Onmic e la Giornata mondiale sulle malattie rare “illumina” il monumento di Eboli

Il Comune accoglie la richiesta dell’Omnic e illumina il Monumento ai caduti di Eboli nella Giornata mondiale delle Malattie rare. 

Per l’occasione l’Onmic rispetto al suo impegno sociale chiede anche si proceda alla nomina del Garante delle disabilità e alla intitolazione di una strada alla prima donna Architetto dell’America Latina, Giulia Guarino, nata ad Eboli nel 1897.

Giornata mondiale sulle malattie rare Eboli-Monumento illuminato

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il 23 febbraio 2022 l’associazione ONMIC di Eboli, ha protocollato presso il Comune di Eboli due richieste all’attenzione dell’Amministrazione comunale: La prima per aderire ad una iniziativa “illuminante”; la seconda per proporre di “cambiare strada”. – si legge in una nota pervenutaci che di seguito specifica – L’associazione ONMIC di Eboli, nelle persone del Presidente Pierfrancesco Savi e della vice-presidente Valeria Pellegrino, attraverso le reti che ha sviluppato nel tempo ha chiesto dopo  un lungo e proficuo colloquio con gli assessorati di riferimento, politiche sociali e politiche giovanili, rispettivamente Damiana Masiello e Alessia Saveria Palma, di poter

illuminare un monumento della città di Eboli in occasione della giornata mondiale sulle malattie rare.

Infatti oggi è il 28 febbraio è la “Giornata mondiale sulle malattie rare e la ricorrenza  viene proposta ogni anno dall’associazione UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare, che è l’ente di rappresentanza della comunità delle persone con malattia rara. UNIAMO opera da oltre 20 anni per la tutela e la difesa dei diritti delle persone con malattia rara e delle loro famiglie, conta oltre 150 associazioni affiliate ed e’ in continua crescita.

L’associazione ONMIC di Eboli e’ molto sensibile riguardo le tematiche sociali le cui iniziative si stanno moltiplicando negli ultimi mesi. Tra le iniziative intraprese, la piu’ significativa riguarda la richiesta di nominare, in  tempi celeri, la figura del Garante della Disabilità proposto in occasione del convegno tenutosi ad Eboli durante la giornata mondiale sulla disabilità. Auspichiamo che cio’ possa avvenire con la pubblicazione del relativo bando  e la nomina del Garante.

Quindi  per un giorno il monumento ai Caduti in Piazza della Repubblica  si tingera’ dei colori  fucsia, verde e azzurro (colori simbolo delle malattie rare).

Guarino

Nella stessa circostanza l’associazione ONMIC ha voluto portare all’attenzione dell’Amministrazione Comunale  e degli  assessorati alle Politiche Sociali e Giovanili la figura della prima donna architetto dell’America Latina, Giulia Guarino, nata ad Eboli nel 1897. Infatti dopo una ricerca effettuata dalla ONMIC, Pro Loco Don Donato Paesano e l’associazione Break the Silence ITA, si e’ deciso di richiedere di intitolare una via della nostra città, appunto, a Giulia Guarino, diventata famosissima in l’Uruguay e nell’intera America Latina. Tanto famosa da avere la sua effigie stampata su  francobolli, strade intitolate a suo nome. Infatti nel tempo e’ diventata  uno dei simboli della lotta dell’emancipazione femminile in Sud America. Architetto, insegnante e senatrice ma sconosciuta o quasi nella sua citta’ di nascita. Per tutto questo Eboli deve rendere onore a questo personaggio con l’intitolazione di una strada.  Ancora una volta i giovani ci insegnano valori, cultura, determinazione e attaccamento alla città.

Eboli, 28 febbraio 2022

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente