Accuse della Cisl-Fp Ricoveri in barella all’Umberto Il

Asl Salerno – accusa la Cisl-Fp Salerno – continua la negligenza sulla gestione dei ricoveri in barella all’Ospedale di Nocera Inferiore Umberto I. 

Ospedale-Umberto-I-Nocera-Inferiore

POLITICAdeMENTE

SALERNO – «Situazione critica quella vigente all’Ospedale Nocerino ove continua la cattiva pratica dei ricoveri in barella – dichiarano rispettivamente il Coordinatore Area Centro Nord e il Coordinatore dei Giovani per la CISL FP di Salerno – Andrea Pastore e Federico Ferrara che con una nota congiunta chiedono un immediato ed autorevole intervento da parte della direzione strategica dell’ASL salerno. Non è la prima volta che il presidio ospedaliero nocerino si trova a fronteggiare una situazione di questo tipo ma questa volta i reparti interessati sono troppi e sarebbero quelli di Neurologia, Medicina, Chirurgia ed Urologia nonché il Pronto Soccorso con collocazione dei pazienti nei corridoi in assenza di fonti di ossigeno nonché di fonti di energia per utilizzo di elettromedicali e da stanotte è stato interessato anche il reparto di Nefrologia e Gastroenterologia per cui un utente è stato ricoverato e collocato nel corridoio collegato ad una bombola di ossigeno.

malati in barella presidio ospedaliero di nocera

Tale pratica lede ogni forma di diritto fondamentale dell’ammalato per non parlare del mancato rispetto delle normative in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro nonché della normativa antiincendio – incalzano i responsabili sindacali della Cisl-Fp – i dirigenti sindacali della CISL funzione pubblica. E’ noto come queste condizioni di promiscuità e di aumento di carico di lavoro possano indurre gli Operatori Sanitari ad errori di varia natura che oltre a mettere in pericolo la salute del paziente, li espongono a notevole responsabilità di carattere giuridico per colpa grave. Siamo consapevoli degli sforzi quotidiani della Direzione Sanitaria del presidio ma chiediamo un urgente intervento sulla particolare situazione determinatasi da parte della Direzione Strategica Aziendale ipotizzando anche di ripristinare le attività ordinarie ante Covid ovvero il vecchio modello organizzativo del presidio ospedaliero di Scafati, struttura integrata in una visione dipartimentale complessiva nel Dipartimento Emergenza Accettazione (DEA) di Nocera-Scafati Pagani conclude il Segretario Provinciale della CISL FP di Salerno – Alfonso Della Porta -,  atteso che i ricoveri in barella sono illegittimi e che l’emergenza pandemica è terminata. Ci auguriamo che nel breve periodo la ASL avvii il confronto sulla nuova programmazione aziendale poiché è urgente ridisegnare le attività integrandole in una nuova riorganizzazione della rete territoriale e di quella dell’emergenza urgenza.

Salerno, 15 gennaio 2023

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente