Il Partito di Fini a Battipaglia lancia il “Manifesto per l’Italia”

Sabato 20 e domenica 21, FLI scende in Piazza con i gazebo per illustrare il “Manifesto per l’Italia”.

Motta e Mastrangelo con Futuro e Libertà: “Ci candidiamo a rappresentare il volto autentico di una destra davvero Europea, Sociale e solidale, attenta alle reali esigenze e ai bisogni  della comunità”.

Gianfranco Fini Perugia

BATTIPAGLIA Futuro e Libertà per l’Italia, il Partito del Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini “apre” i battenti anche a Battipaglia. La conferma è la presenza attiva di un folto numero di battipagliesi presenti alla convention di Perugia.

Presenza che annovera tra i suoi massimi esponenti oltre che Gerardo Motta, candidato a Sindaco di Battipaglia nelle ultime elezioni amministrative per il Centro-destra, il Consigliere Comunale Bruno Mastrangelo, già Sindaco democristiano di Battipaglia, oltre a numerosi altri cittadini, tra impiegati, imprenditori e delle varie professioni.

“Una nuova pagina politica è stata aperta a Perugia da Gianfranco Fini. – dichiara Bruno Mastrangelo, Consigliere Comunale di FLI –  Il manifesto per l’Italia, con la sua spontaneità, la chiarezza dei contenuti e la puntualità del suo messaggio ha toccato le corde degli italiani, di quelli che attendevano una svolta da molto, troppo tempo.

Bruno Mastrangelo

A Perugia si è  chiuso un capitolo e ne abbiamo aperto un altro, fatto di innovazione, di attivismo e di concretezza politica mettendo al centro dell’attenzione i problemi di questo Paese chiamandoli  FINALMENTE per nome ed invocando una presa di responsabilità da parte di tutti.

E’ per questo che già da sabato  20 e domenica 21 Futuro e Libertà sarà presente con un gazebo informativo in piazza Conforti  per proporre a tutti i cittadini battipagliesi la sottoscrizione del “manifesto” politico letto ed approvato durante la convention di Perugia, all’interno del quale vengono declinati i valori e le idee che ispireranno la nostra nuova proposta politica.

Per questi valori, – continua ancora Mastrangelo – ci candidiamo a rappresentare il volto autentico di una destra davvero Europea, Liberale, sociale e solidale, attenta alle reali esigenze e i bisogni  della comunità.

Non poniamo paletti rispetto a quanti vorranno condividere con noi questo nuovo percorso e, soprattutto, non opponiamo nessuna pregiudiziale rispetto alla possibilità di dialogo con tutte quelle forze politiche che, come noi, antepongono alle rendite di posizione, la volontà di proporre ai cittadini una nuova offerta elettorale basata sui programmi e suoi valori.

Ovviamente, come detto da Gianfranco Fini, si astengano carrieristi e politicanti.

Gerardo Motta

In questi ultimi tempi Battipaglia e la politica di Battipaglia sta subendo a seguito di una totale confusione, una crisi spaventosa, che si ripercuote sui battipagliesi e sull’economia cittadina. La instabilità politica e la poca autorevolezza dell’Amministrazione Comunale retta dal Sindaco Giovanni Santomauro, non consentono che la Città di Battipaglia assuma il ruolo guida che gli compete nella Piana e nell’intero comprensorio.

Si ricorderanno gli scontri che lo stesso Consigliere Motta ha tenuto in consiglio e nel paese con il Sindaco e la sua maggioranza, così come si ricorderanno le incomprensioni che lo stesso Motta ha dovuto registrare nei rapporti interni al PdL,  fino ad essere sostituito come capo-gruppo dal Consigliere Carmine Provenza. Incomprensioni condizionate in negativo dai rapporti, progressivamente peggiorati, tra Motta e il Presidente Edmondo Cirielli. Rapporti che non hanno escluso reciproche accuse e un probabile ricorso alle vie legali.

In ogni con la presenza in città della nuova formazione Politica FLI, con a capo Mastrangelo e Motta, cambia lo scenario politico e cambieranno sicuramente anche i rapporti del FLI nei confronti dell’Amministrazione Santomauro, anche per mettere in difficoltà il Popolo delle Libertà e recuperare rispetto a loro un ruolo più centrale.

Al momento infatti, si registrano ottimi rapporti con Cecilia Francese di Etica per il Buon Governo, con Adolfo Rocco dell’MPA e Antonio Terribile. Vicinanze ed intese che non precludono nuovi assetti e nuove alleanze, anche se la stessa Francese, sia pure guardando con un particolare interesse il Partito di Fini, per il momento nega un suo coinvolgimento.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente