Nominati gli scrutatori al Comune di Battipaglia

Nominati 144 scrutatori per i 48 seggi elettorali. Un’altra occasione persa, secondo il segretario del PD favorevole al sorteggio.

Il 12 e il 13 giugno si va alle urne per votare 4 Referendum. Con il SI o con un NO si possono abrogare o meno i 4 quesiti referendari proposti. Perché i Referendum siano validi devono votare la metà più uno degli italiani.

Comune di Battipaglia

BATTIPAGLIA – Sono stati nominati i 144 scrutatori che saranno destinati ai 48 seggi elettorali in occasione delle prossime Consultazioni Referendarie del 12 e 13 giugno prossimi. La nomina  degli scrutatori è avvenuta, come prescrive la Legge per nomina diretta dei singoli Consiglieri Comunali.

La nomina degli scrutatori per chiamata diretta, anche se risponde alla Legge che volle l’attuale Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, secondo lui per equilibrare lo strapotere dei “comunisti” e per evitare, sempre secondo lui, i “brogli elettorali, è un’ennesima prepotenza che anche nelle cose più banali, non si fa cura di evitare di dimostrare, tutta l’arroganza che c’è dietro una chiamata diretta.

Al sud poi, quelle poche centinaia di euro che si percepiscono, rappresentano per tanti giovani e per tante famiglie, una boccata di ossigeno, e lo scegliere direttamente gli scrutatori rappresenta una selezione ad excludendum, piuttosto che un sorteggio che invece darebbe la stessa change a tutti.

Luca Lascaleia

Eppure il consiglio comunale aveva votato all’unanimità in Consiglio perché si interrompesse questa spirale che finiva per nominare sempre gli stessi. La commissione elettorale, composta da Ivan Corrado, Pino Cuozzo, Giuseppe Terribile e il Sindaco Giovanni Santomauro invece, ha pensato di applicare la legge, e seppure nelle proteste del segretario cittadino del Partito Democratico Luca Lascaleia, ha proceduto alla nomina degli scrutatori per chiamata diretta e senza sorteggio.

Anche in questa occasione l’Amministrazione Santomauro, i suoi Consiglieri e l’intera maggioranza e  le opposizioni, PDL in testa,  hanno perso un’occasione per far prevalere un principio semplicissimo che si chiama democrazia e mostrare ai giovani, ai suoi cittadini che esistono regole uguali per tutti. Spero che gli elettori si ricordino.

Indipendentemente dalla perdita di occasione democratica che trasversalmente colpisce tutti, val la pena ricordare, visto lo scarso rilievo che i media hanno dato ai Referendum popolari, che il 12 e 13 giugno siamo chiamati ad esprimerci su 4 Referendum, uno piú importante dell’altro. Per ogni approfondimento andate qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_abrogativi_del_2011_in_Italia

Giovanni Santomauro

  • Primo quesito (Acqua) Vuoi eliminare la legge che da  l’affidamento a soggetti privati o privati/pubblici la gestione del servizio idrico?
  • Secondo quesito (Acqua) Vuoi eliminare la legge che consente al gestore di avere un profitto proprio sulla tariffa dell’acqua, indipendente da un reinvestimento per la riqualificazione della rete idrica?
  • Terzo quesito (Centrali Nucleari) Vuoi eliminare la legge che permette la costruzione di centrali nucleari sul territorio italiano?
  • Quarto quesito (Legittimo Impedimento) Vuoi eliminare la legge che permette al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai Ministri di non comparire in udienza penale durante la loro carica?

Per ogni referendum bisognerá raggiungere il quorum. 25 milioni di persone, il 50% degli aventi diritto, dovrá  recarsi alle urne per rendere il referendum valido.

PER L’OCCASIONE QUESTO SITO APPROFITTA PER COMUNICARE CHE E’ SCHIERATO A FAVORE DELL’ABROGAZIONE DEI QUESITI REFERENDARI PROPOSTI, E QUINDI SI SCHIERA A FAVORE DEI “SI”.

QUATTRO SI: CONTRO IL NUCLEARE, IL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, PERCHE’ L’ACQUA SIA UN BENE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA E QUINDI PUBBLICO E NON GESTITA DAI PRIVATI.

………………  …  ……………….

Ecco tutti nominativi dei 144 scrutatori al Comune di Battipaglia.

Sezione 1: Sara Alfano, Antonio Amendola, Assunta Sguazzo;
Sezione 2
: Valentina Parrella, Maria Poppiti, Maria Di Gruccio;
Sezione 3: Angela Avagliano, Veronica Giaquinta, Lorenza Solimene;
Sezione 4: Maria Michela Di Trolio, Annarita Sangiovanni, Marzia Ascolese;
Sezione 5: Sabina Parrilli, Davide Zarrillo, Antonella Landi;
Sezione 6: Giovanni Savino, Maria Rosaria De Martino, Ciro Santoriello;
Sezione 7: Anna Troiano, Sabato Caruccio, Sebastiano Filosa;
Sezione 8: Valentina Gregori, Ilaria Lauri, Vincenzo Maresca;
Sezione 9: Tatiana Pellegrino, Francesca Apostolico, Anastasia Stelo;
Sezione 10: Antonietta Marolda, Luigi Palo, Noemi Forgione;
Sezione 11: Mariapia Picci, Ersilia Serretiello, Giuseppe Carullo;
Sezione 12 volante: Alfonso Franco, Emanuela Bassano, Donato D’Amico, Sabata Lamberti;
Sezione 13: Emanuele Galietta, Alessandro D’Auria, Guglielmo Rocco;
Sezione 14: Virginia Greco, Annunziata Marasco, Paola Natella;
Sezione 15; Sabrina Greco, Alfonso Persico, Antonio Buoninfante;
Sezione 16: Carlo Sorrentino, Maria Simeone, Rosanna Iuliano;
Sezione 17: Andrea Gaimari, Vincenzo Marra, Carmine Taglianetti;
Sezione 18: Carmen Piliero, Anna Maria Santonicola, Valerio Menduti;
Sezione 19: Giuseppe Pecoraro, Antonella Benedetto, Maurizio Orefice;
Sezione 20: Cristian De Marco Tura, Luciano Bottiglieri, Matteo Iannota;
Sezione 21: Adelio Caruccio, Alessia Festa, Milena Del Verme;
Sezione 22: Aida Apostolico, Alessia Adesso, Antonino Polisciano;
Sezione 23: Francesca Apostolico, Gabriella Sansone, Bruno Gallo;
Sezione 24: Alessio Napoliello, Floriana Risi, Marco Noschese;
Sezione 25: Rossana Calonico, Angelo Zoppi, Alessio Gelsomino Corvo;
Sezione 26: Alessandra Marra, Angela Landi, Donato Solitro;
Sezione 27: Carla Coppeto, Veronica Villecco, Francesco Caggiano;
Sezione 28: Iole Fiorillo, Angela Leo, Annalisa Del Percio;
Sezione 29: Marzia Amaranto, Libera Izzo, Anna Russo;
Sezione 30: Fabio Santovito, Loredana Viero, Roberta Conza;
Sezione 31: Emilia Scalona, Dario Gioia, Cosimo D’Aloia;
Sezione 32: Berardino Tarallo, Alessandro Schiavi, Teresa De Cesare;
Sezione 33: Desireé Ferro, Speranza De Lucia, Roberta Marcantonio;
Sezione 34: Gianmarco Cerra, Marco Picciariello, Pietropaolo Greco;
Sezione 35: Maria Asara, Giuseppe Primerano, Marcella Ontano;
Sezione 36: Matteo Auteri, Annamaria Sorvillo, Simone Mario Ferrara;
Sezione 37: Raffaele Sabato, Raffaella Manzo, Elvira Iuliano;
Sezione 38: Enza Principe, Alessandra Parrilli, Lucia Persico;
Sezione 39: Giovanna Cavallo, Ilaria Dell’Olmo, Gemma Serena Bovi;
Sezione 40: Rita Salomone, Annalisa Coralluzzo, Alfonso Arciulu;
Sezione 41: Valentina Coralluzzo, Veronica D’Ambrosio, Lucia Marchetta;
Sezione 42: Concetta Corbi, Daniela Rizzo, Caterina Monetti;
Sezione 43: Giuseppe Sbozza, Chiara Rotella, Renato Pluto;
Sezione 44: Sabatino Izzo, Antonio Luciano, Assunta Marigliano;
Sezione 45: Valentino Corradino, Vito Cerullo, Rita D’Alessandro;
Sezione 46: Maddalena Conte, Nicoletta Schiavi, Paola Esposito;
Sezione 47: Carmela Troisi, Filomena Zottola, Luigia Valletta;
Sezione 48 ospedaliera: Rosa Avallone, Fabio Malianni, Susanna Malandrino;
Sezione 48 speciale: Vito Russo, Giuseppe Ferlisi.

Battipaglia, 24 maggio 2011

mmmmm

mmm

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. sono sempre gli stessi. VERGOGNA.

  2. Io avrei messo anche i nonni così almeno alcune famiglie sarebbero state interamente coperte. Fate semplicemente SCHIFO e PENA

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente