si beccano pur venendo dallo stesso pollaio, e così a seguito delle recenti dichiarazioni rilasciate dalla sindaca di Battipaglia, arriva la replica di Antonio Visconti che continua a chiedere spiegazioni: «la sindaca continua a non rispondere. Vorremo sapere: quali monitoraggi sono stati eseguiti? Cos’ha fatto la task force? Quali miglioramenti ci sono stati? E invece niente, si prova ancora una volta a scaricare la colpa sugli altri. Oggi è il turno del Comune di Eboli, dove non ha competenze, e addirittura dell’Asi: la sindaca a quale insediamento si riferisce? Faccia i nomi, perché a noi non risulta». E giù di lì rincara la dose sui rifiuti e sui miasmi: «La sindaca delle bugie e del vittimismo aggiunge Visconti – continua a non rispondere, buttando tutto in caciara. Ma alla fine conta il risultato: per la quarta estate consecutiva i cittadini combattono contro i miasmi, e questo basta a certificare il fallimento della sindaca “bambino” che preferisce dare la colpa agli altri piuttosto che assumersi le responsabilità».

Cecilia Francese-Sopralluogo-Nappi Sud

«La sindaca uscente nega il fatto che i miasmi provengano anche da altri impianti, considerato il silenzio sull’insediamento e l’ampliamento di aziende di rifiuti “amiche”. – Conclude Antonio Visconti con una vera e propria stoccata alla Francese che sicuramebte produrrà una ulteriore risposta – Probabilmente perché qualcuno oggi è candidata tra le sue liste. Da presidente dell’Asi ho promosso installazione centraline di monitoraggio ambientale e di emissioni in atmosfera che a causa dei ritardi dei lavori dell’appalto che competeva al Comune non sono partiti, quindi esorto il Comune a fare quanto prima. Replichiamo per l’ennesima volta a un sindaco che sa fare solo chiacchiere, adesso eviteremo qualsiasi ulteriore intervento perché preferiamo metterci al lavoro per trovare le soluzioni»

Nel frattempo pubblicando la mappa, sia pure non aggiornata dei siti che a vario titolo trattano rifiuti, ordinari, speciali, pericolosi privati, oltre che quelli pubblici e le discatiche ancora da bonificare si spera che chi ne ha la competenza, pubblichi un elenco ed una mappa aggiornata di tutti gli impianti presenti sul territorio di Battipaglia, aggiungendovi la data dell’autorizzazione, la società, chi li ha autorizzati e che ruolo hanno avuto in questa storia il Comune di Battipaglia e l’ASI.

Battipaglia, 19 agosto 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente