La Ministra delle Pari Opportunità Bonetti ad Eboli con Antonio Cuomo

Stasera, ore 18.30, Chiostro S. Francesco, Eboli, la Ministra Elena Bonetti con il candidato Sindaco Cuomo incontra la Città.

Il Ministro della Famiglia e della Pari Opportunità, Elena Bonetti, insieme all’ex Sen. Angelica Saggese Segretario regionale, il Consigliere regionale Tommaso Pellegrino, di “Italia Viva”, saranno i protagonisti di un incontro organizzato dal candidato sindaco Antonio Cuomo, e si parlerà di pari opportunità, di politiche sociali e provvedimenti organici per le persone e le famiglie. 

Elena Bonetti

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Questa sera lunedì 20 Settembre alle ore 18:30, nel Chiostro del Palazzo Monumentale di San Francesco, nel pieno Centro Storico di Eboli, si svolgerà una manifestazione politica organizzata dal Partito Italia Viva, fondato e guidato a livello nazionale da Matteo Renzi,

con Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia.

All’incontro parteciperanno:

  • Sen. Angelica Saggese Segretario Regionale Italia Viva;
  • On. Tommaso Pellegrino Capogruppo Italia Viva Regione Campania;
  • On. Antonio Cuomo Candidato Sindaco  di Eboli.

Il tema dell’incontro che irromperà nella campagna elettorale, proprio per la presenza della Ministra Bonetti, sarà Inclusione nel mondo del lavoro, delle libere professioni e dell’impresa, ma in particolar modo la partecipazione in politica dell’universo femminile, una parità di genere che non deve essere inteso come per il Governo presieduto da Mario Draghi, e parimenti della ministra della famiglia e delle pari opportunità Elena Bonetti, e come tutti gli altri Governi che lo hanno preceduto solo matematico ed accademico, affidandolo ad un consunto slogan ad uso e consumo dei media, insomma relegato ad una norma che conferisce alle donne una “quota“, ritenedolo oltremodo offensivo per l’universo femminile, che al contrario dovrebbe essere una presenza culturale, sociale, di civiltà e non attribuirne la rappresentanza come una concessione vieppiú sancita da una legge. 

Tommaso Pellegrino – Antonio Cuomo – Angelica Saggese

Un incontro che sicuramente aprirà più fronti rispetto alle risoluzioni politiche che vengono trattate in questo scorcio di campagna elettorale in Città e ne arricchiranno l’agenda, non come una elencazione delle varie problematiche ma come una determinata risoluzione di ogniuna di esse, inispecialmono riferendosi sia alla partecipazione diretta nei vari organismi decisivi ma anche rispetto alle misure di sostegno alla famiglia, alle politiche sociali  a sostegno delle persone più deboli e alle famiglie per fermare la denatalità che si registra in Italia oramai da anni e tanto altro ancora, saranno oggetto di un interessante dibattito pubblico, che sicuramente arricchiranno la proposta politica del Candidato Sindaco Antonio Cuomo. 

La manifestazione si terrà nel rispetto delle normative anti covid.

Eboli, 20 settembre 2021

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Quann’ ‘o diavulo t’accarezza, vò ll’ànema.
    Quando il diavolo ti accarezza, desidera la tua anima.
    Napoli – da PensieriParole.it

    Cari elettori il sig. Tonino, se evenyamntr elerrà nel nulla – così è stato per 40 anni fateci caso, il quale non ha fatto niente per Eboli (Experientia docet) senza timore di smentite, porta le “navi di mussolini” da una parte all’altra….comizio con il ministro, riunione con l’assessore, invito con il sottosegretario, comizio con gli uscieri di montecitorio- palazzo madama ed il quirinale ma in concreto?
    Il nulla assoluto!
    Questi mammasantissima vengono a prendere voti senza portare nulla in cambio per te operaio, per te impiegato, per te pensionato per te in attesa d’occupazione.
    Prendono il tuo voto per poi sparire come ha fatto per 40 anni il buon Tonino!
    Usciamo dalla logica dei partiti che accentrano gli interessi su Roma.
    Negli anni 70 si diede vita alle “Forze Libere” capitanate da un giovane avvocato con le quali i partiti si dovettero sedere e scendere a patti.
    Oggi sono gli elettori ebolitani ad offrire in sacrificio il loro voto ed i loro figli, le loro speranze ed il loro futuro barattando il benessere di chi ha ha fatto il politicante per il suo tornaconto senza che, oggi, possa menzionare le cose fatte per la città.
    La nostra fiducia andrebbe riposta investendo in chi ha già fatto non su chi ti fa vedere la carota mentre ti mette le mani in tascan (in senso figurato) prendendosi il tuo voto.

    https://libertopiacartoon.wordpress.com/2016/02/12/how-not-to-be-clueless-on-politics/

    • Ciccio, Cuomo è la tua ossessione, anche di Cracsi, delle due luna:
      o siete la stessa persona o invece siete uniti nella disgrazia di una medesima mania,che le cervella vostre si sta portando via.
      Scappate da uno bravo, disponibile e di corsa anche, auguri di vero cuore.

  2. Gent.le Admin ti prego di sostituire il mio post che riporta erreori di digitazione con il seguente:

    Quann’ ‘o diavulo t’accarezza, vò ll’ànema.
    Quando il diavolo ti accarezza, desidera la tua anima.
    Napoli – da PensieriParole.it

    Cari elettori il sig. Tonino, se eventualmente eletto non farà nulla – così è stato per 40 anni fateci caso, il quale non ha fatto niente per Eboli (Experientia docet) senza timore di smentite, porta le “navi di mussolini” da una parte all’altra….comizio con il ministro, riunione con l’assessore, invito con il sottosegretario, comizio con gli uscieri di montecitorio- palazzo madama ed il quirinale ma in concreto?
    Il nulla assoluto!
    Questi mammasantissima vengono a prendere voti senza portare nulla in cambio per te operaio, per te impiegato, per te pensionato per te in attesa d’occupazione.
    Prendono il tuo voto per poi sparire come ha fatto per 40 anni il buon Tonino!
    Usciamo dalla logica dei partiti che accentrano gli interessi su Roma.
    Negli anni 70 si diede vita alle “Forze Libere” capitanate da un giovane avvocato con le quali i partiti si dovettero sedere e scendere a patti.
    Oggi sono gli elettori ebolitani ad offrire in sacrificio il loro voto ed i loro figli, le loro speranze ed il loro futuro barattando il benessere di chi ha ha fatto il politicante per il suo tornaconto senza che, oggi, possa menzionare le cose fatte per la città.
    La nostra fiducia andrebbe riposta investendo in chi ha già fatto non su chi ti fa vedere la carota mentre ti mette le mani in tasca (in senso figurato) prendendosi il tuo voto.

    https://libertopiacartoon.wordpress.com/2016/02/12/how-not-to-be-clueless-on-politics/

  3. Caro Lettore, tu leggi ma non comprendi.
    Qui di cani da guardia che sono la stessa persona e che utilizzano nick diversi anche da donna non ne mancano te lo garantisco.
    Tu però come altri, non rispondi ai fatti rappresentati nei post.
    Quando i contenuti ed i fatti rappresentati non possono essere smentiti passate all’attacco, all’aggressione di chi non la pensa come voi.
    Non sono ossessionato ma sono quella “vocina fastidiosa” che ricorda, scusatemi per l’insistenza, il tradimento che c’è stato verso il popolo socialista da parte dei trasformisti – opportunisti.
    Voglio solo evitare che Eboli perda ancora del tempo prezioso grazie agli incapaci, in caso contrario me ne farò una ragione.
    Non ditemi che non v’avevo avvisato!

  4. A tutti quelli che si riempiono la bocca e che danno per sicuro il loro candidato cilentano vincente, giuro che vi perseguiterò nei commenti dopo il 4 ottobre: l’arroganza vostra merita questo ed altro.

  5. Da queste elezioni non usciranno vincitori, indistintamente, saremo tutti perdenti.
    Abbiamo perso tutti la faccia dopo le vicende giudiziarie che hanno portato al commissariamento del comune di Eboli.
    Perderanno tutti coloro che plagiati voteranno a chi ha campato solo di politica e gode di vitalizi che noi poveri mortali e stupidi elettori mai potremo nemmeno lontanamente sognare.
    Decidi anche tu cosa vuoi essere se un pollo o…… un pollo!

  6. Ma dove sta il Sistema Cariello? Se il bailamme giudiziario ha colpito solo lui?
    Gli ebolitani se lo chiedono e risponderanno a tono il 3 ed il 4 ottobre!

  7. Gli Ebolitani possono votare per chi vogliono, padroni di farlo, ma malgrado la presunzione d’innocenza fino al terzo grado di giudizio penale e contabile degli esponenti politici appartenuti all’amministrazione Cariello e coinvolti nelle vicende giudiziarie, resta il fatto che, grazie ai titoloni sui giornali, Eboli per il resto dell’Italia è il paese dei corrotti.
    Per Eboli ci vuole discontinuità al fine di dimostrare che sono stati tagliati i cordoni ombelicali con la vecchia amministrazione.
    Per l’amor di Dio, nella vecchia amministrazione ci sono persone degne e per bene che sicuramente avranno modo di dimostrare la loro estraneità ai fatti ma oggi, necessariamente, c’è bisogno di discontinuità.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente