Artisti e bambini con Lenzuola d’arte colorano il Centro Storico di Eboli

90 lenzuola, 90 artisti e i bambini della Scuola dell’infanzia “Aria” in esposizione per 90 giorni e il Centro Storico si colora per tutta l’estate.

“Lenzuola d’Arte” è un progetto che interviene sui due corsi principali di accesso al centro storico: Corso Garibaldi ribattezzata “Via delle Arti” e Corso Umberto I; che con il sostenendo all’evento dell’Associazione culturale “Via delle Arti”, ha raccolto l’idea visionaria di tre artisti ebolitani, Gerardo Bisogni, Gerardo La Porta e Enrico Visconti. 

EBOLI-Lenzuola D’Arte

POLITICAdeMENTE

Questo articolo è stato scritto per il magazine InEboli in distribuzione gratuita oggi.

EBOLI – La kermesse artistica “Lenzuola d’Arte” partita il 21 giugno col solstizio d’estate terminerà il 21 settembre con il equinozio d’autunno, nasce da una idea di tre artisti ebolitani, Gerardo Bisogni, Gerardo La Porta ed Enrico Visconti, sicuramente estemporanea ma nella sua semplicità è risultata interessante specie se arricchita dall’arte imperbe dei bambini da 3 a 5 anni della Scuola dell’Infanzia Agatino Aria dell’IC “M. Ripa“, e così quella che secondo i visionari ideatori, voleva essere quella di riprendere e trasformare la straordinaria, quanto semplice modalità di sciorinare, stendendo i panni, da una finestra o da un balcone all’altro dei nostri vicoli e trasformarla in una “stesa” di lenzuola impreziosite da dipinti, veri e propri capolavori d’arte, si è concretizzata. E se prima si sentiva il profumo di panni variopinti stesi, oggi quelle “stese” e quei colori raccontano arte e rispolverano valori, ma anche storia popolare e tradizione.

E quei “ponti” di “stese” rappresentavano anche una via di comunicazione di vicinato, tra persone diverse e ora mondi diversi, culture e idee diverse accomunate dall’arte. Un progetto che interviene sui due corsi principali di accesso al centro storico, Corso Garibaldi e Corso Umberto I, una volta pululanti di attività commerciali e di persone ora perlopiù dominate da locali terranei vuoti e porte chiuse, che tra l’altro da diversi anni, per iniziative delle poche attività presenti, e supportate prima dall’Amministrazione Cariello e un manipolo di Artisti animarono in primis Corso Garibaldi ribattezzata “Via delle Arti” e ora dall’attuale Amministrazione Conte, che sostenendo l’evento dell’Associazione culturale “Via delle Arti” e attribuendogli il Patrocinio del Comune, unitamente alla Provincia di Salerno, hanno trasformato le due principali arterie del Centro Storico con “Lenzuola d’Arte” in una Galleria d’Arte all’aperto e le opere sono tutte riportate su tante lenzuola colorandole di arte e oltre ai 90 artisti ad esporre facendo la loro bella figura anche i Bambini da 3 a 5 anni della Scuola dell’Infanzia “A. Aria” dell’I.C. “Matteo Ripa” sotto la paziente guida delle insegnanti Lina Falcone e Nicoletta Grasso e la collaborazione di tutti e la supervisione della Dirigente Daniela Natalino che ha voluto aderire al progetto.

Scuola Infanzia-Agatino Aria-Lenzuola d’Arte

Nonostante tutto… è primavera” campeggia il titolo del manifesto esposto nella Mostra che riproduce l’opera realizzata dai bambini dell’Agatino Aria”, che per l’occasione è stata allestita nei locali della Scuola…. e di seguito… “Quando guardate questo quadro, fatelo con gli occhi del fanciullo. Siate voi i fanciulli che arrivano alla verità guardando tutte le cose con stupore, con aurorale meraviglia, come fosse la prima volta, come fosse la vostra prima primavera” 

E il Centro Storico di Eboli si è vestito di nuovi colori e nuove forme con le lenzuola dipinte dai 90 artisti provenienti da 8 nazioni e da ogni angolo dello stivale, arricchito dell’arte semplice dei bambini dell‘Agatino Aria, vista dai loro occhi, occhi di verità e di semplicità, opere dipinte su lenzuola tutti stesi a prendere le forme della brezzetta che spira in questi giorni o del vento, se ci sarà, che si incanalerá in quei vicoli dando sinuosamente vita a forme nuove e inusuali, raccontando a quella brezza e a quel vento, con delicata discrezione, il sentimento che ogni singolo artista ha voluto esternare nelle rispettive composizioni. 

Opere diversificate tra loro, per tecniche e stili: dalle bombolette spray ai più tradizionali acrilici, dall’arte digitale all’assemblaggio di varie stoffe ed oggetti; dal surrealismo all’informale, dall’iperrealismo all’arte concettuale, esposte in una “Galleria” a cielo aperto offrendo anche a chi non ha la possibilità di fruire di spazi dedicati all’arte di potersi esprimere e confrontarsi, e usufruire guardare, capire, apprezzare e valutare opere, sospese tra cielo e terra, che ci “costringono” ad alzare gli occhi e ammirare ciò che le mani, il cuore e la mente degli artisti hanno trasportato sulle lenzuola stese.

Il resto? Il resto è legato: per gli artisti artisti; artisti per caso; e artisti per l’occasione specifica; alla voglia di esprimersi, di confrontarsi e di comunicare i loro sentimenti attraverso quelle lenzuola che animano il Centro Storico ma anche di stare insieme agli altri; Per i visitatori quella di riprendere a vivere dopo questo lunghissimo lockdown, stare gomito a gomito con gli altri, respirare aria nuova e con la testa all’insù sognare un nuovo inizio.

GLI ARTISTI

Giulia Albano, Annamaria Annarumi, Luana Baldi, Mariangela Baldi, Lucia Barra, Monica Barberini, Lucia Benedetti, Gerardo Bisogni, Ottavia Boana Baussano, Lina Boffo, Alfonso Caccavale, Maria Cristina Carbone, Lisandro Castano, Raffaella Catalano, Monica Cecere, Massimiliano Cerri, Giulio Cetrulo, Pasquale Ciao, Antonio Conte, Cirio D’Alessio, Rosario D’Andrea, Emanuela De Franceschi, De Rosa-Rispoli, De Rosa-Senatore, Maria Rosaria De Lia, Maria Rosaria Di Russo, Antonia D’Urso, Mariagrazia Emiliani, Francesca Falli, Maria Yehudith Ferrara, Vincenzo Fiorito, Michela Gallo, Sergio Guardabascio, Stefania Guiotto, I. C. Matteo Ripa, Michele Iannarella, Gerardo La Porta, Liceo Artistico di Eboli, Liceo Artistico di Aosta, Tina Iodice, Cristina Longhin Nubivago, Angela Loprete, Antonio Lubrano Lavadera, Totò Lucania, Irimia Luminita, José Luis Malca, Nanda Martinez, Alessando Meschini, Claudia Mucci, Giuliano Napoli, Simona Nasta, Sergio Nastri, Giovanni neri Patrizia Nigro, Riccsrdo Odella, Aisma, Vincenzo Paudice, Rosanna Pertosa, Pavel Petraglia, Sara Pezzoni, Maria Beatrice Pica, Franco Policastro, Carmela G. Porco Centanni, Romina Porco, Caterina Potenza, Cecilia Quintana, Rosanna Reategui, Mario Romano, luciano Romualdi, Paola Santangeli, Rocco Schifano, Giovanni Schipani, Joana Chojl Scutelnico, Gianfranco Sergio, Sitiarte Spes Unica, Silvana Stabile, Ivano Storto, Assunta Tammaro, Leonora Velasquez Di Domenico, Sara Venditti, Davide Visconti, Enrico Visconti, Roberto Vitolo, Raffaella Zambrano, Emilia Zarrella, Marco Zautzik, Stefania Zini, 47(di Julio-Pagani).

FOTOGALLERY

“Lenzuola d’Arte”-Eboli

 

 

 

 

“Lenzuola d’Arte”-Eboli 3

“Lenzuola d’Arte”-Eboli 1

 

 

 

 

“Lenzuola d’Arte”-Eboli 4

 

“Lenzuola d’Arte”-Eboli 5

“Lenzuola d’Arte”-Eboli 6

 

EBOLI-Lenzuola D’Arte

Eboli, 8 luglio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente